BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Atalanta-Carpi (3-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 8^ giornata)

Pubblicazione:domenica 18 ottobre 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 18 ottobre 2015, 18.56

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

ATALANTA-CARPI: I VOTI DEI BIANCOROSSI

BELEC 5: Colpevole su due dei 3 gol dei nerazzurri, compromette inevitabilmente il match dei suoi. L'ex portiere dell'Inter ha tanto da lavorare sulle uscite. Chissà che questa prestazione non gli costi il posto da titolare.

ZACCARDO 6: Il migliore del reparto arretrato: prova a tenere in piedi una retroguardia che fa acqua da tutte le parti. Nel finale si spinge in avanti alla ricerca del gol in qualità di centravanti aggiunto.

BUBNJIC 4,5: Partita disastrosa per l'ex Udinese: impreciso in fase d'impostazione, regala spesso il pallone agli attaccanti avversari. Il "Papu" Gomez lo ubriaca di finte e nel finale commette il fallo da rigore su Pinilla da cui scaturisce il 3 a 0 finale. Partita da dimenticare per lui.

GAGLIOLO 5,5: Spesso in difficoltà nel tentativo di contenere Moralez, fa vedere qualche buona chiusura.

LETIZIA 6: Meglio nel primo tempo dove prova a mettere una pezza sulle emorragie difensive procurate da Bubnjic. Nel secondo tempo cala d'intensità e viene sostituito.

(dal 73' WALLACE 6: L'ex Chelsea e Inter entra in campo in maniera decisa e si rende protagonista di buone accelerazioni e ottimi cross. Possibile che venga preso in considerazione dal primo minuto nei prossimi match)

FEDELE 5: Tanta intensità e altrettanto disordine. Difficile ricordare due passaggi di fila corretti da parte del centrocampista. Sannino lo sostituisce dieci minuti dopo la ripresa del gioco.

(dal 55' LASAGNA 5,5: Qualche iniziativa per lui, inserito da Sannino per provare a cambiare il match: spesso preferisce la giocata personale a quella corale. Non dà la scossa che ci si aspetterebbe)

COFIE 5: Non fa filtro tra difesa e attacco. Soffre la maggiore intraprendenza dei centrocampisti avversari che hanno vita facile a imbastire la manovra. Ennesima prestazione da dimenticare.

A. LAZZARI 5,5: L'ex Fiorentina fa di tutto per illuminare i suoi con tocchi sapienti, ma non ha né la condizione atletica, né il supporto necessario per fare da contrappeso al possesso palla ben orchestrato degli orobici.

GABRIEL SILVA 6: Partita sulla sufficienza per lui. Qualche iniziativa sulla fascia e delle buone chiusure su Maxi Moralez. A tratti sparisce dal match: un potenziale da sfruttare meglio.

MATOS 5: Che non sia la sua partita lo si capisce quando i suoi numeri da giocoliere non riescono con frequenza. Prova spesso l'accelerazione ma a volte dimentica il pallone. Troppo impreciso per quelle che sono le sue qualità tecniche. Passo indietro rispetto al match col Torino.

BORRIELLO 5,5: Duella per tutto il match con Stendardo e Toloi. Qualche volta ha la meglio e trova lo spazio per la sponda o per il tiro. Nel complesso rimane sotto la sufficienza.

ALL. SANNINO 5: Dopo aver trovato la prima vittoria stagionale contro il Torino non riesce a replicare lo spettacolo andato in scena contro i granata. Ha ancora bisogno di tempo per impostare la squadra a sua immagine e somiglianza: gli verrà concesso?

(Dario D'Angelo)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.