BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Zenit-Lione (risultato finale 3-1): info streaming video e tv. Tracollo francese (Champions League 2015, oggi 20 ottobre)

Diretta Zenit-Lione, info streaming video e tv: le quote e il risultato live della partita che si gioca martedì sera, valida per la terza giornata del girone H di Champions League 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Champions League decisamente amare per il Lione che perde anche contro lo Zenit. I russi padroni del girone con nove punti in tre partite a punteggio pieno e autore di una bella partita contro la formazione francese. Zenit che passa grazie ai suoi giocatori migliori, il bomber Dyzuba, il potente Hulk e Danny. Zenit ormai ad un passo dalla qualificazione per gli ottavi di finale di Champions.

Partita praticamente finita quella tra Zenit e Lione visto che i russi in contropiede hanno messo in congelatore la partita. Contropiede importante per i padroni di casa che si involano con Shatov che mette dentro per Danny che a porta vuota ha messo dentro il pallone del tre a uno che chiude la partita a pochi minuti dalla fine.

Inizio di secondo tempo scoppiettante in terra russa con il Lione che trova il pareggio ma soprattutto ritrova il gol di Lacazette che non segnava in Champions dalla scorsa manifestazione. Cross di Jallet dalla destra e colpo di tacco al volo di Lacazette che mette dentro. Neanche sette minuti e arriva la botta da fuori di Hulk che con il sinistro spacca la porta e trova il gol del due a uno. Siamo al minuto 56.

E' finito il primo tempo in Russia tra lo Zenit e il Lione con il vantaggio dei padroni di casa grazie al gol dopo pochi minuti di Dyzuba che ha messo alle spalle del portiere del Lione a causa di un errore di Gonalons. Il Lione ci ha provato e metà tempo ha avuto diverse iniziative non sfruttare però. Nel finale però lo Zenit ha controllato il vantaggio iniziale.

Zenit subito in vantaggio contro il Lione. Dopo due minuti brutta palla persa da Gonalons a centrocampo, la recupera Shatov che mette dentro per Dyzuba e mette dentro per il sesto gol nelle ultime sette partite. Un Lione che ha iniziato non al meglio questa partita e dovrà necessariamente trovare il gol del pareggio per dare speranze al proprio cammino in Champions League.

Testa-coda nel girone H tra lo Zenit primo in classifica con sei punti e il Lione ultimo a quota un punto. Una partita che i francesi non vogliono assolutamente perdere. Ecco le formazioni ufficiali del match in terra russa.

Zenit San Pietroburgo (4-2-3-1): Kerzhakov; Anyukov, Lombaerts, Garay, Criscito; Witsel, Javi Garcia; Hulk, Danny, Shatov; Dzyuba. Allenatore: André Villas-Boas.

Lione (4-3-3): Lopes; Jallet, Yanga-Mbiwa, Umtiti, Morel; Ferri, Gonalons, Tolisso; Rafael, Lacazette, Valbuena. Allenatore: Hubert Fournier.

Particolare di grande importanza, il carattere dimostrato dallo Zenit e che forse è mancato in Europa al Lione, che il tecnico Fournier schiera con un 4-3-3 molto equilibrato e che ha fatto le fortune della squadra nello scorso campionato francese, ma che in questa stagione non è riuscito finora a lasciare il segno fuori dai confini nazionali. Nel campionato russo lo Zenit San Pietroburgo è reduce da un pari in casa del Kuban Krasnodar che ha decisamente frenato la rimonta verso il primo posto occupato dal CKSA Mosca, e che vede ora la squadra di Villas Boas lontana ben dieci punti dalla capolista. Per lo Zenit sarà vitale però centrare almeno il secondo posto, al momento occupato dalla Lokomotiv Mosca, per partecipare anche alla prossima edizione di Champions League, pur partendo dai preliminari. Il Lione nella Ligue 1, grazie ad una rete di Rafael realizzata a 6' dalla fine, ha evitato la sconfitta sul difficile campo del Monaco, ma l'allenatore Fournier è ben consapevole di come la trasferta di San Pietroburgo possa essere una sorta di ultima spiaggia per la sua squadra, col cammino che si complicherebbe moltissimo in caso di risultato negativo. 

