BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Verona-Fiorentina: quote e ultime novità. Protagonisti attesi (10a giornata Serie A, oggi 28 ottobre 2015)

Probabili formazioni Verona-Fiorentina: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca questa sera al Bentegodi, valida per la decima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Verona-Fiorentina, due squadre di diversissima condizione di classifica ma di uguale momento storico: troppe sconfitte ultimamente e il momento della rinascita arriva stasera, per la 10^ giornata di Serie A. Dando un'occhio alle probabili formazioni che scenderanno in campo tra non molto, individuare i possibili protagonisti è un gioco abbastanza semplice: Jacopo Sala e Borja Valero, se in forma, sono i metronomi delle due compagini e potrebbero decidere molto del risultato finale. Per il giovane veronese, il ruolo di leader dopo il lungo infortunio di Luca Toni è arrivato quasi da sé, e il centrocampo del Verona dipende molto dalle sue verticalizzaizoni e inserimenti, letali lo scorso anno e che invece in questo inizio stagione si sono viste meno. Di certo ingranando lui, le tre punte davanti potrebbero giovarne: inutile dire invece che il n.20 viola è il vero perno della squadra, testa quadrata e sempre sul pezzo, il "Borja" è il totem della Fiorentina e anche questa sera proverà ad innescare con il suo gioco taglia e cuci le due punte Babacar e Kalinic. Ce la farà?

Tanti dubbi per l’allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa, in vista della partita di questa sera. L’11 titolare della Viola dovrebbe prevedere infatti diverse novità a cominciare dalla difesa, dove Davide Astori potrebbe riposare in favore di Tomovic, anche se non è da escludere che alla fine riposi Roncaglia. A centrocampo, invece, ancora out Marcos Alonso, non al 100%, mentre sulla corsia destra ballottaggio fra Rebic e Blaszczykowski. Infine l'attacco, dove Josip Ilicic dovrebbe rifiatare mentre sulla trequartista se la giocheranno Bernardeschi e Babacar.

Alle ore 20.45 di oggi, in diretta dallo stadio Bentegodi di Verona, di scena la sfida fra i padroni di casa dell’Hellas e gli ospiti della Fiorentina, decimo turno del campionato di Serie A. Stagione tutt’altro che idilliaca quella tenuta fino ad oggi dagli scaligeri e lo testimoniano anche i numeri ufficiali forniti dalla Lega Calcio. Il migliore della rosa è Pisano, difensore, con due reti all’attivo. A centrocampo si distingue invece Ionita mentre Pazzini svetta in attacco. In casa Fiorentina tira invece ben altra aria, con Kalinic miglior marcatore viola con cinque gol, seguito da Ilicic (3 gol e 4 assist). In difesa, infine, ottimo campionato di Marcos Alons con due gol e due assist.

La Fiorentina tornerà in campo questa sera, a partire dalle ore 20.45, per giocarsi la decima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. La Viola sarà ospite dell’Hellas Verona, e per la gara in questione il tecnico Paulo Sousa sembrerebbe avere ancora diversi dubbi in attacco. Sembra infatti pronto il solito duello fra Kalinic e Babacar, con il centravanti dell’est Europa attualmente in vantaggio sul compagno di squadra. Sulla trequarti potrebbe invece vedersi il Pepito Rossi dal primo minuto al fianco di Josip Ilicic. A centrocampo, quasi certa l’assenza di Marcos Alonso, non al 100% e quindi pronto ad accomodarsi in panchina per poi tornare in campo in occasione della gara del weekend. Sugli esterni dovrebbero giocare Blaszczykowski e capitan Pasqual, con in mezzo il duo Vecino, Borja Valero.

Gara delicatissima in casa Hellas Verona questa sera, con gli scaligeri che ospiteranno al Bentegodi la Fiorentina di Paulo Sousa. Un match che probabilmente deciderà le sorti di Mandorlini, a rischio esonero dopo i risultati negativi delle ultime partite. Il tecnico dei veneti sembra aver già deciso l’11 che manderà in campo questa sera, tenendo conto dei molteplici assenti. Qualche dubbio in più invece fra le fila della Fiorentina, a cominciare dal duello per una maglia in attacco fra Josip Ilicic e Babacar, con il primo in leggero vantaggio. Attenzione anche alla sfida fra Marcos Alonso e Pasqual per il ruolo di esterno di sinistra a centrocampo.

Si gioca allo stadio Bentegodi; stasera alle ore 20:45 partita importante per la decima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Il Verona ha perso pesantemente in casa della Sampdoria e cerca ancora la prima vittoria in campionato, di cui occupa l’ultima posizione nella classifica; la Fiorentina arriva da due sconfitte consecutive (tre con l’Europa League), sembra in calo e ha bisogno di rialzarsi. Arbitra la sfida il signor Paolo Valeri della sezione di Roma; diamo allora uno sguardo più approfondito a quelle che sono le probabili formazioni di Verona-Fiorentina.

Le quote Snai per Verona-Fiorentina, valida per la decima giornata della Serie A 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Verona (segno 1) a 4,15; pareggio (segno X) a 3,50; vittoria Fiorentina (segno 2) a 1,85.

Si è fermato anche Hallfredsson, vittima di una distrazione muscolare: non c’è pace per Andrea Mandorlini che rischia anche di non poter utilizzare l’ex Giampaolo Pazzini per un problema alla caviglia. Il Verona perde i  pezzi; al posto di Hallfredsson giocherà Ionita, a questo punto il solo centrocampista rimasto a disposizione a parte i due che vanno nella formazione titolare, che sono Leandro Greco in cabina di regia e Jacopo Sala sul centrodestra. Da decidere lo schieramento: potrebbe essere il 3-5-2 così da disporsi specularmente rispetto alla Fiorentina, dunque con i due esterni (Pisano e Souprayen) che giocano sulla linea mediana, l’inserimento di Helander in difesa al fianco di Moras e Rafa Marquez e due soli attaccanti, che potrebbero essere Silgardi e Juanito Gomez qualora Pazzini non dovesse farcela, altrimenti sarà il giocatore ex del Livorno a rimanere fuori. Con il 4-3-3 Siligardi comunque in campo; in caso Pazzini sia indisponibile sarà Jankovic a completare il tridente, con Juanito che agirà da finto attaccante come già visto in una partita di questa stagione.

Nella Fiorentina c’è sempre il dubbio Marcos Alonso: l’esterno spagnolo potrebbe non farcela per questa partita, in alternativa Montella prepara la carta Bernardeschi che dovrebbe nuovamente sacrificarsi in un ruolo non suo. Il resto dello schieramento non cambia: Kalinic (in ballottaggio con Babacar, ma rimane favorito) è il riferimento avanzato, alle sue spalle agiranno Ilicic e Borja Valero con lo stesso Bernardeschi, qualora Marcos Alonso ce la facesse o Paulo Sousa optasse per Pasqual a sinistra, che torna utile per giocarsi una maglia con il trequartista sloveno. A centrocampo solita coppia Badelj-Matias Vecino, meno possibilità invece per Mario Suarez e Mati Fernandez che ancora una volta dovrebbero partire dalla panchina; Blaszczykowski gioca sulla corsia destra mente in difesa Astori sembra essere in leggero vantaggio su Tomovic, con Gonzalo Rodriguez che ancora una volta comanderà il reparto davanti a Tatarusanu e Roncaglia che dovrebbe essere schierato sul centrodestra.