BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Spagna-Inghilterra (risultato finale 2-0): golazo di Gaspar, poi Cazorla (amichevole, 13 dicembre 2015)

Diretta Spagna-Inghilterra: info streaming video e tv, quote, risultato live e cronaca dell'amichevole internazionale in programma venerdì 13 novembre 2015 all'Estadio José Rico Perez

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Fischio finale dell'arbitro Mazzoleni, nell'amichevole di Alicante la Spagna ha battuto l'Inghilterra per 2-0. Entrambi i gol nella ripresa: Mario Gaspar al 72' e Santi Cazorla dodici minuti più tardi hanno punito la nazionale inglese che però nel finale ha sfiorato la rete in due occasioni. Prima Rooney ha colpito al volo con il destro dal centro dell'area: conclusione schiacciata a terra che si è impennata e ha colpito la parte superiore della traversa; poi nel recupero è stato molto bravo Casillas, tuffandosi sulla sinistra per deviare il bel tentativo di Sterling dal limite dell'area. Da segnalare anche l'infortunio a Michael Carrick: il centrocampista del Manchester United è uscito in barella al 90' (dentro Jonjo Shelvey), condizioni da valutare. 

Al 72' minuto di gioco ecco il gol che sblocca l'amichevole di Alincante. Spagna in vantaggio sull'Inghilterra: pallonetto di Fabregas che alza la palla, nel lato destro dell'area inglese si trova Mario Gaspar che s'inventa un'acrobazia straordinaria, dirottando in rete con una mezza rovesciata volante. Secondo gol in altrettante partite con la nazionale A per il terzino del Villarreal, uno dei volti nuovi nel gruppo di Del Bosque. L'Inghilterra decide allora di giocarsi la carta Wayne Rooney: dentro al 73' al posto di un Barkley calato alla distanza, mentre tra i padroni di casa Pedro Rodriguez prende il posto di Alcacer, questa sera inconcludente. Al 75' bravo Hart a fermare Juan Mata in uscita. All'83' il raddoppio delle Furie Rosse: trama al limite dell'area inglese, Nolito appoggia per Santi Cazorla che supera Hart con un perfetto rasoterra di destro. 

Girandola di sostituzioni al 63' minuto: prima l'Inghilterra inserisce Dale Alli ed Erik Dier al posto di Delph e Lallana, poi la Spagna avvicenda Diego Costa con Juan Mata. Match che si mantiene vivace ma senza occasione da gol vere e proprie. Da segnalare un ottimo spunto di Nolito attorno all'ora di gioco: 'elastico' e dribbling ad ubriacare Walker, cross da sinistra sventato dall'uscita di Hart. Al 67' fiammata di Harry Kane: l'attaccante del Tottrnham controllo fuori dall'altea di rigore, si accentra e prova la botta secca con il destro, la palla sfiora l'esterno della rete. 

Il primo tempo di Spagna-Inghilterra si è concluso sul risultato di 0-0. Le Furie Rosse hanno mantenuto più a lungo il controllo della palla ma nel finale della prima frazione gli inglesi hanno battuto un paio di colpi, accelerando pericolosamente nella metacampo avversaria. Nell'intervallo una sostituzione nella Spagna: fuori Iniesta e dentro l'esteno offensivo Nolito, dalla ripresa ci aspettiamo i gol: chi spezzeràl'equilibrio? 

Sono i padroni di casa a rendersi pericolosi per primi: liberato al tiro Paco Alcacer allarga troppo il diagonale dal lato destro dell'area, la palla torola alla destra del portiere inglese Hart che non deve intervenire. Al 27' prima sostituzione tra le fila della Spagna: problema fisico per Thiago Alcantara, il centrocampista del Bayern Monaco esce e viene rimpiazzato da Santi Cazorla. Per il momento nè le Furie Rosse nè l'Inghilterra hanno trovato la via del gol, l'amichevole di Alicante prosegue su buoni ritmi. Poco dopo la mezz'ora (31') Cazorla si allarga sulla fascia destra ed effettua il cross, la palla rimbalza nel lato opposto dell'area dove Diego Costa controlla e prova il destro a giro, pallone che sibila fuori alla sinistra di Hart. 

Sta per cominciare ad Alicante l'amichevole internazionale tra Spagna ed Inghilterra, diamo un'occhiata alla formazioni ufficiali. 1 Casillas; 17 Mario Gaspar, 4 Bartra, 3 Pique, 18 Jordi Alba; 18 Busquets; 14 Alcantara, 6 Iniesta, 10 Fabregas; 9 Alcacer, 19 Diego Costa Allenatore: Vicente Del Bosque 1 Hart; 2 Walker, 5 P.Jones, 6 Smalling, 3 Bertrand; 16 Carrick, 8 Delph; 21 Lallana, 19 Barkley, 11 Sterling; 10 Kane Allenatore: Roy Hodgson 

Il modulo di gioco della Spagna prevede un possesso di palla prolungato, con un continuo movimento dei giocatori, in modo da creare varchi per gli inserimenti di chi arriva da dietro. Un modulo che però viene ad essere meno efficace in mancanza di forti attaccanti, come sta avvenendo negli ultimi tempi, a causa del precoce declino di Fernando Torres. Al suo posto Vicente Del Bosque sta attualmente provando Paco Alcacer, del Valencia, che deve però ancora crescere molto per poter dare sicurezza ai compagni. L'Inghilterra è invece più propensa al gioco in velocità e basato sulla ricerca immediata della profondità. In tal senso l'uomo chiave non può che essere Rooney, giocatore capace di arretrare per aprire la manovra sulle fasce ma anche di farsi trovare pronto in fase conclusiva; oltretutto la presenza del miglior marcatore inglese (superato Bobby Charlton proprio quest'anno) potrebbe aprire spazi e rubare attenzioni a favore di Harry Kane, o del velocissimo Raheem Sterling. 

