BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Ucraina-Spagna (risultato finale 0-1): Mario Gaspar, esordio e gol. Ucraini al playoff (oggi 12 ottobre 2015, qualificazioni Euro 2016)

Diretta Ucraina-Spagna, risultato finale 0-1: le Furie Rosse vincono a Kiev con il primo gol in nazionale di Mario Gaspar. I padroni di casa sono costretti a giocare i playoff a novembre

Tifosi dell'Ucraina (Infophoto)Tifosi dell'Ucraina (Infophoto)

La Spagna vince 1-0 in Ucraina e chiude il girone C di qualificazione agli Europei 2016 con 27 punti. Decide la rete messa a segno da Mario Gaspar, la prima all’esordio in nazionale; il terzino destro ha concluso di testa sul cross di Thiago Alcantara. Spagna dilagante a livello di occasioni: nel primo tempo Fabregas si è fatto parare un rigore da Pyatov, nella ripresa gol annullato a San José (giustamente, per un fallo precedente di Nacho. Delusione Ucraina, che all’87’ ha avuto un’altra occasione per segnare quando  Rybalka si è fatto parare la conclusione mancina da De Gea: la nazionale di casa ha avuto le sue opportunità ma non è stata cinica, mancando così la qualificazione diretta agli Europei 2016 che era stata comunque allontanata dalla vittoria della Slovacchia sul campo del Lussemburgo. 

Al 55’ minuto viene annullato un gol alla Spagna. Azione tambureggiante delle Furie Rosse, avviata come sempre da Thiago Alcantara: splendida giocata sulla destra della nazionale di Vicente Del Bosque, uno-due di Alcantara con Isco che restituisce palla di tacco, scambio anche con Fabregas e cross basso per Paco Alcacer che calcia in allungo ma trova la respinta di Pyatov. Il pallone resta nell’area piccola; Nacho viene anticipato e San José arriva da dietro infilando nella porta sguarnita. Giusta però la segnalazione di Milorad Mazic: Nacho ha commesso fallo nel tentativo di impossessarsi della sfera e dunque il gol è annullato. Poco più tardi pericolosa l’Ucraina che guadagna un altro calcio d’angolo, battuto però senza esito; grande occasione poi con Garmash che impatta di testa sul cross di Yarmolenko, grande parata di De Gea che vola all’incrocio. Al 58’ proprio Garmash lascia il posto a Rybalka per il primo cambio da parte dell’Ucraina. 

Si riparte senza cambi a Kiev: l'Ucraina ha bisogno di recuperare il risultato anche se la vittoria netta della Slovacchia lascia ormai ben poche speranze di secondo posto nel girone C e qualificazione diretta alla fase finale degli Europei. Avvio forte dei padroni di casa che guadagnano un angolo, sugli sviluppi del quale Yarmolenko trova lo spazio per mettere in mezzo un pallone insidioso sul quale si avventa Konoplyanka; la difesa libera ma l'arbitro aveva già fischiato perchè la traiettoria del cross aveva oltrepassato la linea di fondo. E' comunque questo l'atteggiamento che l'Ucraina deve avere se vuole vincere la partita. 

Spagna in vantaggio 1-0 a Kiev contro l’Ucraina; decide il primo gol in nazionale di Mario Gaspar, che con un colpo di testa bagna in maniera perfetta il suo esordio con la maglia delle Furie Rosse. La Spagna avrebbe potuto raddoppiare subito dopo ma Fabregas si è fatto parare da Pyatov un calcio di rigore che lui stesso si era procurato subendo fallo da Kucher (ammonito); così l’Ucraina ha nuovamente preso coraggio e ha nuovamente impegnato De Gea, occasione nitida quando al termine di un batti e ribatti in area Garmash ha spedito alto di testa a porta vuota, pur se va detto che era stato ben disturbato dalla difesa avversaria. Al 45’ punizione di Konoplyanka, defilato sulla sinistra: conclusione in porta ben respinta da De Gea con i pugni. 

Grande occasione per l’Ucraina al 15’ minuto: si sveglia la nazionale di Fomenko e mette la testa fuori dalla propria trequarti, iniziando a far capire di volere la vittoria. L’opportunità capita sul piede di Rotan: arriva un pallone dalla sinistra sul quale il capitano si avventa di prima intenzione, scaricando un sinistro piuttosto centrale che però sembra vincente, visto che De Gea aveva battezzato l’angolo alla sua sinistra. Al 21’ minuto però la Spagna si porta in vantaggio: bellissima azione palla al piede, Thiago Alcantara apre per Nolito che restituisce a Thiago, cross dalla sinistra per Mario Gaspar che all’esordio in Nazionale segna il primo gol con la maglia delle Furie Rosse. Poco dopo, al 23’ minuto, rigore per la Spagna: fallo di Kucher su Fabregas, netto. Lo stesso Fabregas dal dischetto si fa ipnotizzare da Pyatov, che tiene in corsa l'Ucraina. 

Tante novità nella Spagna che gioca questa sera a Kiev: esordio in nazionale per Mario Gaspar, in campo anche Etxeita e San José che rappresentano l'Athletic Bilbao. L'Ucraina deve fare risultato ma per il momento non è partita benissimo; è la Spagna che fa la partita, dopo cinque minuti Azpilicueta si libera da sinistra e prova la conclusione, palla che termina a lato. L'Ucraina ha bisogno di prendere il comando delle operazioni e alzare il baricentro per evitare di essere vittima del possesso palla della Spagna che può addormentare la partita. 

