BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Sassuolo-Lazio (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 8^ giornata)

Le pagelle di Sassuolo-Lazio: Fantacalcio, i voti della partita disputata al Mapei Stadium di Reggio Emilia domenica 18 ottobre 2015, valida per l'8^ giornata del campionato di Serie A

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Sassuolo batte Lazio 2-1 nell'ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016; tornano alla vittoria i neroverdi che si impongono grazie ai gol di Domenico Berardi (su rigore) e Missiroli e salgono a quota 15 punti in classifica, agganciando proprio i biancocelesti che interrompono la loro striscia di successi.  Dopo la sconfitta con l'Empoli ci si attendeva un segnale da parte dell'undici di Eusebio Di Francesco, che ha risposto prontamente alla chiamata. Vittoria meritata per il Sassuolo che ferma la corsa della Lazio in campionato. A oggi, per la squadra di Pioli le assenze contemporanee di De Vrij, Parolo e soprattutto Biglia sono troppo pesanti, senza questi tre elementi il tasso tecnico si abbassa sensibilmente. La Lazio fa possesso palla senza però arrivare spesso al tiro. Marco Guida) 5,5 - È apparso troppo generoso il rigore concesso al Sassuolo (in realtà Lulic sfiorerebbe soltanto Cannavaro), eccessiva anche l'espulsione di Cataldi per somma di ammonizioni per l'intervento nel finale su Magnanelli falloso ma non da cartellino giallo.

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco il Sassuolo vince per 1 a 0 sulla Lazio. A inizio gara i biancocelesti provano a prendere in mano le redini della partita, ma sono i padroni di casa a sbloccarla con un calcio di rigore trasformato da Berardi (7) dopo che Lulic (5) ha allungato la gamba su Cannavaro (6,5), atterrato all'interno dell'area biancoceleste.

Doccia fredda per la Lazio che però reagisce immediatamente allo svantaggio colpendo una traversa con Milinkovic-Savic (6). Con i biancocelesti costretti ad attaccare, il Sassuolo prova ad approfittarne in contropiede con Falcinelli (6) che viene anticipato fuori area da Marchetti (6). Col passare dei minuti la Lazio guadagna metri in campo, costringendo il Sassuolo a chiudersi in difesa, dietro la linea del pallone. Ma in realtà sono i padroni di casa, in contropiede, a essere più pericolosi e a sfiorare il gol del raddoppio, a dimostrazione di come la Lazio sia carente in fase difensiva. I biancocelesti continuano ad attaccare e ogni tanto vanno al tiro con Milinkovic-Savic e soprattutto con Candreva (6,5), pericolo costante per gli avversari sulla fascia sinistra, tuttavia il Sassuolo non fatica troppo a gestire il vantaggio.

L'undici di Di Francesco è bravo a sbloccare quasi subito il risultato e a portarsi in vantaggio su rigore, dopodiché il Sassuolo si limita a contenere l'avanzata (non irresistibile) dei biancocelesti. Rientra in campo dopo l'infortunio e lascia subito il segno trasformando il rigore dell'1 a 0. Qualche intervento goffo per lui, soprattutto quando va addosso al compagno Missiroli innescando così un'azione della Lazio.

Come al solito l'undici di Pioli fa molto possesso palla e cura particolarmente la fase offensiva (senza però tirare spesso in porta), ma a causa di un episodio sfavorevole si ritrova in svantaggio. Sicuramente il più incisivo dei suoi, qualche volta arriva al tiro senza però impensierire più di tanto Consigli, ma sulla fascia sinistra fa il bello e il cattivo tempo. Sbaglia ogni pallone tocca, causa la punizione dalla quale nascerà poi il rigore. Probabilmente non lo rivedremo in campo nella ripresa. (Stefano Belli)