BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Frosinone-Sampdoria (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 8^ giornata)

Pubblicazione:domenica 18 ottobre 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 18 ottobre 2015, 18.07

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI FROSINONE-SAMPDORIA: I VOTI DEI BLUCERCHIATI

VIVIANO 6: Interviene pochissimo. Non può far altro che raccogliere il pallone in fondo alla rete in occasione dei due gol.

P. PEREIRA 6,5: Prestazione convincente del giovane terzino della Samp, non ancora maggiorenne. Ottimo contributo in entrambe le fasi.

MOISANDER 5,5: Si addormenta insieme al compagno Regini in occasione del secondo gol.

REGINI 5: Delude oltre il previsto nella posizione da difensore centrale.

ZUKANOVIC 5,5: Soffre la spinta di Paganini dalle sue parti e non è mai incisivo quando si spinge in avanti.

DALL’84’ CASSANI: S.V.

IVAN 6: Pochi errori e tanta concentrazione gli permettono di conquistare la sufficienza.

DAL 65’ CORREA 6: Con la sua rapidità eccezionale impensierisce la difesa avversaria, ma è troppo tardi.

CARBONERO 5,5: Gioca senza la giusta serenità che lo porta a essere impreciso in attacco e troppo falloso in fase difensiva.

SORIANO 6: Onora al meglio la fascia di capitano nel primo tempo con un ottima prestazione. Nella ripresa si perde un po’ insieme a tutti i compagni e ha il demerito di farsi anticipare da Paganini in occasione del secondo gol.

CASSANO 6: Fa vedere ottime cose nella posizione di trequartista, ma deve ancora ritrovare la forma ideale per essere competitivo per tutti i 90 minuti.

EDER 5,5: Si propone spesso ed è sempre nel vivo delle azioni della Samp, ma non è la sua giornata e la fortuna non è mai dalla sua parte.

MURIEL 5,5: Dopo soli 5 minuti va vicinissimo al gol colpendo il palo. Per tutto il resto della partita riceve ottimi palloni, ma non riesce mai a concludere degnamente.

DALL’84’ A. RODRIGUEZ: S.V.

ALL. ZENGA 5: Alla sua Sampdoria è mancata la voglia di vincere questa partita, dopo aver dimostrato nei primi minuti la propria superiorità. Il crollo fisico e psicologico nella ripresa ha portato a una sconfitta amara da digerire.

(Paolo Zaza)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.