BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Empoli-Sassuolo (1-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 7^ giornata)

Infophoto Infophoto

Empoli

Protagonista di pochi interventi. Gli attaccanti neroverdi evitano che si sporchi i guantoni più di tanto!

Tante sortite offensive e altrettanta attenzione in fase difensiva. Preciso nei disimpegni e perfetto nella marcatura di Floro Flores. (dal 79' ZAMBELLI s.v.)

Qualche contatto rude in meno a partita ed eviterebbe molti dei cartellini gialli rimediati nel corso del campionato. Solido.

Assieme al compagno di reparto Tonelli, annulla Defrel. Sicuro e attento per tutta la durata del match.

Grande prestazione del terzino sinistro che oltre a rendere dura la giornata di Politano, riesce a spingersi in avanti in più di un'occasione creando scompiglio sulla sua fascia di competenza. Sembra pronto per il salto in una big. 

Tanta qualità nei primi 45' di gioco: i suoi tocchi di prima illuminano il Castellani. Deve crescere dal punto di vista atletico. Viene sostituito nel secondo tempo dopo alcuni giramenti di testa. (dal 61' LIVAJA 6: L'ex Inter ci mette tanta voglia ma non appare ancora in grado di cambiare volto all'attacco toscano. Parte spesso dalla destra per tentare la conclusione di sinistro). 

Alcuni dolori al petto compromettono il suo esordio da titolare. Il giocatore di proprietà della Juventus dà comunque il suo contributo a metà campo mettendo in mostra buone qualità. (dal 42' MAIELLO 6: Non si distingue per dinamismo, ma dona sostanza alla mediana toscana.)

Le sue conclusioni dalla distanza impegnano Consigli a più riprese. L'assist dalla bandierina per il colpo di testa di Maccarone porta la sua firma. Nel finale si fa espellere per doppia ammonizione costringendo i suoi a moltiplicare gli sforzi.

Sostituire Saponara nello scacchiere dell'Empoli non è cosa facile. All'esordio in Serie A spreca l'opportunità di far passare in vantaggio i suoi graziando Consigli da distanza ravvicinata. Ha grandi margini di miglioramento.

Peperino sempre in movimento. Nel finale è prezioso per guadagnare tempo e metri preziosi per la conquista del risultato

A 36 anni suonati dimostra di poter essere ancora decisivo in Serie A. Nel primo tempo è il pericolo numero uno per la difesa neroverde. Nella ripresa il fisico sembra abbandonarlo, ma è ancora capace di trovare il guizzo vincente che vale i 3 punti.

Sostituisce Giampaolo in panchina ed è prodigo di consiglio per i suoi. Il vice-allenatore dell'Empoli schiera una squadra votata all'attacco e viene premiato dal risultato.