BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Paok Salonicco-Krasnodar (risultato finale 0-0): info streaming video e tv. Pari senza reti (Europa League 2015, oggi 22 ottobre)

Diretta Paok Salonicco-Krasnodar, info streaming video e tv: le quote e il risultato live della partita che in Grecia è valida per la terza giornata del girone C di Europa League 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

E' finita sul risultato di zero a zero la sfida di Europa League tra il Paok Salonicco e il Krasnodar; punteggio tutto sommato giusto dopo novanta minuti di gara combattuti ed quilibrati. Discorso qualificazione rinviato per entrambe le formazioni: il Krasnodar conserva comunque il vantaggio di un punto sul Paok in classifica. 

Non si sblocca il risultato fra Paok e Krasnodar. Mak dei greci ha provato a farsi vedere in avanti ma senza fortuna e il portiere russo non è mai stato in pensiero. Le difese controllano bene e a meno che di un contropiede all'ultimo difficilmente la partità si sblocchera. Berbatov si è mosso poco ma non è stato ancora servito dai compagni che non riescono a sfruttare la sua capacità fisica e non hanno fatto cross o passaggi verso la torre che in questo modo non può dare il meglio del suo repertorio.  

Sempre sullo zero a zero e partita abbastanza noiosa quella fra greci e russi che non sembrano molto intezionati a cercare il gol. I padroni di casa ci hanno provato con Jairo, ma senza effetto. Poi l'allenatore del Paok ha deciso di cambiare completamente la linea d'attacco facendo entrare Berbatov e Leovac. Il Krasnodar continua a difendersi bene ma ha quasi rinunciato ad attaccare e forse tenterà delle incursioni negli ultimi minuti del match.

Risultato fermo sul zero a zero e squadra non molto propense all'attacco in questo match di Europa League abbastanza noioso. Solo una punizione di Ricardo Costa ha impensierito il portiere ospite ma per il resto molti passaggi a vuoto e poche occasioni. Se i greci vogliono portare a casa la vittoria dovranno pensare più ad attaccare nel secondo tempo per cercare di impensierire la dura difesa russa che per ora ha tenuto bene il campo ma ha quasi rinunciato a costruire gioco. 

Partita iniziata con gli ospiti in avanti. I russi sono stati già pericolosi con una punizione ma il portiere greco si è fatto trovare pronto. Il pressing alto degli ospiti sta lasciando poco spazio ai greci spinti come sempre da un pubblico molto caloroso, anche se lo stadio non è del tutto pieno. Per ora i greci si coprono e aspettano il momento giusto per ripartire. Finora gli attaccanti del Paok sono rimasti molto isolati, controllati a vista dai russi apparsi molto concentrati soprattutto nella fase di possesso palla a centrocampo. Per ora continua la fase di studio dei due team, che sembrano puntare sullo scontro fisico.

Sta per cominciare Paok Salonicco-Krasnodar: andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali della partita, molto interessante anche per una classifica che vede in testa in solitaria il Borussia Dortmund e che ha queste due squadre a inseguire e giocarsi il secondo posto. 71 Glykos, 2 Skondras, 13 Malezas, 15 Miguel Vitor, 20 Ricardo Costa, 26 Kaçe, 52 Sabo, 77 Pelkas, 9 Jairo, 33 Athanasiadis. Allenatore: Igor Tudor 31 Dykan; 3 Strandberg, 5 Jedrzejczkyk, 6 Granqvsit, 17 Kaleshin, 4 Torbinski, 10 Akhmedov, 21 Laborde, 22 Joaozinho, 77 Kaboré, 90 Smolov. Allenatore: Oleg Kononov 

Andando a dare uno sguardo alla possibile chiave tattica di Paok Salonicco-Krasnodar di Europa League, possiamo dire che il Paok Salonicco cerca di restare compatto e di aspettare gli avversari nella propria metà campo, per poi cercare di ripartire in contropiede sfruttando la velocità e le qualità degli esterni di attacco. Il Krasnodar invece sembra essere più propenso a prendere in mano le redini del gioco e di piazzarsi nella metà campo avversaria e sfruttando al massimo le capacità degli uomini offensivi. 

