BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Torino-Milan (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: posta in palio divisa (Serie A 2015, anticipo oggi 17 ottobre)

Diretta Torino-Milan, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Olimpico, valida per l'ottava giornata del campionmato di Serie A 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

E' terminata sul punteggio di uno a uno la sfida delle 20.45 tra Torino e Milan. Primo pareggio in campionato della compagine rossonera che viene fermata dalla squadra granata. Apre le danze Bacca al sessantatreesimo della gara, con un destro violento sul cross dalla sinistra di Bertolacci. Passano dieci minuti e il torino pareggia con Baselli, bravo a trafiggere un disattento Lopez sul suo palo. 

Oltre ottanta minuti sul cronometro e punteggio fermo sull'uno a uno tra Torino e Milan. Al settantatreesimo, infatti, la formazione granata trova la rete del pareggio con Baselli che con una conclusione di precisione begga Diego Lopez sul suo palo: sette presenze e quattro gol per il giocatore del Torino in questo campionato. Poco dopo cartellino giallo estratto da Gervasoni a Bovo per un intervento scomposto ai danni di Montolivo. Al minuto settantasette tentativo dal limite da parte di Bonaventura che si spegne sul fondo. 

Quando siamo giunti al sessantacinquesimo minuto del match tra Torino e Milan, il punteggio è di uno a zero in favore della formazione rossonera. Al minuto 62, infatti, Bertolacci va via sulla sinistra e mette dentro l'area un bel pallone rasoterra per Bacca che, a tu per tu con Padelli, controlla con il destro e scaraventa in rete il pallone. Difesa granata troppo statica in occasione della rete del vantaggio rossonero; vantaggio fin qui meritato da parte della formazione allenata da Sinsia Mihajlovic. 

E' ricominciato da oltre cinuqe minuti di gioco, il secondo tempo tra Torino e Milan con il punteggio ancora fermo sullo zero a zero. Durante l'intervallo il tecnico dei granata, Giampiero Ventura, ha effettuato un cambio inserendo Vives al posto di un acciaccato Gazzi. Nessun cambio, invece, tra gli undici giocatori rossoneri. Anche in questo avvio di ripresa il Milan sta cercando di premere sull'acceleratore ma la difesa granata è ben disposta e non concede spazi agli attaccanti avversari. 

Quando siamo giunti oltre il trentacinquesimo minuto del primo tempo, il punteggio tra Torino e Milan è sempre fermo sullo zero a zero. Gara molto combattuta ed equilibrata, con tanti interventi maschi; al 29esimo intervento duro di Glik su Bonaventura con un calcio di punizione che finisce solo sull'esterno della rete. I rossoneri sono abili a chiduersi con ordine nelle retrovie e a ripartire in velocità. Al trentaquattresimo qualche problema fisico per Gazzi dopo uno scontro aereo con Kucka. 

Quando siamo giunti oltre il ventesimo minuto del primo tempo, il punteggio tra Torino e Milan è ancora fermo sullo zero a zero. Gara piuttosto piacevole e combattuta ma ancora priva di vere e proprie occasioni da gol. I padroni di casa si stanno facendo preferire dal punto di vista del possesso palla ma i rossoneri aggrediscono senza sosta. Al diciottesimo ci ha provato Montolivo da fuori area ma la sua conclusione finisce fuori dallo specchio della porta. 

E' cominciata da circa cinque minuti di gioco la sfida tra Torino e Milan allo stadio Olimpico, con il punteggio ancora fermo sullo zero a zero. Avvio di gara piuttosto equilibrato, con le due formazioni che si stanno studiando. Al secondo minuto Antonelli cerca l'inserimento in chiave offensiva ma deve fare i conti con una chiusura efficace da parte di Quagliarella in fase difensiva. Si lotta soprattutto a centrocampo, dove Bertolacci e Montolivo sono rimasti a terra per uno scontro di gioco con un avversario. Quagliarella mette sportivamente in rimessa laterale.  

