BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Livorno-Avellino (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: punto prezioso per gli irpini (Serie B 2015, oggi 11 ottobre)

Diretta Livorno-Avellino: info streaming video e diretta tv, orario e risultato della partita di Serie B in programma domenica 11 ottobre 2015 alle ore 15:00, valida per la 7^giornata

(dall'account Twitter ufficiale @LivornoCalcio)(dall'account Twitter ufficiale @LivornoCalcio)

Il match dell'Artemio Franchi si conclude con il punteggio di 1-1. Buon pareggio per gli ospiti, ultimi in classifica, risultato deludente per i padroni di casa, in superiorità numerica per gran parte del secondo tempo. Ospiti in vantaggio con Trotta, servito dall'ex Tavano al 21', pareggio dei padroni di casa con Comi su calcio di rigore, al 54', provocato da un fallo di mano di Biraschi, che nell'occasione è stato espulso. Proteste veemente degli ospiti, che hanno chiesto all'arbitro di tornare sui propri passi (episodio da rivedere alla moviola), chiedendo di valutare l'intervento come colpo di petto. Nel finale attacchi inutili dei padroni di casa, che non riescono ad alzare i ritmi e restano in 10 negli ultimi minuti, per l'espulsione di Visconti. 

Allo stadio Artemio Franchi punteggio fermo sull'1-1 nel match valido per la settima giornata del campionato di Serie B. Tesser ha mandato in campo Nitriansky, passando al 4-3-2, per supplire all'inferiorità numerica provocata dall'espulsione (dubbia) di Biraschi. Nei padroni di casa molto attivo soprattutto Pasquato, pericoloso con il suo sinistro sui calci piazzati, ma i labronici non riescono ad impensierire Frattali. Al 74' episodio dubbio in area irpina: Visconti atterra Pasquato con una spallata, l'arbitro lascia proseguire nonostante le proteste dei padroni di casa. Al 78' nelle file del Livorno viene espulso Moscati, reo di aver protestato con troppa veemenza nei confronti dell'assistente: ripristinata la parità numerica, l'Avellino negli ultimi minuti è passato al 5-3-1 a protezione del prezioso pareggio. 

Nessun cambio negli spogliatoi nel match dell'Armando Picchi, valido per la settima giornata del campionato di Serie B 2015-2016. Nei primi minuti del secondo tempo il ritmo stenta a decollare, i padroni di casa tentano di attaccare ma mostrano una manovra poco fluida. Al 52' contropiede degli irpini con Biraschi, che calcia dalla distanza ma sbaglia la mira. L'andamento del match cambia a partire dal 54': l'arbitro decreta un calcio di rigore per fallo di mano in area di Biraschi (episodio dubbio da rivedere alla moviola), che nell'occasione viene anche espulso. Sul dischetto si presenta Comi che sigla la prima rete con i labronici con un piazzato angolato, intuito da Frattali che non riesce ad arrivare sulla sfera. Nell'Avellino entra il difensore Mitrianski al posto di Soumarè, a sua volta subentrato ad Insigne nei minuti finali della prima frazione di gioco. 

È terminato il primo tempo del match dell'Armando Picchi, valido per la settima giornata del campionato di serie B 2015-2016. Dopo il gol di Trotta, reazione dei padroni di casa che tuttavia non riescono a costruire trame offensive efficace, a causa del pressing alto dei calciatori irpini. I labronici si rendono pericoloso soprattutto sui calci piazzati, con Pasquato e Aramu ma non riescono ad impensierire Frattali. Da segnalare due cartellini gialli per gli ospiti (Biraschi e Insigne), un'occasione per i padroni di casa con Comi, che da posizione favorevole calcia tra le braccia del portiere ospite, e l'infortunio di Roberto Insigne, costretto a lasciare il campo (sostituito da Soumarè) nel finale, a causa di un infortunio alla caviglia. 

