BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Roma-Udinese: quote e ultime novità. Protagonisti attesi (10a giornata Serie A, oggi 28 ottobre 2015)

Probabili formazioni Roma-Udinese: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca questa sera allo stadio Olimpico, valida per la decima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Si scrive Roma-Udinese ma si legge in realtà Pjanic vs Badu, è infatti la lotta a centrocampo tra i due protagonisti dell'inizio stagione delle due squadre che anche oggi decideranno molto probabilmente le sorti del gioco di Roma e Udinese, con l'evidente partenza in vantaggio del supercampione bosniaco. Il "Mira", 4 gol su punizione quest'anno in campionati (più 1 anche in Champions League) è molto di più della sua vena realizzativa, con il gioco di taglia e cuci che sta facendo le fortune dei giallorossi, con una continuità che finora non aveva mai avuto da quando veste la casacca della Capitale. Emmanuel Badu invece sta reggendo la baracca nel centrocampo udinese e anche qui non solo per i gol, due, che hanno regalato sei punti ai suoi. Inizio difficile per i friulani, ma la freschezza e intensità in mezzo al campo è dovuta al solo Badu in pratica, con la mancanza colpevole finora di Manuel Fernandes e Iturra. Li porterà dalla sua parte? 

Per la partita di questa sera delle ore 20.45 contro l’Udinese, l’allenatore della Roma Rudi Garcia, starebbe pensando di schierare dal primo minuto Maicon nel ruolo di terzino destro, con il jolly Alessandro Florenzi che traslocherà di conseguenza in attacco nel tridente. Edin Dzeko dovrebbe partire ancora dal primo minuto affiancato da Gervinho, mentre Iago Falque e Iturbe si dovrebbero accomodare in panchina, con Salah squalificato. A centrocampo, out Daniele De Rossi, anch’egli squalificato, e sostituto dalla novità Vainqueur. In difesa probabile coppia Manolas-Castan.

La capolista giallorossa della Roma tornerà in campo questa sera a partire dalle ore 20.45. All’Olimpico capitolino sbarcherà l’Udinese, per il decimo turno del campionato di Serie A 2015-2016. Diamo uno sguardo ai migliori giocatori dei due schieramenti, andando ad analizzare i dati ufficiali forniti dalla Lega Calcio. Spettacolare campionato di Mohamed Salah, che ha all’attivo cinque marcature e quattro assist, seguito a ruota da Miralem Pjanic (4 gol e 4 assist). In difesa, invece, bene Kostas Manolas. Numeri decisamente più blandi quelli dell’Udinese, con Duvan Zapata cannoniere bianconero con tre gol e l’aggiunta di 2 assist. A centrocampo, Badu è a quota 2 + 2, mentre in difesa bene l’iraniano Ali Adnan.

Per la sfida dello stadio Olimpico di Roma contro l’Udinese, mister Rudi Garcia dovrà sciogliere qualche dubbio. Il più importante riguarda come al solito chi affiancherà Manolas nel cuore della difesa, con Rudiger attualmente in vantaggio su Castan. Attenzione anche al ruolo di terzino destro, dove Florenzi se la giocherà con Maicon, mentre in attacco dubbio fra Iago Falque e Iturbe. Fra le fila bianconere, due soli ballottaggi per Stefano Colantuono: Piris o Felipe per una maglia in difesa, e Widmer ed Edenilson sulla corsia di sinistra.

Va in scena questa sera alle ore 20:45; siamo alla decima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, turno infrasettimanale molto importante per entrambe le squadre. La Roma, nuova capolista del campionato, va a caccia di conferme e della fuga, mentre l’Udinese reduce dalla vittoria interna contro il Frosinone prova a migliorare la sua situazione di classifica che la vede al centro del gruppo. Arbitra la sfida il signor Carmine Russo; andiamo dunque a dare uno sguardo più ravvicinato a quelle che sono le probabili formazioni di Roma-Udinese.

Le quote Snai per Roma-Udinese, valida per la decima giornata della Serie A 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Roma (segno 1) a 1,37; pareggio (segno X) a 4,75; vittoria Udinese (segno 2) a 8,00.

La Roma si presenta a questa partita senza due squalificati di lusso come De Rossi e Salah; Rudi Garcia, già in emergenza a centrocampo, deve anche fare a meno del suo punto di riferimento e l’idea per sostituirlo è quella di mandare in campo Vainqueur come perno davanti alla difesa, così da confermare sia Nainggolan che Pjanic come interni (con il bosniaco che sarà il vero regista della squadra). Florenzi dunque scala ancora una volta in difesa, come terzino destro preferito a Torosidis; dall’altra parte gioca Digne, in mezzo possibile rientro di Leandro Castan che farà coppia con Manolas. Nel tridente d’attacco dovrebbe essere confermato Edin Dzeko: l’ex Manchester City non segna dalla seconda giornata e quello alla Juventus resta l’unico gol della sua stagione, ora deve dimostrare di poter essere importante per questa Roma tanto quanto Gervinho, che si è sbloccato finalmente dopo un avvio meno che discreto, e Iago Falque che prenderà il posto di Salah, con Iturbe prima e unica opzione per la panchina a meno di voler inserire il giovane Ezequiel Ponce che la scorsa settimana aveva trovato la rete (purtroppo inutile) in Youth League. 

Resterà fuori capitan Di Natale ma, rispetto a quanto si pensava ieri, il modulo potrebbe comunque prevedere le due punte: al fianco di Thereau potrebbe infatti giocare il giovane Aguirre. In questo modo Colantuono può utilizzare Bruno Fernandes come mezzala, cioè nel ruolo che predilige. Dunque non sarà in campo dal primo minuto l’ex Marquinho, perchè sul centrodestra a centrocampo gioca come al solito Badu, mentre Lodi è destinato alla regia in posizione centrale. L’ex dovrebbe esserci in difesa: negli ultimi giorni Piris sembra aver scavalcato Felipe nelle preferenze del tecnico e sarà dunque in campo a completare la linea con Danilo e Wague, che ancora una volta prende il posto di un Heurtaux lontano dalla miglior condizione fisica. Saranno invece Edenilson e Alì Adnan ad agire sulle corsie laterali; per Widmer possibilità di ingresso nel secondo tempo ma in questa stagione è il brasiliano, rientrato dal prestito al Genoa, a essere il favorito di Colantuono per il ruolo di esterno destro. Tanti gli indisponibili per l’Udinese, soprattutto Duvan Zapata che aveva iniziato benissimo la stagione e il cui infortuni accorcia le rotazioni friulane in attacco.