Fischio d'inizio per Torino e Milan. Tutto è pronto allo stadio Olimpico per dare vita alla partita valida per l'ottava giornata di Serie A fra i granata e i rossoneri, l'anticipo serale di questo turno di campionato. Un confronto che si annuncia molto interessante fra un Torino che vuole sognare in grande e un Milan che vuole ripartire. Andiamo dunque a vedere quali sono le formazioni ufficiali che sono state comunicate da pochi minuti: le scelte di Giampiero Ventura e Sinisa Mihajlovic per i titolari in questo incontro. TORINO: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Acquah, Gazzi, Baselli, Molinaro; Maxi Lopez, Quagliarella. A disposizione: Castellazzi, Ichazo, V.Mantovani, Gaston Silva, Vives, Benassi, Prcic, J.Martinez, Belotti, Amauri. Allenatore: Giampiero Ventura. MILAN: Diego Lopez; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci, Luiz Adriano, Bonaventura. A disposizione: Abbiati, Donnarumma, De Sciglio, Zapata, Mexes, Calabria, José Mauri, De Jong, Poli, Suso, Bacca, Honda. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Per i granata ha parlato Maxi Lopez, un ex della partita: “Vogliamo continuare a stupire perché ci siamo meritati tutti i punti che abbiamo conquistato. Adesso ci aspetterà un match importante contro il Milan e capiremo davvero a cosa potremo ambire in futuro. Il Milan è una squadra storica ma noi vogliamo assolutamente vincere ed oggi non abbiamo niente ad invidiare. Mihajlovic? E’ uno vero, con lui un rapporto sempre sincero e cordiale, è un allenatore con cui mi sono trovato bene”. Per il Milan invece ha parlato Luca Antonelli a Milan Channel: “Stiamo cercando di preparare al meglio il match contro il Torino e curarlo in ogni minimo dettaglio. Il Torino è difficile da affrontare ma noi siamo il Milan e vogliamo vincere. I cambi di modulo? Noi non dobbiamo pensare a questo, noi cercheremo di adattarci a quello che vuole il mister durante la partita. Siamo il Milan e dobbiamo ritrovare i tre punti”.

Il Torino di Giampiero Ventura ospita il Milan di Sinisa Mihajlovic allo Stadio Olimpico. I granata si schierano in campo con il 3-5-2 mentre i rossoneri optano per il 4-3-1-2. I rossonero sono ancora in fase di rodaggio e si troveranno di fronte di sicuro una squadra più abituata a giocare insieme. La chiave tattica si vedrà in mezzo al campo dove lo strapotere fisico dei vari Vives e Gazzi potrebbe mettere in seria apprensione una squadra come quella rossonera ancora alla ricerca della quadra. Attenzione alla rapidità degli esterni rossonero, giocatori come Cerci e Bonaventura non si fanno scrupoli a saltare l'uomo e puntare la porta 

Sfida delicata quella all'Olimpico di Torino tra i padroni di casa e il Milan: entrambe le formazioni provengono da una sconfitta (Torino sconfitto dal Carpi, Milan travolto a San Siro dal Napoli) e devono subito risalire la china per non perdere ulteriore terreno dalle parti alte della classifica, in particolare dalla compagine di Mihajlovic si attende una reazione di carattere dopo lo 0-4 incassato da Higuain e compagni. Ma anche gli uomini di Ventura, che comunque rimangono quinti in classifica, hanno bisogno dei tre punti per confermarsi una delle più belle realtà di questo inizio campionato. La scorsa stagione - quando entrambe le squadre hanno vissuto un campionato piuttosto anonimo, rimanendo escluse dalle coppe europee - i due scontri diretti hanno visto Milan e Torino pareggiare all'andata (10 gennaio 2015 a Torino), mentre al ritorno (24 maggio 2015 al Meazza) i rossoneri si sono imposti 3 a 0 grazie a una doppietta di El Shaarawy e un calcio di rigore trasformato da Pazzini. Dal 1998 a oggi, il bilancio dei precedenti è di undici vittorie per il Milan, appena successi per il Torino (che non battono i rossoneri dal lontano 2001) e sette pareggi.