Tutt'altro che spettacolare l'inizio allo stadio Armando Picchi, dove è in corso il match valido per la settima giornata del campionato di serie B. Molti errori in fase di impostazione da entrambe le parti, prevalenza dei padroni di casa che tuttavia non riescono a creare occasioni da gol significative e ad alzare i ritmi del match, che resta giocato su ritmi blandi. Unica occasione significativa da segnalare per i padroni di casa un colpo di testa di Aramu (al 19'), terminato di poco a lato rispetto alla porta difesa da Frattali. Al 21' gli irpini passano in vantaggio con Trotta, che sfrutta un cross basso dal fondo di Tavano (ex di turno, fischiatissimo dai tifosi labronici) battendo Pinsoglio da distanza ravvicinata. Al 33' l'Avellino conduce a Livorno, con il risultato di 0-1. 

Padroni di casa all'attacco sin dai primi minuti, nel match valido per la settima giornata del campionato di Serie B. Al 10' Luci apre per Moscati, l'esterno crossa ma Ligi di testa riesce ad anticipare Aramu. Gli irpini partono in contropiede con Trotta ma l'attaccante sbaglia l'appoggio per Insigne. Poche emozioni nei primi minuti allo stadio Armando Picchi, al 12' il risultato resta fermo sullo 0-0. Il match resta equilibrato, l'andamento della partita, al momento, non ha rispecchiato il forte divario di punti in classifica esistente tra le due squadre. 

Livorno-Avellino: allo stadio Armando Picchi sta per iniziare il match valido per la settima giornata del campionato di Serie B 2015-2016. Ecco le formazioni ufficiali scelte dai due tecnici. LIVORNO (4-3-2-1): Pinsoglio; Moscati, Ceccherini, Lambrughi, Gasbarro; Biagianti, Schiavone, Luci; Comi, Pasquato; Aramu. A disposizione: Ricci, Bunino, Cazzola, Gonnelli, Jelenic, Kukoc, Morelli, Palazzi, Vergara. Allenatore: Panucci. AVELLINO (4-3-2-1): Frattali; Nica, Rea, Biraschi, Giron; D'Angelo, Jidayi, Arini; Insigne, Tavano; Trotta. A disposizione: Offredi, Bastien, Chiosa, Ligi, Mokulu, Nitriansky, Soumare, Visconti, Zito. Allenatore: Tesser. 

Nonostante le ultime sconfitte subite, tatticamente le due squadre non dovrebbero cambiare molto, con il Livorno di Cristian Panucci sempre schierato con un 4-2-3-1 che nelle ultime due sfide ha decisamente perso efficacia in attacco, anche per l'assenza di un bomber di razza come Vantaggiato. Tesser prosegue con il 3-4-1-2 per il suo Avellino, anche se contro il Vicenza si è vista una squadra di fatto schierata con un 3-5-2 con Insigne arretrato a centrocampo. Il fratello di Lorenzo, in forza al Napoli, sembra però decisamente più a suo agio in posizione di trequartista e in questo ruolo dovrebbe essere confermato a Livorno, a meno di essere sostituito all'ultimo momento da un altro centrocampista per rinfoltire la linea mediana. 

È una delle partite della settima giornata di Serie B. Andiamo a vedere in quali condizioni di forma le due squadre arrivano alla partita odierna. A Livorno sta scattando l'allarme visto che i labronici sono reduci da due sconfitte consecutive contro Spezia in casa (1-2) e sul campo del Cesena (1-0): urge immediatamente invertire la tendenza per non allontanarsi dalla vetta, per ora ancora vicinissima dopo l'ottimo avvio con quattro vittorie consecutive. Due sconfitte sono gli ultimi risultati anche dell'Avellino, 2-1 a Bari e soprattutto il pesante 1-4 casalingo contro il Vicenza. La squadra irpina è penultima, la classifica piange già e bisogna fare punti... 

