BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Chievo-Napoli (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: decide Higuain, Napoli secondo! (Serie A 2015, oggi 25 ottobre)

Diretta Chievo-Napoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita dello stadio Bentegodi, valida per la nona giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Chievo-Napoli termina 0-1 e con questi 3 punti gli uomini di Sarri allungano la striscia di vittorie consecutive e raggiungono Inter, Fiorentina e Lazio al secondo posto in classifica dietro la Roma. Finale acceso e molto nervoso, con cartellini a profusione ed espulsione per il tecnico del Chievo Maran. Occasioni da gol effettive, per i padroni di casa, solo una, con la rovesciata di Castro deviata fuori da Koulibaly. Per la statistica: il gol decisivo di Higuain è il primo segnato fuori casa dal Pipita, addirittura da gennaio (aveva timbrato allora all'Olimpico contro la Lazio). 

Chievo-Napoli 0-1 quando siamo entrati negli ultimi minuti del match e i padroni di casa cercano con più insistenza il pari, inserendo anche Pellissier per il forcing finale. E' stato Allan però a sfiorare il bis per il Napoli, con un destro teso a fil di palo, fuori per questione di centimetri. Squadre molto lunghe, tante le occasioni ed i ribaltamenti di fronte, frenetici e continui: provano il tutto per tutto i clivensi, senza particolare efficacia al tiro; cercano di chiudere la contesa gli ospiti, che hanno nelle gambe però anche l'impegno europeo di giovedì... 

Chievo-Napoli 0-1 al Bentegodi, ha timbrato il cartellino il Pipita Higuain con un gol da punta vera, un mancino potente in grado di piegare la resistenza (e i pugni) di Bizzarri. Ottimo il servizio da sinistra di Ghoulam, movimento ad attaccare il primo palo e conclusione perfetta dell'argentino, che sblocca il punteggio al quarto d'ora della ripresa. Molto meglio Insigne, nonostante un acciacco fisico, in questo secondo tempo; dentro nel Chievo Birsa, al posto di Pinzi, per cercare di reagire allo 0-1, arrivato peraltro dopo un arretramento evidente del baricentro da parte dei padroni di casa. 

È ripartita nella ripresa senza interventi a livello di sostituzioni di Maran e Sarri e con il punteggio sempre a reti inviolate. Possesso palla sempre azzurro e Chievo ulteriormente chiuso in difesa del pari, per alcuni momenti addirittura con 11 uomini dietro la linea del pallone. Unico punto di riferimento offensivo ora è Paloschi per i padroni di casa, anche Meggiorini torna parecchio, agendo quasi da trequartista. Nessun tiro in porta dopo circa 5 minuti di gioco del secondo tempo.

Chievo-Napoli resta sullo 0-0 ma gli azzurri hanno sfiorato il vantaggio con il Pipita Higuain: azione a due con Hamsik per l'argentino, con ingresso in area e conclusione deviata dai difensori clivensi sul palo. Il Chievo ha cambiato assetto a centrocampo, allargando Pepe e passando al 4-4-2, senza però trovare sbocchi offensivi degni di nota. Il Pipita ha poi replicato, colpendo nuovamente il montante: palla persa in modo banale dal centrocampo gialloblu e staffilata di Higuain, a pochi centimetri dal gol. Palo interno e lungo brivido per Maran, fortunato in questo caso. Partita sottotono invece per Insigne, lanciato da un retropassaggio inguardabile di Pinzi ma pigro nella conclusione, fuori dallo specchio. 

Chievo-Napoli 0-0 a metà primo tempo ma sono arrivati i primi brividi - da una parte e dall'altra - a scuotere il match: tiro velenoso, respinto da Bizzarri, a firma Callejon e poi contropiede molto pericoloso del Chievo sull'asse Pepe-Castro. In quest'ultima occasione, in particolare, strana scelta nella conclusione dell'argentino, che mette sul fondo con una specie di tiro cross troppo morbido e poco efficace. La squadra di Maran si sta confermando un osso molto duro e gli azzurri sono abbastanza bloccati, con Insigne ancora non pervenuto ed il centrocampo sempre ben contrastato da Rigoni e compagni. 

