BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Norvegia-Ungheria: quote, le ultime novità. I diffidati (qualificazioni Euro 2016, andata playoff)

Probabili formazioni Norvegia-Ungheria: le quote e le ultime novità della partita che a Oslo è valida per l'andata dei playoff delle qualificazioni agli Europei 2016 (giovedì ore 20:45)

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Norvegia ospiterà questa sera la nazionale ungherese per il primo dei due match valevoli per gli spareggi ad Euro 2016, due incontri che decreteranno quale delle due formazioni in questione potrà accedere al campionato continentale della prossima estate in Francia. Andiamo a vedere i giocatori diffidati dei due schieramenti, coloro che rischiano quindi di saltare il ritorno. Sono tre i norvegesi che sono a rischio, ovvero, Hogli (tra l’altro in dubbio), Nordtveit e Soderlund. Quattro invece quei calciatori dell’Ungheria che potrebbero saltare la prossima sfida, ovvero, Dzsudzsak, Elek, Gera e infine Nemeth. Sette calciatori che potrebbero quindi scendere in campo con il freno a mano tirato. 

Quest’oggi la Norvegia incontrerà l’Ungheria per l’andata degli spareggi valevoli per le qualificazioni agli Europei del 2016. Nelle scorse ore conferenza stampa del commissario tecnico dei norvegesi, Per-Mathias Hogmo, che ha ammesso: «In squadra ho molti giocatori ancora impegnati con i propri club, sono certo che ci metteranno intensità contro l'Ungheria. Nel gruppo c'è fiducia, possiamo farcela». La Norvegia arriva all’appuntamento in forma smagliante visto che per il match in questione non dovrà rinunciare ad alcun giocatore, essendo tutti a disposizione. L’unico dubbio riguarda Hogli, che ha un dolore alla schiena e che potrebbe partire dalla panchina per poi subentrare nella ripresa.

Si gioca all’Ullevaal Stadion di Oslo; questa sera alle ore 20:45 andata dei playoff di qualificazione agli Europei 2016. Giunte terze nei rispettivi raggruppamenti, Norvegia e Ungheria mancano alla fase finale di un grande torneo da tempo e sognano ora il grande traguardo; sarà importante dunque centrare un risultato importante in questa prima sfida. Arbitra la partita l’inglese Mark Clattenburg; andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Norvegia-Ungheria.

Le quote Snai per Norvegia-Ungheria, valida per l’andata dei playoff delle qualificazioni a Euro 2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Norvegia (segno 1) a 1,85; pareggio (segno X) a 3,20; vittoria Ungheria (segno 2) a 4,70.

Non ci sono indisponibili nella formazione della Norvegia; Per-Mathias Hogmo può dunque mandare in campo gli undici migliori, con uno schema che potrebbe essere nuovamente il 4-4-1-1 con un centrocampo folto e gli esterni che si alzano molto quando la squadra sarà in possesso palla. Davanti a Nyland agiscono dunque Hovland e Forren come difensori centrali, sulle corsie invece non dovrebbero esserci novità e Elabdellaoui e Aleesami saranno i titolari. In mezzo al campo Johansen e Tettey sembrano sicuri del posto, anche se il primo è insidiato da Nordtveit che è giocatore poliedrico e di grande intensità, inoltre ha accumulato esperienza internazionale giocando il girone di Champions League con il Borussia Monchengladbach. Per quanto riguarda la fase offensiva, le due ali dovrebbero essere Skjelbred e Berget, anche qui senza novità alcuna; Soderlund, attaccante del Rosenborg che recentemente ha trovato il primo gol in nazionale, sarà il terminale offensivo con Veton Berisha e Joshua King che sono le prime alternative dalla panchina e potrebbero trovare spazio nel secondo tempo se il risultato richiederà il loro utilizzo.

L’Ungheria dovrebbe allo stesso modo confermare la formazione che ha giocato le ultime partite; con un solo cambio, visto che il difensore centrale Juhasz è squalificato e potrà giocare soltanto il ritorno. Gabor Kiraly, portiere veterano, tocca lo storico traguardo delle cento presenze in nazionale; davanti a lui Fiola e Kadar come terzini, mentre a fare coppia con Guzmics prendendo il posto di Juhasz sarà molto probabilmente Adam Lang. A centrocampo si occupano di fare filtro e dare respiro alla manovra l’ex Genoa Tozser e Nagy; molti dei destini dell’Ungheria passano però dalla trequarti, dove agiscono gli uomini di maggior talento a disposizione di Bernd Storck e cioè Zoltan Gera, che fa il trequartista centrale, e Dzsudzsak che può saltare l’uomo creando superiorità numerica. A destra c’è invece il ballottaggio Lovrencsics-Bode con il primo che sembra essere favorito, come prima punta Nemeth appare invece in vantaggio su Nikolics ma anche in questo caso si deciderà nelle ultime ore.