BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Frosinone-Carpi (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 10^giornata)

(dall'account Twitter ufficiale @Frosinone1928) (dall'account Twitter ufficiale @Frosinone1928)

I due gol che subisce avvengono su due tiri molto ravvicinati e difficilmente prendibili. Tuttavia sul gol annullato (ingiustamente) al Frosinone non riesce a tenere un pallone piuttosto semplice.

Abituato a giocare nel 3-5-2 non si trova a suo agio col nuovo modulo e non riesce ad essere decisivo come contro il Bologna.

Riesce a tenere molto bene un giocatore di larga stazza come Ciofani ma nel finale non riesce ad intervenire sul cross teso di Dionisi che decide la gara.

Lascia tutto solo Ciofani sul gol del vantaggio Frosinone e non riesce a negare il gol a Sammarco. Molto impreciso nell'impostazione e sugli anticipi.

Giocatore con un buon curriculum che conferma in questa partita, molto bene dietro e presente nelle azioni offensive. I due gol arrivano entrambi dal lato di Letizia.

Non trova le stesse giocate che trovava l'anno scorso in quei di Genova. Molto impreciso e sostituito subito dopo il gol di Ciofani. ( Si presenta molto bene con un buon cross che per poco non beffa Leali).

Buona prestazione fino all'infortunio che gli causa la sostituzione al ventesimo minuto. (BIANCO 5 Entra assolutamente impreparato nella gara, prova a tirarsi su nella ripresa con buone chiusure ma assolutamente invisibile davanti).

Migliore in campo nel primo tempo e realizza anche il suo primo gol in stagione su un'ottima percussione. Buone giocate e capo della regia.

Per un giocatore come lui ci aspettiamo ancora molto di più in fase offensiva. Con la sua velocità può creare molti problemi alla difesa avversaria ma non sfrutta questa sua dote. ( Impreciso e sprecone).

Assolutamente il più vivace in tutte le azioni offensive del Carpi ma si innervosisce dopo un intervento con Soddimo e cerca di rifilargli una testata. Espulso giustamente.

Le sue giocate rendono le azioni degli emiliani assolutamente imprevedibili. Solo i crampi lo fermano nel finale.

Schiera un 4-3-3 che non permette a Matos di rendersi molto pericoloso. Quando decide di passare al 4-4-2 cambia la partita. Cambi, però, molto frettolosi che non permettono all'allenatore di risistemare la squadra dopo l'espulsione di Borriello.

(Francesco Gallo)

© Riproduzione Riservata.