BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Mondiali rugby 2015/ Pronostico finale Nuova Zelanda-Australia: il punto di Marco Bollesan (esclusiva)

Mondiali rugby 2015: per la finale Nuova Zelanda-Australia il pronostico dell'ex giocatore Marco Bollesan, in esclusiva per ilsussidiario.net. Partita in programma sabato 31 ottobre 

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Un derby deciderà i mondiali di rugby 2015: Nuova Zelanda ed Australia si sfideranno sabato 31 ottobre nel tempio di Twickenham, a Londra, per l'assegnazione della Coppa (inizio alle ore 17:00). Entrambe le squadre sono alla ricerca del terzo titolo mondiale: gli All Blacks hanno vinto nel 1987 e nel 2011, sempre contro la Francia, mentre i Wallabies si sono imposti nel 1991 e nel 1999, contro Inghilterra prima e Francia poi. 178 i precedenti tra Nuova Zelanda ed Australia, il primo risale al 15 agosto 1903 quando gli All Blacks vinsero a Sydney per 22-3: nel bilancio generale si contano 123 successi neozelandesi, 7 pareggi e 48 vittorie australiane. Per un pronostico su Nuova Zelanda-Australia ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Marco Bollesan.

Nuova Zelanda-Australia: che partita sarà? Dovremmo vedere un gioco più aperto da parte della nazionale australiana e un approccio più fisico dagli All Blacks.

Che tattica userà l'Australia per fermare l'onda neozelandese? Cercherà di far partire i suoi giocatori al largo, non certamente dalle touches né dalle mischie. La Nuova Zelanda dal canto suo ha il vantaggio di avere dei giocatori più fisici e punterà su questo, non vorrà rischiare molto. Sarà difficile penetrare nella difesa degli All Blacks.

Sarà un derby, quanto potrebbe contare questa variante? Sarà anche una sfida tra due culture, due modi di intendere il rugby. Sarà una guerra dal punto di vista sportivo, nessuno tra Wallabies e All Blacks vorrà cedere di un millimetro.

Nuova Zelanda superiore, potrebbe scendere in campo con un po' di supponenza? Direi di sì, sanno di essere superiori, sono e si ritengono la squadra migliore del mondo. In questi ultimi anni hanno quasi sempre battuto l'Australia e partono favoriti anche in questa finale.

Non potrebbe essere uno svantaggio? No perchè partire con una convinzione quasi sfacciata potrebbe anche tradursi in una superiorità psicologica e questo potrebbe contare molto. L'Australia poi sente molto questa cosa rispetto alla Nuova Zelanda.

Cosa temere dai Wallabies? Le terze linee, i tre quarti dei Wallabies che sono molto efficaci e potrebbero metterli in difficoltà. Quanto potrebbe contare la pressione di questa finale? Molto, gli All Blacks però sono abituati a giocare in queste condizioni. E' un fattore di cui alla fine l'Australia potrebbe risentire.

Vedremo una partita spettacolare? Per gli amanti del rugby, gli intenditori di questo sport direi di sì, per gli altri sarà una guerra combattuta fino in fondo.

Il suo pronostico per Nuova Zelanda-Australia? Vorrei che finisse in pareggio, credo invece come è probabile che vinceranno gli All Blacks. Loro sono favoriti, hanno tutti i pronostici dalla loro parte, ma non sarà facile. Non ci sarà un punteggio netto a favore della Nuova Zelanda. Dovrebbe esserci uno scarto ridotto di punti a decidere questa finale, un po' come la semifinale tra la Nuova Zelanda e il Sudafrica.

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.