BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Carpi-Verona (0-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 11^ giornata)

Pagelle Carpi-Verona, i voti della partita per il Fantacalcio: i migliori e i peggiori della sfida dello stadio Braglia di Modena, valida per l'undicesima giornata della Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il match di Serie A tra Carpi ed Hellas Verona è terminato sul punteggio di 0-0. La partita, disputata tra le due squadre che occupano l'ultima posizione in classifica, ha confermato le difficoltà delle due formazioni che hanno cercato innanzittutto di non perdere questo scontro diretto che non accontenta nessuno visto che il Bologna, vincendo contro l'Atalanta, ha aumentato la distanza. Partita molto intensa dal punto di vista agonistico tra due squadre che non si sono risparmiate ma che hanno anche evidenziato molte lacune nella fase offensiva.

Il primo tempo è stato per lo più controllato dagli ospiti che hanno mantenuto il possesso palla e sono andati vicini alla rete con Gomez e soprattutto con Pazzini, il cui colpo di testa è terminato a lato di poco. Nella seconda frazione di gioco invece sono stati i padroni i casa ad iniziare meglio, rendendosi pericolosi con Matos e con Lasagna in due occasioni  in cui il portiere Rafael si è fatto trovare pronto. Nel finale il Verona ha ripreso il controllo delle operazioni ma non è mai riuscito a rendersi pericoloso negli ultimi venti metri.

I padroni di casa, privi di bomber Borriello, nel primo tempo non sono mai riusciti a sfruttare la velocità dei propri attaccanti, mentre nella seconda frazione sono andati vicini al vantaggio con Lasagna in due occasioni senza mai rischiare. Un punto che interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive ma che non accontenta del tutto la squadra emiliana.

Sono stati gli stessi tifosi, giunti numerosi allo stadio Braglia, a chiedere qualcosa di più a propri giocatori. La squadra di Mandorlini non ha giocato un brutto primo tempo, ma è calato notevolmente nella seconda metà di gara. Nonostante il possesso palla i pericoli creati sono stati pochi a conferma delle difficoltà della squadra di Mandorlini di trovare il gol.

Direzione sicura e priva di sbavature per l'arbitro che ha ammonito quando era giusto farlo, soprattutto nelle fasi iniziali, e non ha commesso alcun errore.

Non una gran partita quella a cui abbiamo assistito nei primi quarantacinque minuti allo stadio Braglia. Le due squadre che occupano l'ultima posizione in classifica, confermano le difficoltà soprattutto nel trovare la via della rete. Poche occasioni ed emozioni finora. I padroni di casa aspettano nella propria metà campo, cercando di ripartire in velocità ma non sono mai riusciti a mettere in azione i tre veloci attaccanti.

Benussi (voto 6), dopo un incertezza in uscita, ha dato sicurezza al reparto parando il tiro di Gomez. La difesa composta da Spolli (voto 6), che si occupa di Pazzini, in coppia con Romagnoli (voto 5,5) già ammonito ha rischiato anche il secondo giallo per un fallo sul centravanti scaligero, sono affiancati ai lati da Zaccardo (voto 6) e Gabriel Silva (voto 6,5) che ha anche provato ad affacciarsi nella metà campo avversaria. A metà campo Marrone (voto 5,5) dovrebbe organizzare il gioco, ma finora si è fatto solo notare per il cartellino giallo subito ed un altro fallo ai danni di Hallfredsson che stava per costargli l'espulsione. Bianco (voto 5,5) non si è quasi mai fatto notare, mentre Lazzari (voto 6) ha tentato qualche giocata in più rispetto ai suoi compagni di reparto. Di Gaudio (voto 6,5) è stato finora l'uomo più pericoloso dei suoi, mentre Lasagna (voto 5,5) e soprattutto Matos (voto 5) stanno deludendo le aspettative del proprio allenatore, dato che non sono mai riusciti a rendersi pericolosi.

Negli ospiti Rafael (voto 6) non è quasi mai stato impegnato, così come Marquez (voto 6) e Moras (voto 6,5) non hanno sofferto più di tanto le avanzate dei padroni di casa. Pisano (voto 5) invece ha faticato a contenere la catena mancina dei padroni di casa, mentre Souprayen (voto 6) non ha sofferto la presenza di Matos ed ha anche tentato qualche sortita in avanti. Greco (voto 5,5) non è ancora riuscito a prendere in mano le redini del gioco, mentre Ionita (voto 6) ha cercato di farsi vedere in avanti con molti inserimenti. Hallfredsson (voto 6,5) è stato sicuramente il migliore dei suoi, ha dato qualità alla manovra ed ha trovato un cross pregevole per Pazzini (voto 6) che ha messo fuori ma che ha lottato da solo contro i due centrali emiliani. Gomez (voto 5,5) aveva iniziato bene ma poi non è più riuscito a trovare la posizione giusta per colpire la retroguardia avversaria, così come Sala (voto 5,5) che non è ancora riuscito a mettersi in mostra.

Non una grande partita per i padroni che cercano di contenere le avanzate degli avversari ma che non riescono mai a ripartire in velocità come avrebbe voluto Sannino. E' l'unico che prova a creare qualcosa nella metà campo avversaria, due belle discese con altrettanti cross non sfruttati dai compagni sono il segnale di una buona condizione fisica. E' il giocatore che dovrebbe accendere l'attacco biancorosso ed invece non si è mai fatto vedere se non in occasione di un buon cross di Gabriel Silva.

Certamente una partita non esaltante per gli uomini di Mandorlini che però non ha mai rischiato e che stanno cercando il gol soprattutto con i cross per Pazzini che è andato vicino alla rete nel finale di primo tempo. Nonostante non sia al meglio della condizione, dato che ha recuperato in extremis, è il giocatore di maggior qualità della squadra di Mandorlini e lo dimostra con diverse giocate pregevoli come il cross per Pazzini che ha messo a lato di poco. Soffre la spinta di Gabriel Silva e le iniziative di Di Gaudio che provano a metterlo in difficoltà. Perde subito una palla pericolosa e si fa anche ammonire nel finale di tempo per un fallo sull'attaccante carpigiano. (Marco Guido)