BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Eredivisie/ Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata (9a giornata, 17-18 ottobre 2015)

Pubblicazione:lunedì 19 ottobre 2015

Un pallone da calcio (Infophoto) Un pallone da calcio (Infophoto)

RISULTATI EREDIVISIE LE PARTITE I MARCATORI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (9A GIORNATA, 17-18 OTTOBRE 2015) - Risultati Eredivisie: andiamo a fare il punto sull’Eredivisie, analizzando i risultati del nono turno e dando uno sguardo alla nuova classifica aggiornata. Sarà un discorso tra Ajax e Feyenoord la lotta per la vittoria finale nell'Eredivisie 2015/16? E' quello che viene in mente a guardare i risultati della nona giornata del massimo campionato olandese. Prima della sosta la vittoria dei campioni in carica del PSV Eindhoven all'Amsterdam Arena aveva suggerito la possibilità di una riapertura della lotta per il primato anche ai detentori del titolo. Le due battistrada (con la formazione di Rotterdam che aveva riagganciato la vetta proprio grazie al passo falso della capolista) hanno però continuato la loro marcia, mentre al Philips Stadion è arrivata un'inaspettata frenata per la squadra di De Boer. Ma andiamo con ordine, partendo proprio dal pari interno a sorpresa del PSV Eindhoven contro l'altra squadra di Rotterdam, l'Excelsior. Partita difficile per i campioni in carica che hanno dovuto attendere oltre un'ora, sospinti dall'entusiasmo del Philips Stadion per la vittoria di Amsterdam, per trovare la rete del vantaggio grazie a Propper. In pieno recupero è arrivato però il beffardo gol del pari siglato da Nigel Hasselbaink, che ha regalato il pareggio all'Excelsior ora dodicesimo a nove punti, lontano classifica tre lunghezze dalla zona caldissima della. Il PSV Eindhoven è invece terzo a diciotto punti, in compagnia dell'Heracles Almelo, a quattro punti di distanza dalla coppia di testa. Proprio contro l'Heracles ha ritrovato la strada della vittoria l'Ajax, dopo la delusione patita nel big match prima della sosta. I lancieri hanno rifilato alla formazione rivelazione di questa prima parte dell'Eredivisie un secco due a zero, grazie alle reti siglate da El Ghazi e Gudelj nei primi ventidue minuti di gioco. Un uno-due micidiale al quale la formazione di casa, nella cornice dei dodicimila del piccolo 'Polman Stadion', non ha saputo rispondere. A braccetto con l'Ajax in testa alla classifica c'è però come detto anche il Feyenoord, che ha vinto in goleada in casa dell'Heerenveen. Cinque a due con tutte le reti della formazione di Rotterdam realizzate nel corso della prima frazione di gioco. Un primo tempo stellare che ha visto andare a segno nel giro di trentanove minuti Kuyt (straordinaria tripletta per lui), Kramer e Gustafsson. Per l'Heerenveen, ora quartultimo con quattro sconfitte subite nelle ultime cinque partite, passivo reso meno pesante dalla doppietta di Veerman nel secondo tempo, ma il quadro resta preoccupante. Alle spalle delle prime quattro della classe, si assesta al quinto posto la coppia composta da Vitesse e PEC Zwolle, capaci entrambi di ottenere diciassette punti nelle prime nove partite di campionato. La formazione di Arnhem ha raggiunto la quinta posizione proprio espugnando in quest'ultimo turno del torneo l'IJsseldelta Stadion di Zwolle. Cinque a uno per gli ospiti il risultato finale, col Vitesse portatosi in vantaggio con Baker, ma immediatamente fattosi raggiungere dalla rete di Lam. Un rigore di Solanke e una rete di Qazaishvili hanno portato sul tre a uno a fine primo tempo i gialloneri, che nella ripresa hanno potuto dilagare con lo Zwolle rimasto in dieci per l'espulsione di Bouy, e costretto ad incassare le reti realizzate da Olijnyk (di nuovo su rigore) e Rashica. Perdono una buona occasione per fare un passo avanti verso l'Europa, il NEC Nijmengen e il Roda. I rossoverdi sono usciti sconfitti dal campo del Twente, che grazie alla rete di Bijen a metà del secondo tempo ha ottenuto una vera e propria boccata d'ossigeno per la salvezza, visto che la formazione di Enschede, dopo anni da protagonista nelle prime posizioni della classifica, arranca al momento al tredicesimo posto con soli nove punti nel carniere. Il Roda non è andato oltre l'uno a uno sul campo di un Utrecht senza vittorie ormai da quattro partite. Padroni di casa immediatamente in vantaggio con Haller, ma già prima della fine del primo tempo grazie a Juric il Roda ha riacciuffato un pari che, nella ripresa, non si è trasformato in vittoria solo a causa dell'imprecisione degli attaccanti sotto porta. Al settimo posto va a formarsi così un terzetto, visto che a tredici punti assieme a NEC Nijmengen e Roda ci sono anche i detentori della Coppa d'Olanda del Groningen, che dopo due sconfitte consecutive contro Vitesse e Ajax hanno rialzato la testa, battendo sul prato amico dell'Euroborg il Willem II, sempre terzultimo con soli sei punti. Sfida all'ultimo respiro, col Groningen in vantaggio a metà primo tempo grazie a Mahi, poi raggiunto a cinque minuti dal novantesimo a causa di un'autorete di Reijnen. Sembrava fatta per il pareggio ma è arrivata immediatamente dopo la rete del definitivo vantaggio del Groningen siglata da Hoesen. Il Groningen sarà protagonista giovedì prossimo in Europa League, così come l'AZ Alkmaar che in Eredivisie stenta quest'anno ad ingranare, e resta decimo senza essere riuscito neppure a vincere sul campo del Cambuur penultimo. In vantaggio grazie a Janssen nel primo tempo, l'AZ si è fatto raggiungere nei venti minuti finali dalla rete di Ogbeche, col Cambuur che è riuscito a resistere nei minuti finali anche in dieci uomini, con l'inferiorità numerica sancita dall'espulsione di Dammers per doppia ammonizione. Infine, secondo punto in classifica per il fanalino di coda De Graafschap, che ha fermato sull'uno a uno il Den Haag.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE RISULTATI EREDIVISIE LE PARTITE I MARCATORI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (9A GIORNATA, 17-18 OTTOBRE 2015)


  PAG. SUCC. >