Spagna-Inghilterra, amichevole di lusso in programma questa sera, è una partita tra due delle nazionali più rappresentative al mondo che però, stranamente, si sono incrociate poche volte nel corso della storia. A livello ufficiale si contano appena cinque precedenti: il primo nell’aprile 1968, quando nelle qualificazioni agli Europei l’Inghilterra ebbe la meglio vincendo 1-0, e ripentendosi poi in Spagna (2-1). Altri tre incontri si sono giocati negli Europei 1980 (2-1 per l’Inghilterra) e agli Europei 1996, 1-0 sempre per gli inglesi; ai Mondiali 1982 invece terminò 0-0 ed entrambe le nazionali furono eliminate (con la Germania Ovest che andò in semifinale). Il bilancio in termini generali all’Inghilterra, che però ha perso le ultime quattro partite giocate; per trovare l’ultima vittoria inglese bisogna risalire al febbraio 2001, quando in amichevole finì addirittura 3-0. Era la nazionale che sarebbe andata ai Mondiali venendo eliminata ai quarti di finale dal Brasile futuro campione. 

Spagna-Inghilterra che si gioca oggi ad Alicante mette di fronte due nazionali che si trovano in uno stato di forma entusiasmante. Entrambe infatti hanno vinto le ultime cinque partite giocate, tutte valide per le qualificazioni agli Europei 2016: la Spagna ha superato Bielorussia, Slovacchia, Macedonia, Lussemburgo e Ucraina mentre l’Inghilterra ha battuto Slovenia, San Marino, Svizzera, Estonia e Lituania. Certamente non tutte le avversarie erano entusiasmanti, ma le partite vanno sempre giocate e vinte; per di più il dato che balza all’occhio è quello dei gol subiti: la Spagna non ha incassato gol in queste partite mentre l’Inghilterra ne ha subiti due. Le Furie Rosse hanno segnato 9 gol mentre l’Inghilterra ne ha realizzati ben 16.

Spagna-Inghilterra saranno protagoniste nell'amichevole internazionale in programma venerdì 13 novembre 2015 ad Alicante, presso lo stadio José Rico Perez. Calcio d'inizio alle ore 20:45. Si tratta di una delle grandi classiche del calcio europeoche dovrebbe dare indicazioni più esaustive sullo stato di forma delle due rappresentative. La Spagna è in un momento abbastanza particolare, dopo il fallimento dei Mondiali brasiliani. I campioni del mondo del 2010 devono infatti dimostrare di aver smaltito la piccola crisi che li ha visti uscire clamorosamente al primo turno dell'ultima kermesse iridata.

Salvo qualche eccezione la squadra è ancora quella che ha dominato il calcio mondiale tra il 2008 e il 2012, quando ha anche vinto due campionati europei.

Nel frattempo però sono invecchiati alcuni degli uomini chiave, a partire da Andres Iniesta e Cesc Fabregas, mentre le nuove leve devono ancora ispessirsi livello internazionale. Oltre ai due già menzionati gli uomini chiave delle Furie Rosse sono i difensori centrali di Real Madrid e Barcellona, Sergio Ramos e Gerard Piqué poi il centrocampista Sergio Busquets, anche lui blaugrana, e l'estroso centrocampista David Silva, in forza al Manchester City. 

L'Inghilterra è un'altra grande storica del calcio europeo, anche se ormai da molto tempo i Leoni non riescono a produrre risultati adeguati al loro blasone. Coloro che hanno inventato il calcio vantano nel loro palmares soltanto il Mondiale vinto in patria, nel lontano 1966. Il commissario tecnico Roy Hodgson sta cercando di dare vita all'ennesima ricostruzione dopo il fallimento dei mondiali brasiliani, in cui i britannici sono usciti al primo turno insieme all'Italia in un girone che ha visto avanzare le meno quotate Costa Rica ed Uruguay. La rosa dell'Inghilterra annovera una promettente miscela di giocatori già affermati e giovani promesse in rampa di lancio.

Tra i punti di forza del team inglese vanno ricordati il portiere Joe Hart del Manchester City, il difensore centrale del Chelsea Gary Cahill, i centrocampisti Jack Wilshere dell'Arsenal e James Milner del Liverpool, il giovane Raheem Sterling e l'attaccante centrale del Tottenham, Harry Kane. La stella indiscussa della squadra è però Wayne Rooney, attaccante del Manchester United, tecnica e forza fisica al servizio dei compagni. Dopo il pessimo risultato collezionato in Brasile, l'Inghilterra è chiamata all'immediato riscatto e si propone di coglierlo ai prossimi europei in terra di Francia, cui si presenta sull'onda di un girone eliminatorio dominato da cima a fondo.

La partita vede chiaramente favorita la Spagna, come testimoniato del resto dalle quote fornite da Eurobet, con la vittoria dei padroni di casa (segno 1) data a 1,70, contro il 3,60 del pareggio (segno X) e il 4,80 che premierebbe l'eventuale vittoria degli ospiti (segno 2). L'amichevole internazionale tra Spagna ed Inghilterra non sarà trasmessa in diretta tv nè in diretta streaming video da reti in italiano. Una differita del match è in programma sul canale Telelombardia a partire dalle ore 22:30. 

© Riproduzione Riservata.