BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Inter-Juventus: quote, le ultime novità. La sorpresa dalla panchina (Serie A 8^ giornata, oggi 18 ottobre 2015)

Probabili formazioni Inter-Juventus: le quote e le ultime novità sugli schieramenti del big match di San Siro, partita valida per l'ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

Tra pochissimo in campo il Derby d'Italia, Inter-Juventus con le formazioni pronte a darsi battaglia per un momento decisivo, anche se siamo all'inizio, del Campionato di Serie A. Con l'uscita delle formazioni, interessante sarà capire chi dalla panchina potrà cambiare il match qualora ne avranno bisogno le due squadre; per quanto riguarda i padroni di casa, senza Ljajic, l'unica punta che potrà cambiare schema e qualità davanti è Rodrigo Palacio. El trenca non è nella sua migliore stagione, anche perché davanti la concorrenza è spietata, e finora nei pochi minuti giocati ha raccolto un solo assist e nessun gol, ma contro la Juve si carica sempre, autore già di 3 gol nelle precedenti sfide dunque potrebbe essere il "dodicesimo" uomo utile per l'Inter se davanti le cose non si mettessero bene. Di contro, i bianconeri schierano dall'inizio Morata e Zaza, e dunque toccherà a Hernanes e Manduzkic raccogliere la possibile palma di uomo sorpresa dalla panchina. Se ci dovessimo sbilanciare, forse più il brasiliano potrebbe cambiare le cose dando il cambio ad uno dei tre centrali di centrocampo, guadagnano in geometrie e sopratutto sulle punizioni: senza Pirlo e Tevez, quest'anno tale fondamentale sta venendo meno agli uomini di Allegri.

Si chiuderà con il botto l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016, con il Derby d’Italia fra Inter e Juventus in programma questa sera alle ore 20.45. Per quanto riguarda le probabili formazioni, l’Inter farà affidamento sui suoi migliori giocatori, a cominciare da Stevan Jovetic (non al 100%), che in queste prime sette gare ha siglato tre reti con l’aggiunta di quattro passaggi vincenti. Bene Guarin a centrocampo, con il gol siglato nel derby e un assist, mentre in difesa spicca il nuovo acquisto Alex Telles. Nella Juventus, inizio di stagione positivo per Dybala, con tre reti e due assist, mentre a centrocampo c’è Pogba, anche se il francese non ha ancora gonfiato la rete su azione (il gol siglato è arrivato su rigore). In difesa, infine, solita conferma Leonardo Bonucci.

Il derby d’Italia Inter-Juventus si giocherà tra poche ore. L’Inter di Mancini vuole tornare a vincere dopo la sconfitta contro la Fiorentina e il pareggio con la Sampdoria, la Juventus vuole diminuire il vantaggio dalle squadre di testa. Nell’Inter occhio a Mauro Icardi, sempre in gol contro la Juventus, il bomber argentino vuole segnare e portare a casa tre punti. Il primo gol nell’Inter ha sicuramente caricato Ivan Perisic che arriva da due gol nelle qualificazioni con la Croazia. Nella Juventus invece pericolo Morata per Handanovic che è già stato beffato nella scorsa stagione dell’iberico. E visto che si parla di gol dell’ex occhio anche a Hernanes che vorrà sicuramente battere i suoi ex compagni e soprattutto mandare un segnale a Mancini che non lo ha trattenuto a Milano. 

C’è il Derby d’Italia in programma questa sera. Alle ore 20.45, in diretta dallo stadio San Siro, l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016 si chiuderà con la super sfida fra l’Inter di Mancini, seconda in classifica, e la Juventus di Allegri, che ha iniziato il campionato in maniera un po’ difficoltosa. In casa Inter bisognerà capire se Jovetic scenderà in campo dal primo minuto viste le sue condizioni fisiche non al 100%, ma in caso non dovesse farcela è pronto Palacio. Dubbio anche a centrocampo dove l’ex Melo sembrerebbe in vantaggio su Kondogbia. In casa Juventus, invece, Allegri potrebbe lasciare in panchina Pogba, non al meglio, puntando sull’ex di turno, Hernanes. In attacco, invece, Morata è in vantaggio su Zaza. 

