BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Genoa-Napoli (0-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 11^ giornata)

Pagelle Genoa-Napoli 0-0, i voti della partita per il Fantacalcio: i migliori e i peggiori della sfida dello stadio Ferraris, valida per l'11^ giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Genoa-Napoli termina con il punteggio di 0-0. Il migliore in campo è Perotti, a pari merito con Perin; nel Grifone deludono Ansaldi e Pavoletti. Tra gli ospiti bene Mertens e Insigne, un po' in ombra Higuain. Una sola decisione che macchia la sua prestazione: il contatto in area tra Burdisso e Higuain. 

Il Genoa ospita al Ferraris il Napoli di Sarri, una delle squadre più in forma della Serie A. La gara è importantissima soprattutto per gli ospiti che, in caso di vittoria, scavalcherebbero la Roma e andrebbero al primo posto a braccetto con l'Inter. Passiamo subito alle formazioni iniziando dai padroni di casa. Cambio all'ultimo momento per Gasperini che richiama Izzo in panchina per far spazio a Figueiras. Nel duttile 4-3-3 dei liguri troviamo Perin in porta quindi Figueiras, Munoz, Burdisso e Ansaldi in difesa; quindi via libera a Dzemaili, Tino Costa e Rincon; in attacco Pavoletti è supportato da Perotti e Laxalt. Il Napoli risponde con il consueto 4-3-3: Reina tra i pali; Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam a formare il pacchetto arretrato; Jorginho, Allan ed Hamsik in mediana con Higuain, Callejon e Mertens a completare il reparto avanzato. Insigne parte dalla panchina. La gara inizia subito forte con il Napoli che si fa notare per due volte in avvio: Mertens verticalizza per Higuain il cui tiro viene deviato in corner da una scivolata di Burdisso mentre al 4' Callejon approfitta di un errore di Ansaldi e carica il mancino dal limite dell'area. Bravo Perin (6) a deviare in corner. Il Genoa crea poco o nulla in fase offensiva ma mette in grande difficoltà gli uomini di Sarri che non riescono a tessere la loro tela a causa dell'intensa aggressività dei rossoblù. L'unico tiro dei locali è un impreciso tentativo di Laxalt (6) al 15': mancino alle stelle dal limite. Al 28' enorme occasione per il Napoli con Mertens (6,5): dormita della difesa genoana, il belga entra in area e lascia partire un tiro-cross sul secondo palo. Perin non tocca, Higuain (6) non riesce a capitalizzare il possibile tap-in vincente da pochi passi: il pallone esce quindi sul fondo di pochissimo. Poco dopo grandi lamentele di Higuain che reclama a gran voce il calcio di rigore per strattonata di Burdisso: Doveri lascia proseguire. Al 33' da segnalare il primo cambio forzato per il Genoa: Munoz (5,5) esce in barella, al suo posto entra Izzo. Al 43' altra tegola per i padroni di casa che perdono anche Dzemaili (6) per un problema muscolare: fa il suo ingresso sul terreno di gioco il giovane Ntcham. Nient'altro da segnalare: il primo tempo termina con il punteggio di 0-0.

Gara troppo piatta. Si vede che i due mister hanno preparato alla grande questa sfida ma fin qui la tattica ha prevalso sul divertimento. Poche occasioni da gol e tanto equilibrio. Prestazione opaca per i padroni di casa. Poche occasioni create e qualche rischio di troppo corso in difesa. Potrebbero pesare nella ripresa gli infortuni di Munoz e Dzemaili. Un concentrato di energia che si abbatte su chiunque passi dalle sue parti. Spesso in difficoltà, patisce la rapidità di Callejon. Commette un paio di errori importanti in avvio.

Ordinaria amministrazione e niente di più: peccato che Sarri voglia i tre punti. Nella ripresa bisognerà aumentare i giri del motore. Inizio lento poi la fiammata che per poco non porta i partenopei in vantaggio. Una scheggia. Fin qui non è riuscito ad emergere. Soffre il pressing degli avversari. Dubbi sul contatto Burdisso-Higuain: il difensore del Genoa sembra trattenere l'attaccante spagnolo anche se il Pipita non fa niente per restare in piedi... (Federico Giuliani)