BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Verona-Fiorentina (0-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 10^ giornata)

Le pagelle di Verona-Fiorentina: Fantacalcio, i voti della partita disputata mercoledì 28 ottobre 2015 allo stadio Marcantonio Bentegodi, valida per la 10^giornata (turno infrasettimanale)

Andrea Mandorlini, 55 anni (INFOPHOTO)Andrea Mandorlini, 55 anni (INFOPHOTO)

Fiorentina che sbanca il Bentegodi di Verona con un secco 0-2 grazie al gol di Rafa Marquez, autogol nella propria porta, e Nikola Kalinic nel secondo tempo con assist di un ritrovato Pepito Rossi. Brutta la partita in campo, con un Verona che non esiste praticamente dal primo fino all'ultimo minuto e con molti timori e paure per i prossimi giorni. Mandorlini rischia e non lo meriterebbe visto che sono i giocatori che vanno in campo e oggi proprio non sono scesi. Una buona Fiorentina oggi è bastata, con controllo totale a centrocampo e buona intesa davanti per Rossi e Kalinic, alla prima in campionato in tandem. Vediamo ora le pagelle di questo match della 10^ giornata di Serie A.

Non scende in campo praticamente, ingiudicabile visto che non c'è un giocatore che va oltre alla sufficienza. Mandorlini rischia e i suoi uomini cosa fanno? Non giocano praticamente. Non proprio una bella scelta. Non eccelle ma esce dalla crisi con una vittoria fuoricasa con un gol per tempo: elemento più positivo? L'intesa Pepito Rossi-Nikola Kalinic, davvero positiva e speranzosa per il futuro.

Un primo tempo non eccellente tra Verona e Fiorentina che però vede in vantaggio la viola dopo pochissimi occasioni da gol capitalizzate al massimo dagli uomini di Sousa. Momento decisivo il 23esimo quando Pasqual (7, il migliore) mette in mezzo per Kalinic (6.5) ma Gollini esce male (4,5) e rinvia sul tacco di Marquez (5, un esordio sfortunato per lui) che devia nella propria porta.

Vantaggio meritato per una fiorentina che ha in Borja Valero e Vecino (6,5 per entrambi) i due totem di centrocampo e in Pepito Rossi (6.5) in crescita decisa. Dall'altra parte un Verona davvero bloccato e molto nervoso non riesce a trovare un vero tiro in porta: Gomez (5) troppo isolato e Jankovic (4.5) alquanto fumoso fanno rimpiangere eccome Pazzini e Toni. Secondo tempo che necessita di un cambio di marcia, occhio a Matuzalem (5) già ammonito e molto nervoso, rischia di non finire la partita.

Davvero bloccati e nervosi, si coglie la paura di perdere l'allenatore e soprattuto quello che manca è un attaccante vero: Gomez, Ionita e Jankovic non lo sono e si vede davvero. L'unico che regge leggermente in difesa, porta avanti la squadra e con un filino di esperienza prova a dare la carica. Ma davvero male tutti gli altri. Dispiace per il portierino azzurro ma stasera proprio ha azzeccato pochissimo, uscendo a vuoto in ben 3 occasioni: in una di queste l'autogol di Marquez che però va imputato a lui come colpa principale.

Bella viola in questo primo tempo, con Borja Valero in azione spesso a centrocampo per organizzare le operazioni. Bisogna tirare di più in porta perché dall'altra parte è davvero nullo e la partita va chiusa subito. Il terzino-esterno di centrocampo ha iniziato alla grande questa partita: 4 cross da sinistra tutti pericolosi e da uno di questi il gol generato. Grande prova davvero, non fa rimpiangere Marcos Alonso. Non trova la porta con la rete spalancata, troppo precipitoso in alcune occasioni anche se nel complesso non dispiace. (Niccolò Magnani)