BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Francia-Germania (risultato finale 2-0) info streaming video e tv, cronaca e tabellino: panico allo stadio (amichevole, 13 novembre 2015)

Diretta Francia-Germania: info streaming video e tv, quote, risultato live e cronaca della partita amichevole allo Stade de France di Saint Denis (oggi venerdì 13 novembre 2015)

Didier Deschamps, c.t. della Francia (Infophoto) Didier Deschamps, c.t. della Francia (Infophoto)

Nell'amichevole di lusso la Francia batte la Germania 2 a 0. Sin dal fischio d'inizio i giocatori francesi attuano un pressing molto alto che mette in difficoltà la nazionale tedesca, incapace di uscire dalla propria metà campo. Nei minuti successivi è l'undici di Deschamps a fare la partita, ma senza arrivare al tiro: la Germania, infatti, è molto organizzata in difesa e non fa passare nessun pallone. Si può dire lo stesso anche per la retroguardia transalpina, molto attenta in fase difensiva, fatta eccezione per qualche sporadico errore dei singoli giocatori. Bisogna dunque aspettare il 34' per vedere il primo tiro in porta, con Muller cha calcia a botta sicura mancando però il bersaglio. Poco dopo ci pensa Martial a spaventare la Germania, ma un recupero prodigioso di Rudiger gli impedisce di calciare. Prima dell'intervallo tedeschi ancora vicini al gol con Gomez che calcia e vede il suo tiro finire appena sopra di traversa, e nel recupero la Francia trova il gol con Giroud, servito magistralmente da Martial che entra in area e dribbla due avversari. Nella ripresa la partita regala più molte emozioni rispetto alla prima frazione di gioco: viene annullato un gol alla Francia per un fuorigioco di Giroud, poco dopo la nazionale transalpina va nuovamente vicina al gol sempre con Giroud che colpisce male di testa il pallone su un cross di Kriezmann, poi a un quarto d'ora dal termine Muller ha colpito il palo interno, sfiorando così il pareggio. A poco meno di cinque minuti dal triplice arriva il sigillo di Gignac, che segna il gol del raddoppio e chiude di fatto la partita. Ma a nessuno importa: si è infatti diffusa la notizia degli attentati (avvenuti anche nei pressi dello stadio dove si è disputata l'amichevole) che in questi minuti stanno letteralmente devastando la città di Parigi, con diverse decine di morti, feriti e ostaggi. L'ultima parte dell'amichevole si è giocata dunque in un clima surreale. (Stefano Belli)

Doveva essere una serata di festa, si è trasformata in un vero e proprio incubo: in questo momento gli spettatori che allo Stade de France hanno assistito all'amichevole tra Francia e Germania si sono letteralmente rifugiati in campo al triplice fischio dell'arbitro. Nella capitale francese, infatti, sono avvenuti diversi attentati con diverse decine di morti, feriti e ostaggi. Secondo le ultime notizie, solamente nei pressi dello Stade de France si contano 40 morti a causa di tre violentissime esplosioni. Il presidente Hollande, che stava assistendo alla gara (vinta dalla nazionale transalpina per 2 a 0), è stato portato via per motivi di sicurezza, temendo che potesse essere uno degli obiettivi dei terroristi, che a detta della polizia sarebbero ancora in circolazione, pronti a colpire di nuovo. Che qualcosa di molto grave fosse successo lo si era già intuito nel corso del secondo tempo, quando il pubblico ha smesso di fare il tifo. Terrore e paura anche per i giocatori che, a fine gara, sono rimasti dentro lo stadio e ora aspettano all'interno degli spogliatoi ulteriori sviluppi su questa incredibile tragedia che sta colpendo la Francia.  

È finita allo Stade de France di Parigi l'amichevole di lusso tra la nazionale transalpina e quella tedesca: l'undici di Deschamps ha avuto la meglio vincendo per 2 a 0. Nel finale, in un clima surreale per via di quanto sta accadendo a Parigi, città letteralmente presa di mira dai terroristi, Gignac ha realizzato il gol del raddoppio, chiudendo di fatto la partita. Probabilmente la notizia degli attentati non è arrivata ai giocatori e alla terna arbitrale in campo, ma il pubblico sugli spalti ha cominciato a lasciare lo stadio già dieci minuti prima della fine dell'incontro.  