Probabili formazioni Inter-Juventus: l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016 si chiuderà con il big match dello stadio San Siro in Milano. A partire dalle ore 20.45 andrà in scena la sfida fra i padroni di casa dell’Inter e gli ospiti della Juventus, prestigioso incontro detto anche Derby d’Italia. Per la partita di oggi Roberto Mancini ha recuperato Stevano Jovetic e di conseguenza in infermeria sono rimasti i soli Dodò e D’Ambrosio. Tre invece gli assenti per Allegri, a cominciare da Martin Caceres, infortunatosi durante la sfida della nazionale uruguagia contro la Colombia. Out anche i soliti Lichtsteiner e Rubinho. Non si registrano squalificati fra le fila di Inter e Juventus.

Chiude l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016; partita straordinaria al di là della classifica, che in ogni caso dice che l’Inter (16) ha il doppio dei punti della Juventus (8) che pure è in leggera ripresa e vuole dare continuità alle ultime due vittorie (Champions League e campionato). L’Inter arriva da un pareggio nelle ultime due giornate e ha perso la vetta della classifica, ma rimane in alta quota e assapora il +11 sulla storica rivale. Arbitra questa partita il signor Paolo Valeri della sezione di Roma; andiamo allora a dare uno sguardo alle probabili formazioni di Inter-Juventus.

Le quote Snai per Inter-Juventus, valida per l’ottava giornata del campionato di Serie A 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Inter (segno 1) a 2,65; pareggio (segno X) a 3,20; vittoria Juventus (segno 2) a 2,75.

Rispetto alla squadra che ha pareggiato a Marassi ci sono due novità: tornano infatti Miranda, che ha scontato il turno di squalifica, e Jovetic che ha pienamente recuperato dai problemi fisici. Dunque Mancini ritrova due delle sue certezze: Miranda si piazza al centro della difesa a fare coppia con Murillo, mentre ovviamente Jovetic sarà uno degli attaccanti al fianco di Icardi, con il dubbio sulla posizione di Perisic che può trasformare la squadra da un 4-3-1-2 a un 4-3-3, anche a partita in corso. Per il resto, nel centrocampo a tre si riposa Kondogbia: Medel torna a posizionarsi in mediana e dunque uno dei titolari deve rimanere fuori, probabile che sia il francese rispetto a Guarin che ha anche tempi di inserimento e soluzioni da fuori per fare male. Santon gioca a destra, mentre a sinistra sono salite negli ultimi giorni le quotazioni di Juan Jesus; potrebbe essere lui a vincere il ballottaggio tutto brasiliano con Alex Telles, che però finora ha sempre giocato garantendo un buon rendimento. 

Buone notizie a Vinovo: sia Pogba che Morata sembrano aver ben recuperato dagli infortuni, mentre resta in dubbio Caceres. Allegri studia anche la soluzione 3-5-2 che gli permetterebbe di soffrire meno sulla corsia destra, schierando Cuadrado a centrocampo (dall’altra parte Evra rimane in vantaggio su Alex Sandro); tuttavia il 4-3-3 ha espresso un buon gioco e dunque si potrebbe andare verso la conferma del modulo, con Barzagli eventualmente allargato a destra (Padoin è l’alternativa) e Cuadrado che andrebbe a giocare nel tridente offensivo dove Morata insidia a questo punto il posto da titolare di Mandzukic, lui pure recuperato ma probabilmente destinato alla panchina (o comunque in ballottaggio con Dybala per il ruolo da prima punta, da non sottovalutare il possibile impiego di Zaza). A centrocampo torna Marchisio: il regista sarà lui, con Khedira sul centrodestra e Pogba sempre più verso il campo dal primo minuto, Hernanes e Lemina (con Sturaro più defilato) le possibili altre soluzioni.