È iniziata con i partenopei in possesso palla continuo e di buona qualità, pressati e limitati da un Chievo pimpante e grintoso, schierato con Pepe alle spalle di Paloschi e Meggiorini, con Castro a centrocampo. Poche occasioni e parecchi falli finora, nessun tiro in porta e qualche offensiva solo su calcio piazzato, ma Bizzarri e Reina non hanno ancora toccato palla...

Tutto pronto per Chievo-Napoli, la partita che chiude la nona giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali al Bentegodi: non cambia Maurizio Sarri che ripropone la solita formazione con il tridente nel quale Callejon e Insigne accompagnano Higuain, c’è Hysaj sulla destra e Jorginho è il regista. Nel Chievo qualche sorpresa: Pepe esterno sinistro e Pinzi in campo in mediana al fianco di Nicola Rigoni, viste anche le indisponibilità (Radovanovic ha recuperato, ma va soltanto in panchina perchè ancora non al 100%). Calcio d’inizio alle ore 20:45. CHIEVO (4-3-1-2): Bizzarri; Cacciatore, Gamberini, B. Cesar, Gobbi; Castro, N. Rigoni, Pinzi; Pepe; Paloschi, Meggiorini. In panchina: Bressan, Seculin, Dainelli, N. Frey, Sardo, Christiansen, Radovanovic, Inglese, Birsa, Pellissier, Mpoku. Allenatore: Rolando Maran NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, L. Insigne. In panchina: Gabriel, Rafael C., Henrique, Chiriches, Maggio, Strinic, David Lopez, Chalobah, Valdifiori, El Kaddouri, Gabbiadini. Allenatore: Maurizio Sarri 

Sarà una sfida molto interessante questa Chievo-Napoli: riassumendola dal punto di vista tattico, potremmo dire che si tratta di attacco contro difesa. Il Napoli ha una fase offensiva devastante, che parte dal lavoro di centrocampo e passa dagli inserimenti di Hamsik, capace di traghettare palla sulla trequarti offensiva con rapidità, coinvolgendo il talento di Insigne e il killer instinct di Higuain, mentre Callejon dall’altra parte sta curando molto di più la fase difensiva e in questo è fondamentale per gli equilibri della squadra di Sarri. Il Chievo invece ha una delle difese più forti della Serie A: centrali di centrocampo bloccati per Rolando Maran, linee compatte e giocatori che si sacrificano nella fase difensiva. Prima di subire i tre gol dal Genoa, il Chievo ne aveva incassati appena 5 in sei partite, di sicuro non un dato da squadra che punta a salvarsi.

Vera e propria bestia nera per il Napoli è il Chievo allenato da Maran che sta facendo bene in campionato. I clivensi sono a quota 12 punti in campionato con 13 gol fatti e solo otto subiti, il Napoli di Sarri invece ha 15 punti con 18 gol fatti e 8 subiti. La squadra partenopea è ad oggi la più in forma del campionato e si vuole candidare allo Scudetto. Napoli che ha corso 107 km di media a giornata contro i 114 del Chievo, prima in questa speciale classifica. Bizzarri del Chievo ha parato ben 34 volte, 10 decisive, mentre Reina ha subito solo 14 tiri in porta con sei parate decisive. 

Al Marcantonio Bentegodi di Verona il Napoli di Sarri deve dimostrare di saper vincere non solo con le grandi, ma anche con le medie (con tutto il rispetto parlando per il Chievo): i partenopei, infatti, si sono aggiudicati i big match contro Juventus, Milan e Fiorentina, perdendo però punti contro Sassuolo, Empoli e Carpi; la formazione di Maran in queste ultime gare ha rallentato un po' il passo ma rimane comunque una squadra validissima che, se in giornata, può dare filo da torcere a tutti. Lo scorso campionato, all'andata (14 settembre 2014 al San Paolo) il Chievo espugnò il campo del Napoli vincendo col risultato di 0-1 grazie al gol di Maxi Lopez, con Higuain che sbaglio un calcio di rigore; al ritorno (1 febbraio 2015 al Bentegodi) i partenopei restituirono il favore vincendo in casa del Chievo 1-2, autogol di Britos per i padroni di casa, autogol di Cesar e Gabbiadini per gli ospiti. Dal 1998 a oggi, il bilancio è di dieci vittorie per il Napoli, sei successi per il Chievo e due pareggi. 

