BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Juventus-Atalanta: quote e ultime novità. Gli assenti (Serie A 9^ giornata, oggi domenica 25 ottobre 2015)

Probabili formazioni Juventus-Atalanta: quote e ultime novità su moduli e titolari per la partita di Serie A valida per la nona giornata (oggi domenica 25 ottobre 2015)

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto) Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Andiamo a vedere gli assenti di questa partita. Soliti problemi per Massimiliano Allegri che deve fare a meno dei due terzini destri Stephan Lichtsteiner (che sta lottando contro l’aritmia cardiaca) e Martin Caceres (infortunatosi appena dopo essere stato reintegrato nella rosa), e per questo potrebbe decidere di giocare ancora con il 3-5-2. Nell’Atalanta sono fuori in due: l’ex Marcelo Estigarribia sta recuperando lentamente dal problema al ginocchio che gli aveva fatto saltare gran parte della scorsa stagione, mentre Suagher, rientrato dal prestito al Carpi. sta ancora lottando con problemi fisici e dunque la sua presenza è rimandata. 

Nelle probabili formazioni di Juventus-Atalanta abbiamo individuato due protagonisti attesi: per la Juventus diciamo Gigi Buffon, per due motivi. Il primo: mercoledì è diventato il giocatore della Juventus con più minuti nella storia. Il secondo: soltanto quattro volte nelle prime dodici partite ufficiali i bianconeri non hanno subito gol, dato in controtendenza rispetto agli anni scorsi, e dunque Buffon è chiamato agli straordinari e deve dimostrare il suo valore. Nell’Atalanta citiamo il classe ’95 Alberto Grassi, centrocampista diventato titolare a suon di ottime prestazioni. L’ennesimo segno di un vivaio che lavora benissimo e continua a produrre talenti, chissà che la Juventus stasera non lo osservi con particolare attenzione. 

Dopo il mezzo passo falso in Champions League, la Juventus torna in campo allo Stadium per ospitare l’Atalanta, nono appuntamento con il campionato di Serie A 2015-2016. Andiamo a vedere quali ballottaggi sono previsti nelle due formazioni a cominciare da quella bianconera dove come al solito Dybala se la giocherà con Morata per una maglia da titolare. Dubbi anche a centrocampo, dove Marchisio appare in vantaggio su Hernanes, mentre in difesa non è da escludere un turno di riposo per Barzagli in favore di Padoin. Idee più chiare per il tecnico dei nerazzurri, Reja, che dovrà solo decidere chi schierare dal primo minuto fra Cigarini e Kurtic: in vantaggio l’ex Napoli. 

Si affronteranno oggi allo Juventus Stadium per la nona giornata di Serie A, una delle sole tre partite che si disputano alle ore 15:00. Sfida interessante, perché l'Atalanta ci arriva a sorpresa con più punti della Juventus. Classifica che racconta bene l'ottimo inizio di campionato dei nerazzurri bergamaschi ma anche le difficoltà dei bianconeri, decisamente inferiori alle previsioni. Dunque la Juventus deve vincere, ma non sarà facile farlo contro questa Atalanta. Di seguito allora eccovi le quote e le probabili formazioni di Juventus-Atalanta.

Le quote GazzaBet sul risultato finale di questa partita favoriscono la Juventus, la cui vittoria casalinga (segno 1) è offerta alla cifra di 1,33 mentre 4,50 è la quota attribuita al segno X per il pareggio e il segno 2 per il successo esterno dell'Atalanta varrebbe ben 10,00 volte la posta in palio.

Certezze in difesa, dubbi in attacco: questo hanno detto le ultime partite dei bianconeri. Dietro le cose stanno andando per il meglio: davanti a Buffon ci saranno i veterani Barzagli (favorito su Chiellini) e Bonucci, ma questa dovrebbe anche essere la partita di Rugani. A centrocampo dovrebbe rifiatare Khedira, subito molto utilizzato dopo l'infortunio, e potrebbe finire in panchina pure Pogba che di certo è sotto alle attese fino a questo momento: dunque ai fianchi di Marchisio potrebbe esserci spazio per Lemina ed Hernanes, con Cuadrado e Alex Sandro esterni, ovviamente più offensivo il colombiano. L'attacco è il rebus che Allegri deve sciogliere: crediamo che a questo giro sia impossibile tenere fuori Dybala, al suo fianco Morata perché non è più tempo di fare calcoli. In panchina le alternative saranno dunque Zaza e Mandzukic, attesi a una risposta positiva se verranno chiamati in causa.

Per la squadra di Reja invece le cose vanno benissimo e si può andare allo Stadium con fiducia, consapevoli che un bel risultato potrebbe dare la svolta definitiva alla stagione dell'Atalanta. Il mister dovrebbe affidarsi al modulo 4-3-3 con Sportiello naturalmente in porta e la linea difensiva davanti a lui formata dai centrali Toloi e Paletta, con Masiello terzino destro e Dramé a sinistra. A centrocampo Cigarini in cabina di regia affiancato da De Roon e dal giovane talento Grassi, ultimo virgulto del vivaio orobico, anche se potrebbero esserci chance anche per Kurtic. Infine il tridente offensivo, con Pinilla punta centrale affiancato da Maxi Moralez e dal 'Papu' Gomez. Tutti stanno facendo molto bene, difficile trovare spazio per Denis e per Monachello, che pure di recente è stato ottimo protagonista con l'Under 21.