Si gioca oggi alle 15.00 e arà diretta dall'arbitro Minelli della sezione di Varese. Voglia di riscatto: si può riassumere in tre parole questa sfida della settima giornata del campionato di Serie B. Per il Livorno il campionato era iniziato come meglio non si poteva, con quattro vittorie nei primi quattro incontri disputati che avevano alimentato i sogni di promozione in Serie A dei tifosi. Svegliati bruscamente però alla prima sconfitta interna contro lo Spezia, alla quale ha fatto seguito sabato scorso un nuovo ko sul campo del Cesena, a causa di un rigore trasformato dal bianconero Sensi a metà della seconda frazione di gioco.

Un passo indietro costato ai livornesi la vetta della classifica, ora occupata in coabitazione da Cagliari, Crotone e lo stesso Cesena. Meglio non stanno andando le cose ad un Avellino a sua volta reduce da due ko di fila. Se la sconfitta in casa del Bari aveva però comunque fornito alcune indicazioni positive agli irpini, sconfitti 2-1 al 'San Nicola', il rovescio interno contro il Vicenza (1-4 il risultato finale) ha scatenato il malumore dei tifosi.

Dopo essersi spinto lo scorso anno fino alla semifinale play off per la Serie A, l'Avellino non sembra in grado quest'anno di ripetere l'exploit della passata stagione ed è al momento penultimo in classifica, con soli quattro punti in compagnia della Ternana. 

Queste le probabili formazioni che si affronteranno allo stadio 'Armando Picchi' di Livorno: padroni di casa in campo con Pinsoglio in porta, il croato Kukoc sull'out sinistro di difesa e il giovane Morelli su quello destro, con Ceccherini e Lambrughi centrali. Luci e Schiavone saranno i due vertici bassi di centrocampo con Biagianti, Pasquato e l'albanese Vajushi a supporto dell'unica punta Comi; quest'ultimo dovrebbe essere preferito a Bunino che aveva invece iniziato da titolare il match sul campo del Cesena. L'Avellino invece dovrebbe scendere in campo con Frattali a difesa della porta, alle spalle di una difesa a tre composta da Biraschi, Ligi e Chiosa. Il capitano Arini a centrocampo sarà affiancato da Zito, Nica presidierà l'out di destra e Giron la fascia sinistra. Roberto Insigne giocherà come trequartista a supporto della coppia d'attacco formata da Trotta e Tavano.

Cristian Panucci non ha cercato scuse dopo il ko di Cesena, affermando con chiarezza nel post partita come i romagnoli abbiano meritato la vittoria contro il suo Livorno. E' un dato di fatto però che il tecnico dei labronici nelle ultime settimane si sia trovato alle prese con diverse assenze per infortunio che hanno frenato la brillante partenza della sua squadra in campionato, che oltre agli infortuni di Fedato e Vantaggiato dovrà fare i conti con le assenze di Maicon, Gasbarro, Calabresi, Palazzi e Aramu, tutti convocati nelle varie Nazionali. Dopo il tracollo casalingo contro il Vicenza, l'Avellino di Tesser è stato invece spedito in ritiro, e le prossime gare potrebbero essere decisive anche per il futuro del tecnico, che sembra ancora lontano dall'aver trovato la quadratura del cerchio tattica per la sua squadra. Le principali agenzie di scommesse indicano un Livorno decisamente favorito per la vittoria contro gli irpini, con la vittoria casalinga quotata 1.95 da Betclic. Eurobet offre ad una quota di 3.25 l'eventuale pareggio e ad una quota di 4.55 l'eventuale successo esterno degli irpini.

La partita di Serie B Livorno-Avellino sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 1 HD, il numero 251 del Box: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video su pc, tablet e smartphone tramite l'applicazione SkyGo; per i non abbonati al pacchetto il codice d'acquisto pay-per-view è 486882. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all'interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto - Serie B, che andrà in onda dalle ore 15:00 alle 17:00. Aggiornamenti sul risultato di Livorno-Avellino saranno disponibili sul sito ufficiale www.legab.it.

© Riproduzione Riservata.