Dall'arbitro massa di Imperiasi gioca alle ore 20:45 di questa sera; allo stadio Bentegodi va in scena una sfida molto interessante per la nona giornata del campionato di Serie A 2015-2016. La classifica ci presenta un Napoli quarto con 15 punti, mentre il Chievo è nono con 12; i veronesi dunque potrebbero agganciare i partenopei con una vittoria e questo ci dice tanto dell’inizio di stagione della squadra allenata da Rolando Maran. Un Chievo che come sempre stupisce; il budget è quello che è ma ogni volta questa formazione riesce a salvarsi e in certi campionati l’abbiamo anche trovata nelle zone più nobili della classifica. Il segreto resta la difesa: il Chievo finora ha subito 8 gol, ma questa volta anche l’attacco sta producendo più del solito e sono già arrivate 13 reti, con Alberto Paloschi e Riccardo Meggiorini sugli scudi ma anche il veterano Sergio Pellissier che porta il suo contributo alla causa.

Il Napoli è la squadra del momento: dopo un avvio stentato con due punti conquistati in tre giornate i partenopei hanno svoltato. Che sia stato il cambio di modulo voluto da Maurizio Sarri (passato al tridente offensivo abbandonando il 4-3-1-2 che aveva sempre adottato anche ad Empoli) o un blocco mentale improvvisamente scomparso, il Napoli ha iniziato a vincere: nelle cinque partite seguenti ha collezionato quattro vittorie e un pareggio, ha il secondo miglior attacco del campionato (18 gol), ha trovato il miglior Insigne di sempre (già 6 reti) e ha già battuto quattro big, accorciando la classifica della Serie A con la vittoria sulla Fiorentina.

In città naturalmente fanno gli scongiuri e la parola scudetto non viene pronunciata, ma in questo momento il Napoli è chiaramente una squadra che si può giocare la vittoria del campionato pur se deve stare attento ai cali di concentrazione e alle flessioni che hanno contraddistinto le ultime stagioni. Per di più il Chievo è una bestia nera del Napoli: negli ultimi anni i veronesi hanno fatto anche risultato pieno contro i partenopei. 

A noi quindi non resta che metterci comodi e stare a vedere come andrà a finire questa partita che potrebbe anche lanciare il Napoli in testa alla classifica, o confermare il Chievo nei piani alti: la diretta di Chievo-Napoli, valida per la nona giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

Diamo uno sguardo alle quote che l’agenzia di scommesse Snai ha previsto per questa partita. Il Napoli arriva da un ottimo momento ed è chiaramente favorito per la vittoria: segno 2 a 1,75 con il Chievo che vi farebbe vincere 4,75 volte la somma giocata in caso di affermazione. Il pareggio, contrassegnato dal segno X, vale invece 3,50 la quota che deciderete eventualmente di mettere sul piatto.

La diretta tv di Chievo-Napoli è affidata ai canali della pay tv satellitare, in particolare sul canale Sky Sport 1, Sky SuperCalcio e Sky Calcio 1; e su quelli della pay tv del digitale terrestre ai canali Premium Sport e Premium Sport HD. Tutti gli abbonati avranno anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi le applicazione Sky Go e Premium Play, che consentono di visualizzare le immagini su supporti digitali come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo poi che sul sito ufficiale della Lega Serie A troverete aggiornamenti e informazioni utili su questa partita e su tutto il campionato; i corrispettivi sui social network sono alle pagine facebook.com/serieatim e, su Twitter, @SerieATIM.