BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Empoli-Sassuolo (1-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 7^ giornata)

Pagelle Empoli-Sassuolo 1-0, i voti della partita di Serie A valida per la settima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Castellani: tutti i giudizi per il Fantacalcio

InfophotoInfophoto

L'anticipo della 7^ giornata di Serie A delle ore 12:30 termina con la vittoria per 1 a 0 in favore dell'Empoli, che grazie ad un gol nel finale di Maccarone riesce ad avere la meglio su un Sassuolo spento e mai pericoloso. 

La squadra di Giampaolo, oggi guidata da Martusciello in panchina, domina il match per larghi tratti. L'assenza di cinismo che aveva caratterizzato in particolare il primo tempo viene spazzata via nel finale dal colpo di testa vincente di Maccarone. Conquista 3 punti importanti mettendo in mostra un ottimo calcio.

Non è quello visto oggi il Sassuolo che ha entusiasmato in avvio di stagione. Gli uomini di Sassuolo sono spesso schiacciati nella loro metà campo, e non riescono a sviluppare le combinazioni sulle fasce che tanto hanno reso in passato. Pagata la defezione dell'ultimo minuto di Berardi, partita da dimenticare.

Il direttore di gara diventa protagonista in positivo della sfida. Sorvola giustamente sulle richieste empolesi di assegnare un rigore per un presunto tocco di mano di Terranova che non si rivela tale. Giusta la doppia ammonizione di Zielinski che porta all'espulsione del polacco. Tiene in mano un match complicato.

La sesta giornata di Serie A vede Empoli e Sassuolo pronte ad affrontarsi al "Castellani" nel match delle ore 12:30. Per cercare di ottenere i primi 3 punti davanti al proprio pubblico, Giampaolo conferma il collaudatissimo 4-3-1-2 nonostante dell'interprete principe nel ruolo di trequartista Riccardo Saponara.

In porta il titolare Skorupski (voto 6) viene protetto dalla coppia centrale Tonelli (voto 6)-Costa (voto 6); nel ruolo di terzino destro agisce come di consueto Laurini (voto 6), mentre sulla fascia opposta si muove Mario Rui (voto 6,5). Per i toscani centrocampo a 3 composto da Dioussé (voto 6,5) nel ruolo di centrale, affiancato dal polacco Zielinski (voto 6) e dal liechtensteinese Buchel (voto 6) nel ruolo di mezzali. L'arduo compito di rilevare Ricky Saponara spetta a Krunic (voto 5,5), chiamato ad ispirare le due punte Pucciarelli (voto 6) e Maccarone (voto 6,5). Il Sassuolo di Di Francesco non snatura il suo modo di giocare neanche in trasferta e si presenta ad Empoli con il 4-3-3 marchio di fabbrica neroverde. La difesa a 4 davanti a Consigli (voto 6) è composta da destra verso sinistra da Vrsaljko (voto 5,5), Cannavaro (voto 6), Terranova (voto 6,5) e Peluso (voto 6). Il centrocampo a 3 vede Magnanelli a (voto 6) a recitare il ruolo di playmaker, con Missiroli (voto 6) e Duncan (voto 6,5) interni capaci di abbinare gli inserimenti alla fase difensiva. Tridente d'assalto che vede la presenza di Politano (voto 6) a destra, inserito all'ultimo minuto dopo il problema muscolare accusato da Berardi nel riscaldamento, Floro Flores (voto 5,5) a sinsitra e Defrel (voto 5,5) riferimento centrale.

Nel primo tempo gli uomini di Giampaolo esprimono un calcio brillante fino alla trequarti avversaria; a quel punto ecco pesare come un macigno l'assenza di un uomo. Ha il merito di schiacciare il Sassuolo nella propria metà campo, la colpa è quella di non concretizzare la mole di gioco costruita.  Attivissimo su tutto il fronte d'attacco, sfiora il gol dopo pochi minuti ed è un punto di riferimento anche in fase di suggerimento.  Tenta la giocata e l'accelerazione vincente in più di un'occasione. Prova a non far rimpiangere Saponara, ma il suo non è un compito facile.

La squadra di Di Francesco è la brutta copia di quella coraggiosa e arrembante nelle precedenti uscite. Nel secondo tempo ci si attende quanto meno un atteggiamento diverso da parte dei neroverdi.  Si propone più volte in fase d'impostazione e non disdegna qualche inserimento. Prezioso in fase difensiva: è decisivo per evitare che Krunic batta a colpo sicuro dal limite dell'area nel finale di primo tempo.  Completamente trasparente: non entra mai nel match e tocca pochissimi palloni. Se il Sassuolo è troppo schiacciato nella propria metà campo è anche colpa sua. (Dario D'Angelo)