BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Norvegia-Ungheria (0-1): i voti della partita (andata playoff Euro 2016)

(dall'account Twitter ufficiale @EuropeanQualifiers)(dall'account Twitter ufficiale @EuropeanQualifiers)

Ungheria

Gara praticamente perfetta per l'estremo difensore magiaro che festeggia al meglio la centesima presenza in nazionale, mantenendo imbattutta la propria porta grazie a numerosi interventi decisivi, non sempre bellissimi da vedere, ma efficacissimi. Sbaglia solo un'uscita in occasione di uno dei tanti corner calciato dagli avversari.

Controlla con autorità la propria fascia di competenza, limitando le iniziative di Berget che soffre la fisicità del terzino magiaro che non sbaglia praticamente nulla.

Ottima partita per il centrale magiaro che, insieme a Guzmics guida la retroguardia ad un successo importantissimo impedendo agli avversari di segnare. Sempre attento sui tanti cross dei norvegesi.

Ottima gara anche per il difensore che gioca nel Wisla Cracovia. Conduce la difesa con autorità ed è preziosissimo sui tanti calci d'angolo dei norvegesi dove è spesso lui a liberare con i suoi imperiosi stacchi di testa.

Soffre tremendamente la spinta di Skjelbred e di Elabdellaoui che lo mette constantemente in difficoltà costringendolo anche ad una trattenuta in area di rigore che sarebbe dovuta costargli il rigore ed il secondo cartellino giallo.

Straordinario esordio per il giocatore del Videoton che ha segnato il gol che ha deciso la sfida dell'Ullevaal anche grazie alla collaborazione di Nyland. Viene sostituito da Storck nella ripresa per dare maggior copertura con Nagy.

Inizia maluccio, facendosi ammonire per un fallo evitabile su Tettey che gli costa la squalifica per il ritorno di domenica, poi cresce alla distanza prendendo in mano la manovra ungherese. Si sacrifica con tutta la squadra nel secondo tempo.

Ottimo primo tempo per il centrocampista che a sopresa gioca in una posizione più avanzata rispetto al suo compagno Gera. Serve il pallone che Kleinheisler trasforma in gol, poi va vicinissimo al gol ad inizio ripresa quando ha messo alto un colpo di testa da ottima posizione.

Il capitano magiaro non gioca certamente la sua miglior partita. Prova ad impegnarsi nella fase difensiva ma fatica a contenere la spinta continua di Elabdellaoui. Nel secondo tempo si fa notare con una gran azione personale conclusa con un potente tiro respinto da Nyland. Esce nella ripresa per far entrare Lovrencsics che da più copertuara.

Il centravanti ungherese si sfianca sulla fascia rincorrendo tutti i difensori che provano a sganciarsi in avanti. Non riesce però mai a mettersi in mostra col pallone tra i piedi sia per la stanchezza ma anche per il gioco della sua squadra che ha trovato più sbocchi lungo le corsie laterali.

L'unica vera e propria punta della squadra di Storck che viene lasciato solo a lottare contro la retroguardia norvegese visto che il suo compagno Nemeth si deve sacrificare in copertura. Non ha palloni giocabili ma fa anche poco per conquistarne. 

 

Entra al posto del match-winner Kleinheisler per aiutare Elek e Gera a fare una diga in mezzo al campo riuscendoci e costringendo i norvegesi a cercare di sfondare sulle corsie laterali.

Entra nella ripresa al posto di Dzsdzsak ed è certamente più efficace in fase difensiva limitando le avanzate dello stanco Elabdellaoui.

 

All.STORCK 7,5: Il ct ungherese non sbaglia una mossa. Lancia a sopresa dal primo minuto l'esordiente Kleinheisler che decide l'incontro e mette in campo una squadra molto ben organizzata che riesce a resistere agli attacchi dei padroni di casa.

 

(Marco Guido)

© Riproduzione Riservata.