Quando mancano dieci minuti al termine dell'incontro, il punteggio tra Francia e Germania rimane sull'1 a 0 in favore della nazionale transalpina. La partita, che in questo secondo tempo si era accesa con diverse occasioni sia da una parte che dell'altra, è stata funestata dalle notizie drammatiche che stanno arrivando da Parigi, con diverse sparatorie avvenute nel centro della capitale francese, e pare inoltre che un paio di esplosioni siano state udite anche nei pressi dello stadio, per questo motivo il presidente Hollande è stato fatto allontanare. Intanto al 77' la Germania sfiora il pareggio con Muller che colpisce il palo interno.  

Al ventesimo minuto del secondo tempo, il punteggio dell'amichevole tra Francia e Germania è sempre di 1 a 0 in favore dell'undici di Deschamps. Partita che nella ripresa è diventata sicuramente più spettacolare rispetto alla prima frazione di gioco. Al 53' viene annullato un gol alla nazionale transalpina per un fuorigioco di Giroud che aveva servito l'assist per Griezmann che già esultava per il raddoppio. Al 57' contatto in area tra Koscielny e Gomez, per l'arbitro tutto regolare. Sessanta secondi più tardi Kriezmann si inventa un passaggio per Giroud che colpisce di testa, ma la palla termina fuori. Al 62' Pogba impegna Neuer con un tiro potente ma centrale. Intanto il presidente francese Hollande, che stava assistendo alla partita, ha dovuto lasciare lo stadio in seguito alla notizia di una sparatoria nel centro di Parigi con diversi morti.  

È ripresa allo Stade de France la sfida tra la nazionale transalpina e quella tedesca: al quinto minuto del secondo tempo il punteggio rimane sull'1 a 0 in favore dell'undici del ct Deschamps. Low prova a correre ai ripari e inserisce Mustafi al posto di Boateng. Come nella prima frazione di gioco, la Francia attacca dalla fascia sinistra, con Martial che stasera sembra incontenibile.  

Alla fine del primo tempo, il punteggio di Francia-Germania è di 1 a 0 in favore della nazionale transalpina. Un'occasione per parte, prima Kriezmann impegna Neuer con un tiro comunque poco potente e centrale, poi è Mario Gomez ad andare vicinissimo al gol con una conclusione che termina appena sopra la traversa. Ma nell'unico minuto di recupero concesso dall'arbitro, arriva il gol della Francia: lancio lungo di Pogba per Martial che entra in area, dribbla due avversari e mette un bellissimo pallone in mezzo per Giroud, che a due passi dalla porta non sbaglia e fa 1 a 0.  

Al trentacinquesimo minuto del primo tempo, il punteggio di Francia-Germania è sempre fermo sullo 0 a 0. Difese impenetrabili sia da una parte che dall'altra, tant'è vero che per vedere la prima vera occasione da gol occorre aspettare il 34', quando Muller, approfittando di una svista della retroguardia transalpina, calcia a botta sicura, ma il tiro finisce fuori. Sessanta secondi più tardi ci prova Martial, uno dei più pimpanti per la Francia, ma Rudiger rientra su di lui e gli impedisce di calciare.  

Quando siamo giunti al ventesimo minuto del primo tempo, Francia e Germania sono ancora bloccate sullo 0 a 0. Ancora nessuna palla gol per entrambe le nazionali, i transalpini fanno la partita e hanno preso in mano le redini del gioco, i tedeschi giocano di rimessa e si affidano ai contropiedi per affondare il colpo, ma finora nessuna delle squadre in campo ha trovato il modo di arrivare in porta.  