, partita valida per la terza giornata del girone H di Champions League 2015-2016, sarà diretta dall'arbitro inglese Martin Atkinson e si gioca questa sera alle ore 20:45. Lo Zenit San Pietroburgo da diverse stagioni punta ad entrare nell'elite europea, anche a fronte degli ingenti investimenti economici della proprietà sul mercato.

Mai la formazione russa si è spinta però oltre gli ottavi di finale di Champions League: quest'anno però la formazione allenata dal portoghese André Villas-Boas sembra essere partita decisamente col piede giusto nella massima competizione europea, ottenendo due vittorie nelle prime due partite disputate. Prima l'importantissimo successo in casa di un Valencia che sulla carta sembrava la formazione più accreditata per la conquista del primo posto nel girone.

Quindi, il successo esterno contro un Gent combattivo, ma che alla fine si è dovuto arrendere alla maggiore caratura tecnica dei russi. Questa sera lo Zenit ha dunque un'occasione eccezionale per mettere in atto una vera e propria fuga in testa al girone, ospitando un Lione che, al ritorno quest'anno sul massimo palcoscenico continentale, non sta riuscendo ad ottenere i risultati sperati. Prima il pari esterno contro il Gent, senza riuscire a sfruttare l'inferiorità numerica degli avversari; quindi, la sconfitta interna contro il Valencia che ha complicato notevolmente il cammino dei transalpini verso l'eventuale qualificazione agli ottavi di finale.

Queste le formazioni che si troveranno faccia a faccia nel martedì sera di San Pietroburgo. Zenit in campo con Kerzhakov in porta, Smolnikov in posizione di terzino destro e Anyukov in posizione di terzino sinistro, con il belga Lombaerts e l'argentino Garay a formare la coppia di difensori centrali. Lo spagnolo Javi Garcia e l'altro belga Witsel saranno i vertici bassi di centrocampo, con il portoghese Danny, il brasiliano Hulk e Shatov che dovranno sostenere l'azione della punta centrale Dzyuba. 

Il Lione invece schiererà il portoghese Lopes come estremo difensore, Jallet sull out difensivo destro e Morel sull'out difensivo sinistro, con il serbo Bisevac e Umtiti difensori centrali. A centrocampo terzetto formato da Valbuena, Tolisso e Gonalons, con Kalulu che completerà il tridente offensivo assieme al centravanti Lacazette e allo spagnolo Darder. Il 4-2-3-1 di Villas Boas sta funzionando particolarmente in questa nuova edizione della Champions League. Questo perché l'attacco sembra aver decisamente trovato la quadratura del cerchio, rimediando anche a qualche sbavatura difensiva della formazione russa. Che a Valencia ad esempio aveva vanificato la doppietta di Hulk subendo la rimonta dei padroni di casa, ma con Witsel ha ritrovato il guizzo decisivo per portarsi avanti.

Le principali agenzie di scommesse che hanno stilato le quote per questa partita di Champions League vedono lo Zenit San Pietroburgo favorito con William Hill che quota 1.91 la vittoria interna dei russi. Pareggio proposto ad una quota di 3.65 da Snai, mentre l'eventuale successo esterno dei transalpini viene offerto ad una quota di 4.25 da Sisal Matchpoint.

Zenit San Pietroburgo-Lione potrà essere seguita in diretta tv e in esclusiva, martedì 20 ottobre 2015 alle ore 20.45, sul digitale terrestre pay di Mediaset Premium, per la precisione collegandosi al canale Premium Calcio 6; tutti gli abbonati avranno a disposizione anche la diretta streaming video, senza costi aggiuntivi, attivando l'applicazione Premium Play su PC, tablet e smartphone. Sul sito ufficiale della UEFA, disponibile su www.uefa.com e andando all'apposita sezione dedicata alla Champions League, troverete tutte le informazioni utili sulla partita e gli aggiornamenti sul risultato, così come i risultati delle altre sfide in programma questa sera.

© Riproduzione Riservata.