BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Formula E/ Gp Pechino 2015, la presentazione di Vitantonio Liuzzi (esclusiva)

Formula E Gp Pechino 2015: parla VITANTONIO LIUZZI. La presentazione del nuovo Mondiale che scatta dalla Cina. I favoriti, i protagonisti, la crescita di questa categoria...

Infophoto - immagine di repertorio Infophoto - immagine di repertorio

FORMULA E GP PECHINO 2015: LA PRESENTAZIONE DI VITANTONIO LIUZZI (ESCLUSIVA) – Inizia domani a Pechino il secondo Mondiale di Formula E, il mondiale dell'elettrico potremmo dire. La Formula E lascerà questa stagione il regime di monomarca che aveva caratterizzato la sua stagione d'esordio per aumentare la concorrenza fra i vari team, che saranno liberi di adottare motori elettrici di marche diverse. Le gare saranno dieci: si parte appunto dalla Cina, poi tre ePrix in Sudamerica, gli Stati Uniti, infine in primavera si tornerà in Europa dove si finirà a Londra il 3 luglio 2016. Tra le novità l'arrivo di diversi costruttori interessati all'elettrico. Tra i piloti in gara ci sarà ancora il campione in carica Nelson Piquet, ci sarà anche Jacques Villeneuve e altri nomi conosciuti come Bruno Senna, Nick Heidlfed, il collaudatore ferrarista Jean-Eric Vergne e anche una donna, Simona De Silvestro. Il solo pilota italiano presente sarà Vitantonio Liuzzi del Team Trulli. Per parlare di Formula E lo abbiamo sentito direttamente da Pechino. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Riparte il Mondiale di Formula E: che importanza ha? Tanta. Sta crescendo, sta sempre più acquisendo valore nel panorama del motorismo mondiale. Giusto anche disputare il Mondiale a cavallo di due anni, per ridurre al minimo la concorrenza con quello di Formula 1.

L'elettrico sarà sempre di più la macchina del futuro? Direi di sì, nel giro di dieci anni potrebbe diventare sempre più importante anche nella vita normale per questioni ecologiche.

Non solo monomarca per questo Mondiale di Formula E... Molte case hanno scelto di utilizzare motori diversi, come ha fatto anche il team Trulli. Una cosa molto positiva e interessante per il campionato.

Cosa pensa dell'ingresso di nuovi team? Significa che tante case credono nell'elettrico, credono in questo campionato e vogliono buttarsi nel Mondiale di Formula E.

Chi è il favorito del Mondiale? Dovremo aspettare almeno la disputa della gara di Pechino per capire chi potrà essere favorito nella corsa verso il titolo. Saranno protagonisti la Audi con la Abt e la Renault con la Dams, team che potrebbero fare molto bene nel Mondiale.

Cosa pensa della presenza di Jacques Villeneuve e di una donna, Simona De Silvestro? E' una cosa molto positiva la loro presenza in Formula E. Spendo due parole per Simona, ha fatto bene in America, ora speriamo che possa confermare il suo valore.

Cresce l'interesse di molte città per ospitare la Formula E... Sì, c'è sempre più interesse e questa è veramente una cosa positiva che parla a favore del campionato.

Come mai ha scelto di correre in Formula E? Voglio sempre provare nuove sfide. Dopo l'esperienza in Formula 1 ho corso in varie categorie, così ho voluto cimentarmi pure in Formula E.

Ha ambizioni di successo finale? Vedremo, adesso col mio team abbiamo problemi con la Power Unit che cercheremo di risolvere. Speriamo per la seconda parte della stagione di essere più competitivi e magari toglierci qualche soddisfazione. Il Team Trulli sta investendo molto, crede molto nell'elettrico e nella Formula E. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.