È iniziata allo Stade de France di Parigi l'amichevole (anche se è riduttivo definirla così) di lusso tra Francia e Germania, al quinto minuto del primo tempo il punteggio è sullo 0 a 0. Nessuno dei ventidue in campo vuole prendere sottogamba l'impegno e tutti giocano come se ci fosse qualcosa di molto importante in palio, i giocatori francesi applicano subito un pressing alto che schiaccia i tedeschi nella loro metà campo, e infatti la nazionale di Low non si è ancora affacciata dalle parti di Lloris.  

E' tempo di formazioni ufficiali allo Stade de France di Saint Denis, Francia e Germania stanno per scendere in campo nella prestigiosa amichevole internazionale di preparazione ai prossimi campionati europei, che si terranno proprio in territorio transalpino. In campo anche due 'italiani', il terzino della Juventus Patrice Evra e il difensore della Roma Antonio Rudiger. 1 Lloris; 15 Sagna, 4 Varane, 21 Koscielny, 3 Evra; 19 Pogba, 12 L.Diarra, 14 Matuidi; 7 Griezmann, 9 Giroud, 11 Martial In panchina: 16 S.Mandanda, 23 Costil, 2 Jallet, 5 Perrin, 6 Cabaye, 8 Ben Arfa, 10 Gignac, 13 Mangala, 17 Digne, 18 M.Sissoko, 22 Schneiderlin, 29 Coman Allenatore: Didier Deschamps 1 Neuer; 16 Rudiger, 5 Hummels, 17 J.Boateng, 3 Hector; 6 Khedira, 7 Schweinsteiger; 18 Ginter, 13 Muller, 8 Draxler; 23 Gomez In panchina: 22 Zieler, 24 Trapp, 2 Gundogan, 4 Rudy, 9 Schurrle, 10 Podoslki, 11 Can, 14 Kruse, 15 Volland, 19 Sane, 20 Kramer, 21 Mustafi Allenatore: Joachim Low. 

Dando uno sguardo alla possibile chiave tattica di Francia-Germania, bisogna sottolineare che si affrontano due tra le migliori Nazionali del mondo, che però adottano due modi di giocare molto differenti. Il tridente francese contro lo schieramento stile Bayern Monaco della Germania per una gara che si preannuncia come molto avvincente. Tuttavia la chiave del match dovrebbe essere in mediana con la Francia che potrebbe avvantaggiarsi del fatto di avere tre centrocampisti centrali contro i soli due della Germania. Tuttavia molto importante sarà vedere se gli attaccanti esterni della Francia riusciranno ad essere efficaci anche in fase di non possesso, dando equilibrio a tutta la squadra.

È una classicissima del calcio mondiale: le due nazionali sono anche separate da una certa rivalità soprattutto storica, che è poi sfociata nel mondo dello sport. Per quanto riguarda i precedenti, basterebbe citare le due semifinali mondiali del 1982 e 1986: se la seconda terminò con un agevole 2-0 a favore della Germania, la prima è ancora oggi una partita considerata leggendaria: la Francia si portò sul 3-1 nei supplementari, ma la Germania trovò due gol in pochi minuti e mandò la sfida ai rigori, dove decisivo fu il portiere Tony Schumacher. Il quale poco prima aveva travolto con un’uscita ben oltre il codice etico e di regolamento il povero Battiston, uscito in barella privo di sensi (da ricordare che l’intervento del portiere tedesco non era nemmeno stato sanzionato dall’arbitro). Risale ai Mondiali 2014 l’ultimo precedente: nei quarti di finale vittoria della Germania grazie al colpo di testa di Mats Hummels. La Francia ha festeggiato l’ultima vittoria contro i tedeschi nel febbraio 2012 (amichevole terminata 2-1).

Francia-Germania in programma questa sera allo Stade de France mette in scena due nazionali che arrivano da un momento positivo. La Francia, qualificata agli Europei 2016 come Paese organizzatore, ha giocato dallo scorso giugno cinque amichevoli e ne ha vinte quattro, battendo Portogallo (1-0), Serbia (2-1), Armenia (4-0) e Danimarca (2-1). L’unica sconfitta è del 13 giugno 2015, 0-1 in Albania. La Germania ha vinto quattro delle ultime cinque partite del suo girone di qualificazione, chiuso al primo posto; battute Gibilterra (7-0), Polonia (3-1), Scozia (3-2) e Georgia (2-1). La sconfitta per 0-1 in Irlanda ha però segnato un record negativo per la Germania, che non aveva mai perso due partite in un girone di qualificazione (l’altra caduta era arrivata nell’autunno 2014 in Polonia).