Ci siamo: sta per cominciare questa interessante Ucraina-Spagna, che chiude il girone C delle qualificazioni agli Europei 2016. Gli ospiti sono già qualificati alla fase finale e sicuri del primo posto, l’Ucraina con una grande rimonta ha agganciato la Slovacchia ma la vittoria di stasera potrebbe non bastare. Vediamo comunque le formazioni ufficiali di Ucraina-Spagna, calcio d’inizio alle ore 20:45. 12 Pyatov; 17 Fedetskiy, 5 Kucher, 20 Rakitskiy, 13 Shevchuk; 14 Rotan, 6 Stepanenko; 7 Yarmolenko, 19 Garmash, 10 Konoplyanka; 22 Kravets. In panchina: 1 Boyko, 23 M. Shevchenko, 3 Pylyavski, 2 Kamenyuka, 4 Tymoshchuk, 8 Malinovskiy, 9 Gusev, 16 Zinchenko, 18 Rybalka, 21 Karavayev, 11 Seleznyov, 15 Budkivskiy. Allenatore: Mikhail Fomenko 12 De Gea; 17 Mario Gaspar, 14 Etxeita, 15 Nacho, 2 Azpilicueta; 8 Thiago Alcantara, 6 San José, 10 Fabregas; 22 Isco, 9 Paco Alcacer, 19 Nolito. In panchina: 1 Casillas, 23 Sergio Rico, 16 Juanfran, 3 Piqué, 4 Bartra, 18 Jordi Alba, 5 Sergio Busquets, 13 Mata, 20 Cazorla, 11 Pedro. Allenatore: Vicente Del Bosque 

È il big-match dell'ultima giornata del girone C delle qualificazioni ad Euro 2016. Per quanto riguarda lo schema tattico, le due squadre hanno modi di giocare differenti. L'Ucraina scende in campo con l'idea di attendere gli avversari nella propria metà campo, restando compatta per poi ripartire quando si aprono degli spazi, sfruttando la velocità degli esterni. La Spagna invece cerca di prendere in mano le redini del gioco fin da subito, provando ad aggredire l'area avversaria per mettere in difficoltà i difensori; l'alta qualità permette loro di offendere costantemente e di far girare la palla con estrema facilità. 

Si gioca questa sera alle ore 20:45 italiane (le 21:45 locali); è diretta dall'arbitro serbo Milorad Mazic ed è valida per la decima e ultima giornata del girone C delle qualificazioni agli Europei 2016. L'Ucraina arriva da una vittoria in casa della Macedonia, ed è al secondo posto in classifica a pari punti con la Slovacchia. Per loro non sarà un match facile quello contro la Spagna, ma dovranno a tutti i costi cercare di fare bene poiché la Slovacchia è impegnata in un match piuttosto semplice contro il Lussemburgo ed ha pure il vantaggio degli scontri diretti favorevoli in caso di arrivo a pari punti.

All'Ucraina comunque potrebbe anche bastare arrivare terza, dal momento che da questo girone potrebbe appunto uscire la migliore terza che si qualificherà direttamente alla fase finale degli Europei senza dover ricorrere ai playoff. La Spagna invece, arriva da una bella vittoria in casa contro il Lussemburgo, ed è già qualificata matematicamente, ma nonostante ciò proverà a fare bene anche in trasferta poiché vincere fa sempre bene.

La pericolosità dell'Ucraina sta nelle qualità dei loro esterni di centrocampo, i quali sono molto veloci e hanno ottime capacità di dribbling, ma anche il centravanti Zozulya è molto forte fisicamente ed è spesso in grado di fare reparto da solo. La formazione spagnola ha molte qualità individuali e i suoi giocatori mettono in mostra un calcio spettacolare, forse uno dei migliori al mondo, anche se negli scorsi campionati mondiali le cose non sono andate molto bene. 

L'obiettivo della Spagna era naturalmente quello di ottenere il passaggio del turno senza troppi problemi, poiché dovranno riuscire a difendere il titolo di campioni d'Europa in carica e andare in Francia per vincere il torneo. La qualificazione è arrivata, e naturalmente si presenteranno alla fase finale come una delle squadre favorite.

Le quote sul risultato di Ucraina-Spagna sono però piuttosto equilibrate, forse considerando che la formazione di casa si presume più desiderosa di ben figurare e chiaramente ha un grande obiettivo da raggiungere: la Snai offre il segno 1 a 2,70, mentre per il pareggio si sale a 3,15 e in caso di vittoria spagnola si scende di nuovo a 2,60.

Ucraina-Spagna potrà essere seguita anche in diretta tv con la telecronaca integrale della singola partita sui canali 205 e 2051 del satellite (Sky Sport Plus HD e Sky Calcio 1 HD), ma pure sui canali 201 e 206 (Sky Sport 1 HD e Sky SuperCalcio HD) all'interno del programma 'Diretta Gol Qualificazioni Euro 2016' che trasmette in tempo reale highlights e gol di tutti i match che si giocano questa sera. Gli abbonati a Sky potranno anche seguire in diretta streaming videoil match sul sito skygo.sky.it, attivando su PC, tablet e smartphone l'applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi. Ricordiamo anche gli aggiornamenti e le notizie utili che arriveranno attraverso il sito ufficiale della UEFA, all'indirizzo www.uefa.com.

© Riproduzione Riservata.