, che si gioca questa sera alle ore 21:05, sarà diretta dall'arbitro svedese Andreas Ekberg ed è valida per la terza giornata del girone C di Europa League 2015-2016. Il Paok si presenta a questa partita dopo aver ottenuto due pareggi, il primo in casa degli azeri del Qabala e il secondo contro il Borussia Dortmund, dunque dovrà cercare di vincere per alimentare le proprie speranze di qualificazione ai sedicesimi.

Il Krasnodar invece, si è rialzato subito dopo la sconfitta nella prima giornata in casa del Borussia Dormund, vincendo contro il Qabala e rilanciandosi così verso la qualificazione, ma dovrà provare ad ottenere i tre punti anche in questa partita. Tudor, l'allenatore del Paok, scenderà in campo con il 4-3-3, con Olsen a difendere i pali, e Kitsiou, Vitor, Costa e Tzavellas in difesa.

A centrocampo agiranno Sabo, Tziolis, Pelkas, mentre i tre attaccanti saranno Mak, Berbatov, Rodrigues. Il Paok ha dimostrato di possedere qualche giocatore con discrete qualità tecniche, come i tre attaccanti, i quali sono in grado di vedere la porta e di mettere in difficoltà le difese avversarie. 

Il Paok è partito in questa competizione sapendo che non sarebbe stato affatto facile riuscire ad ottenere il passaggio del turno, ma comunque essi ci proveranno fino alla fine di questa prima fase, e dopo due pareggi consecutivi tenteranno di vincere, in modo anche di ottenere la fiducia necessaria per credere di poter raggiungere i sedicesimi di finale. Nel campionato greco invece, il Paok è al quinto posto in classifica, e tenterà di piazzarsi tra le primi due, in modo da poter partecipare ai preliminari della prossima Champions League. Il tecnico del Krasnodar Kononov, schiererà un 4-4-2, con Sinitsyn in porta, e Bystrov, Strandberg, Granqvist e Jedrzejczyk ad agire sulla linea difensiva. I quattro centrocampisti saranno Ahmedov, Petrov, Grazinskiy, Mamaev mentre il compito di offendere sarà affidato a Laborde e Ari. 

Nella formazione olandese, questi ultimi due sono senza dubbio i giocatori di maggior qualità, poiché con le loro capacità individuali riescono a dribblare gli avversari e a mettere in difficoltà la difesa. Anche il Krasnodar era a conoscenza delle difficoltà che avrebbe trovato in questa fase a gironi, ma comunque è una squadra in grado di poter raggiungere i sedicesimi di finale e ci proverà, anche se la concorrenza è molto elevata, e la partita contro il Paok rappresenta un test importante per i russi, anche perché, esclusi il favorito Borussia Dortmund e l'inesperto Qabala, il secondo posto del girone se lo giocheranno proprio queste due squadre. In patria le cose non vanno benissimo per loro, poiché il Krasnodar si trova a metà classifica e deve necessariamente cambiare marcia se vuole riuscire a raggiungere l'obiettivo di ottenere un piazzamento valido per partecipare alla prossima Europa League.

Le quote Snai per Paok Salonicco-Krasnodar di Europa League ci forniscono le seguenti informazioni sul possibile risultato in campo: il segno 1 (vittoria Paok Salonicco) vale 2,60, il segno X (pareggio) vale 3,15 mentre il segno 2 (vittoria Krasnodar) vale 2,75 volte la somma che deciderete eventualmente di mettere sul piatto.

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Paok Salonicco-Krasnodar; tuttavia sul canale Sky SuperCalcio della pay tv satellitare avrete a disposizione la trasmissione Diretta Gol Europa League, che manda in onda gli highlights e i gol in tempo reale da tutti i campi collegati. Un programma che potrete seguire anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l'applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone in assenza di un televisore. Ricordiamo anche la possibilità di essere aggiornati sulla partita attraverso il sito ufficiale dell'Europa League, attraverso il sito ufficiale www.uefa.com all'apposita sezione dedicata all'Europa League.

© Riproduzione Riservata.