Le nazionali di Francia e Germania si affrontano in una amichevole diretta dall'arbitro spagnolo Antonio Mateu Lahoz questa sera alle ore 21.00 presso lo Stade de France di Saint Denis. Un'amichevole quanto mai interessante in vista dei prossimi Campionati Europei che si disputeranno nel 2016 proprio in terra transalpina. Per i due commissari tecnici, Didier Deschamps e Joachim Low, l’occasione giusta per valutare possibili opzioni ed alternative al cospetto di un avversario di grande valore. Ricordiamo che la Francia partecipa agli Europei di diritto, essendo Paese organizzatore, mentre la Germania ha conquistato sul campo il pass chiudendo la fase ad eliminazione diretta al primo posto nel Gruppo D con 22 punti frutto di sette vittorie, un pareggio e due sconfitte per un bilancio complessivo di 24 reti messe a segno e soltanto 9 subite.

L’ultimo precedente tra le due formazioni risale ai Campionati del Mondo del 2014 in Brasile: un precedente di grande prestigio valido per i quarti di finale del torneo iridato, con la vittoria dei tedeschi con il risultato di 1-0 grazie alla rete messa a segno da Mats Hummels al 13' minuto. Inutile sottolineare come entrambe le formazioni possano vantare un incredibile numero di fuoriclasse, per una partita certamente da non perdere.

Per quanto concerne le probabili formazioni, il commissario tecnico francese Didier Deschamps ha in mente di proporre il classico 4-3-3 che è anche il modulo che sembra riuscire a far emergere al meglio quelli che sono i punti di forza della Francia. In porta Lloris mentre la difesa dovrebbe prevedere la presenza di Sagna sulla corsia laterale destra, Mangala nel mezzo in coppia con Varane mentre sulla corsia sinistra lo juventino Evra. In mediana oltre all’altro bianconero Paul Pogba dovrebbero giocare Schneiderlin insieme a Matuidi mentre il tridente offensivo dovrebbe vedere la presenza di Martial, Olivier Giroud e Griezman. 

Per quanto concerne i campioni del Mondo della Germania, Low è orientato a confermare il solito 4-2-3-1 con il portierone Neuer a difendere i pali mentre il pacchetto arretrato dovrebbe annoverare Boateng sulla destra, Mats Hummels insieme al romanista Rudiger nel mezzo e sulla fascia sinistra l’ottimo Mustafi. Davanti alla difesa il mediano del Manchster United, Bastian Schweinsteigger, con il nuovo talento del calcio tedesco Kramer. Più avanzanti a supporto dell’unica punta Thomas Muller, ci sono Schurrle a destra, Draxler nel mezzo e Bellarabi sulla sinistra. Staremo a vedere chi inciderà maggiormente sull'esito della partita. 

Quanto alle quote per Francia-Germania, i bookmakers vedono leggermente favorita la Francia anche in ragione del fattore campo e di una certa voglia di vendicarsi per l’eliminazione subita durante il Mondiale brasiliano. La vittoria della Francia è stata quotata a 2.30 contro il 3.40 del pareggio ed il 3.00 per l’eventuale vittoria della Germania. Per quanto concerne il computo reti, l’evento maggiormente probabile secondo le principali agenzie di scommesse è l’Under 2,5 con una quota pari a 1.75 mentre l’Over 2,5 è pari a 2.00.

Ottima copertura televisiva per un'amichevole di grande prestigio come Francia-Germania: la diretta tv sarà garantita dalla tv satellitare, in particolare sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 (numeri 201 e 251 del telecomando). Questo dunque significa che per gli abbonati Sky sarà garantita anche la diretta streaming video tramite l'applicazione Sky Go.