BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Serbia-Italia Under 21 (1-1): i voti della partita (qualificazioni Euro 2017, gruppo 2)

Le pagelle di Serbia-Italia Under 21 1-1: i voti della partita disputata a Novi Sad venerdì 13 novembre 2015, valida per il gruppo 2 delle qualificazioni ai campionati Europei di categoria

Marco Benassi, 21 anni, centrocampista del Torino (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21) Marco Benassi, 21 anni, centrocampista del Torino (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21)

Allo Stadio Karadorde di Novi Sad la Serbia e l'Italia Under 21 si bloccano sul punteggio di 1 a 1. Gli Azzurrini dominano il primo tempo per una mezz'ora abbondante con occasioni al 7' per Benassi, al 10' per Mandragora e, soprattutto, la doppia chance sprecata da Berardi all'8' e al 40' praticamente solo davanti al portiere. Al 32' tuttavia, i padroni di casa si affacciano in avanti con la girata alta di Ozegovic e poi con la grande occasione di Cavric sventata da Cragno al 38', puntuale anche sul corner seguente. La ripresa comincia col botto grazie al tiro/cross vincente di Milinkovic-Savic al 47' a spiazzare il portiere italiano, ingenuo nell'episodio. La squadra di Di Biagio non demorde sbagliando clamorosamente con Cerri al 54' e pareggiando comunque poco dopo con il goal di Cataldi al 56', bravissimo nel calciare al volo da fuori area su un tentativo di respinta da parte della difesa di casa. Nell'ultima parte del match entrambe le squadre cercano i tre punti in maniera però troppo confusionaria e poco incisiva sotto porta.

Gara divertente, specialmente nel secondo tempo, con tante occasioni da goal.

Trova il vantaggio in modo inaspettato ed alla fine si fa valere dopo aver subito per lunghi tratti.

Davvero un peccato non aver concretizzato di più le diverse azioni offensive create.

Gestisce con intelligenza una partita accesasi nel finale. 

A Novi Sad la Serbia U21 sta affrontando i pari età dell'Italia e le due squadre sono rientrate negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 0. Al 7' Radunovic compie la sua prima parata fermando il colpo di testa di Benassi su corner battuto da Berardi che all'8' si divora una grossa occasione solo davanti al portiere. Al 32' Ozegovic riesce finalmente a calciare senza centrare la porta ma al 38' Cragno si supera fermando in corner il tiro di Cavric. Al 40' Berardi ripete l'errore precedente dimostrando scarsa lucidità. L'unico ammonito è stato Jovanovic al 34' per un fallo sulla ripartenza avversaria.

Subisce l'Italia per più di mezz'ora ed esce solo con un'occasione degna di nota. Chiude praticamente tutto ed è onnipresente. Avrebbe dovuto trasformare l'assist al bacio di Grujic.

Domina fino al 32' perdendo poi lucidità nel finale. Manca l'ultimo passaggio. Salva il puntaggio sul tentativo di Cavric al 38' e sul corner successivo. Riceve pochi palloni non riuscendo ad impensierire gli avversari. (Alessandro Rinoldi)