Il secondo anticipo del sabato è il match tra Torino e Milan in programma in serata con i granata pronti a ritrovare la via del successo dopo la sconfitta contro il Carpi mentre i rossoneri arrivano dopo il quattro a zero subito dal Napoli. Il Torino segna più del Milan, 12 gol in sette giornate, media-gol da 1,7 mentre il Milan è a quota 8 gol con una media-voto da 1,1. Il Torino ha tirato in porta ben 69 volte, 36 nello specchio e 33 fuori, il Milan invece ha tirato 64 volte con 27 tiri nello specchio e 37 fuori. Il Milan ha messo a segno 13 assist, solo quattro vincenti, il Torino come media va meglio visto che su otto assist totali ben 3 vincenti. Torino che ovviamente gioca meglio sulle corsie laterali, non a caso ha effettuato 60 cross utili mentre il Milan è fermo a quota 37, quasi la metà.  I due portieri invece hanno lavorato allo stesso modo per entrambi infatti 23 parate di media con 8 interventi decisivi per Padelli, 9 per Diego Lopez.

Si gioca questa sera alle ore 20:45 ed è diretta dall'arbitro Gervasoni di Mantova; lo stadio Olimpico nel capoluogo del Piemonte ospita questa interessante partita che è valida per l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016. La classifica al momento sorride al Torino, quinto con 13 punti; il Milan è undicesimo con 9 punti e ancora una volta è stato protagonista di un inizio negativo, che ha già portato tante contraddizioni in seno alla società e alla squadra.

Vincere all’Olimpico diventa quasi obbligatorio per una squadra che nonostante gli investimenti sul calciomercato estivo (quasi 90 milioni di euro) non riesce a esprimere il gioco voluto e annaspa a metà classifica avendo già incassato 13 reti (soltanto il Carpi ne ha subiti di più in tutta la Serie A) a fronte di soli 8 segnati. Sinisa Mihajlovic, a coronamento del periodo negativo, è l’allenatore tra gli ultimi quattro avuti dal Milan ad avere la media punti peggiore; vero che ragioniamo su sette partite, ma in ogni caso il dato deve far riflettere e pensare che forse la colpa non sta tutta nella guida tecnica.

Il pesante 0-4 subito in casa dal Napoli è già la quarta sconfitta stagionale per il Milan; le altre sono arrivate sui campi di Fiorentina, Genoa e Inter. Tre le vittorie, mai convincenti e sempre sofferti; forse Mihajlovic non rischia il posto ma è chiaro che qualcosa vada cambiata. Il Torino è invece reduce dalla seconda sconfitta stagionale; 1-2 a Modena contro il Carpi ultimo in classifica, un incidente di percorso che certamente fa male perchè non era atteso, ma che ci può stare visto il rendimento precedente.

Il Torino è forse la grande rivelazione del campionato; alla quinta stagione in panchina Giampiero Ventura ormai non è più una novità, ma non era scontato che una squadra profondamente modificata riuscisse a esprimere un calcio brillante ed efficace, in grado di segnare 12 gol nelle prime sette partite e portarsi addirittura in zona Champions League. L’obiettivo del Torino è dichiarato: tornare in Europa perchè le possibilità ci sono, per farlo bisogna passare attraverso il rendimento interno e finora in casa il Torino non ha mai sbagliato, vincendo tutte le tre partite che ha giocato all’Olimpico. 

Un anno fa si era giocato alla penultima giornata di andata ed era finita 1-1: rigore di Menez in apertura e pareggio di Glik nel finale, al ritorno invece il Milan aveva vinto con un 3-0 netto, doppietta di El Shaarawy e rigore di Pazzini quando ormai la stagione era terminata e non c’erano più obiettivi per entrambe le squadre. A noi ora non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita dello stadio Olimpico che rappresenta l’anticipo serale del sabato: la diretta di Torino-Milan, valida per l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

La diretta tv di Torino-Milan è affidata ai canali della pay tv satellitare, in particolare Sky Sport 1, Sky SuperCalcio e Sky Calcio 1, e quelli della pay tv del digitale terrestre, su Premium Sport e Premium Sport HD. Tutti gli abbonati avranno anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione rispettiva Sky Go e Premium Play, che consente di visualizzare le immagini su supporti digitali come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo inoltre gli account ufficiali che la Lega mette a disposizione per tutti gli aggiornamenti utili: li trovate su facebook.com/serieatim e, su Twitter, all’indirizzo @SerieA_TIM.