BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Lazio-Milan: quote e ultime novità, i migliori (oggi 1 novembre 2015, Serie A 11^ giornata)

Probabili formazioni Lazio-Milan: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca allo stadio Olimpico, valida per l'undicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Manca poco a Lazio-Milan, posticipo domenicale dell'undicesima giornata di Serie A. I biancocelesti sono incappati nel turno infrasettimanale in una sconfitta contro l'Atalanta, i rossoneri invece sono reduci dalle prime due vittoria di fila della stagione. Attraverso i numeri andiamo a capire chi sono stati i miglioridelle due fazioni in queste prime giornate di campionato. I biancocelesti vedono in Ricardo Kishna il calciatore che ha fatto più assist, ben quattro, seguito a tre da Parolo e Keita. Proprio il giovane esterno d'attacco ha tirato più dei suoi compagni quindici volte. Il migliore marcatore è Felipe Anderson con quattro reti. Andrea Bertolacci è il calciatore con più assist nella rosa del Milan con cinque, mentre Giacomo Bonaventura è quello che tira di più con 23 conclusioni. Il calciatore che ha fatto più gol è Carlos Bacca con cinque. 

Il serbo Sergej Milinkovic-Savic si sta ritagliando un ruolo sempre più importante negli schemi di mister Pioli, il mister potrebbe riconfermarlo nell'undici titolare anche nel posticipo contro il Milan. Atteso anche Antonio Candreva che per il momento non sta replicando gli strepitosi standard del campionato scorso: ha però anche subito un infortunio che lo ha rallentato nelle prime giornate. Milan: curiosità per la terza ufficiale di Gianluigi Donnarumma, sempre che Mihajlovic gliela conceda; per il momento il sedicenne se l'è cavata bene. Per Alessio Romagnoli, Andrea Bertolacci ed Alessio Cerci aria di derby: potrebbero tutti dare qualcosa in più. 

Esame importante per il Milan di Sinisa Mihajlovic che dopo due vittorie consecutive in casa vorrà certamente vincere in trasferta contro una formazione che non sta certamente bene, ovvero la Lazio d Pioli che viene dalla sconfitta a Bergamo contro i bergamaschi allenati da Reja. Mauricio o Hoedt in difesa, Lulic-Radu, Candreva-Kinsha, Milinkovic-Savic-Mauri mentre in attacco ballottaggio tra Klose e Djordjevic. Nel Milan dubbio Alex-Zapata in difesa, Montolivo-De Jong con il primo in vantaggio e Kucka più di Poli a centrocampo. Mihajlovic vuole assolutamente vincere la terza partita consecutiva.

Probabili formazioni Lazio-Milan: Il posticipo delle 20.45, valido per l'undicesima giornata del campionato di Serie A Tim, mette a confronto la Lazio allenata da Stefano Pioli e il Milan guidato da mister Sinisa Mihajlovic. Una sfida di prestigio tra due squadre che puntano in alto: i biancocelesti vogliono fare punti in casa per potere scalare la classifica ma attenzione al diavolo rossonero in cerca di continuità. Diamo quindi uno sguardo ai calciatori che sono in diffida in questa partita, e che di conseguenza rischiano di saltare il prossimo turno in campionato (la dodicesima giornata del girone di andata della massima serie). Nelia Lazio ci sono ben tre giocatori tra i diffidati, ovvero Mauricio, Lulic e Milinkovic Savic; nel Milan rischia soltanto Bonaventura. Nel prossimo turno in campionato, i capitolini se la vedranno contro i cugini romanisti mentre i rossoneri giocheranno in casa con l'Atalanta.

È il posticipo di lusso della domenica: alle ore 20:45 sfida per l’undicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Due squadre che hanno un buon rendimento in casa (la Lazio ha sempre vinto all’Olimpico) ma faticano decisamente di più in trasferta; separate da due punti in classifica, si sfidano per tornare a vedere le posizioni europee del campionato. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Lazio-Milan.

Le quote Snai per Lazio-Milan, valida per l’undicesima giornata della Serie A 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Lazio (segno 1) a 2,05; pareggio (segno X) a 3,30; vittoria Milan (segno 2) a 3,60.

Keita Balde Diao potrebbe accomodarsi in panchina; Pioli se la gioca inizialmente con i giocatori più in forma e aspetta il totale recupero di chi è appena rientrato. Potrebbe comunque essere in campo dall’inizio Filip Djordjevic, che si gioca la maglia di unica punta con Klose; uno dei due guiderà il reparto offensivo con Matri, titolare mercoledì sera, che sembra partire più indietro nelle gerarchie. Non cambia la linea dei trequartisti: in mezzo confermato un Milinkovic-Savic in crescita, ai suoi fianchi ci sono Candreva e Felipe Anderson che sono ovviamente i titolari in quel ruolo. Cataldi al fianco di Lucas Biglia la cui punizione non è servita per evitare la sconfitta a Bergamo, in difesa invece si attende sempre il recupero di De Vrij che potrebbe presto essere convocato, nel frattempo si è rivisto Hoedt che potrebbe essere mandato al centro dello schieramento arretrato a fare coppia con Gentiletti, mentre sulle corsie agiranno Basta, che deve riscattare lo sfortunato autogol, e Lulic che è tornato a giocare da terzino e che ha dunque preso il posto di Radu, relegato alla panchina. 

Nel Milan anti-Lazio potrebbe rivedersi Diego Lopez dopo le due panchine consecutive: torna a sedersi Donnarumma che non ha certamente sfigurato ma sa di essere l’alternativa all’ex portiere del Real Madrid. In panchina dovrebbe esserci anche Mario Balotelli, gradito ritorno per l’attacco; tuttavia SuperMario dovrebbe per l’appunto essere tra le riserve, visto che là davanti si privilegia ancora il 4-3-3 nel quale Carlos Bacca sarà l’unica punta con Cerci e Bonaventura confermati ai suoi lati, panchina anche per Luiz Adriano. A centrocampo sta crescendo Bertolacci; sarà di nuovo in campo l’ex Genoa, con Montolivo in cabina di regia e la probabile conferma di Kucka sul centrodestra (sia De Jong che Andrea Poli sono comunque in ballottaggio). Per quanto riguarda la difesa, a destra dovremmo rivedere De Sciglio con Antonelli largo sull’altra corsia, la coppia centrale dovrebbe essere nuovamente composta da Alex (favorito su Zapata) e Alessio Romagnoli per cui questa partita, visti i trascorsi nelle giovanili della Roma, è quasi un derby.