BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ATTENTATO A PARIGI/ Francia, le reazioni degli sportivi: Colpiti familiari di Diarra e Griezmann (ultime notizie in diretta, oggi 14 novembre 2015)

Attentato a Parigi, Francia, le reazioni degli sportivi (ultime notizie in diretta, oggi 14 novembre 2015). Ecco i commenti di alcuni protagonisti del mondo del calcio

Un pallone da calcio (Infophoto) Un pallone da calcio (Infophoto)

ATTENTATO A PARIGI FRANCIA, LE REAZIONI DEGLI SPORTIVI: MORTA LA SORELLA DI DIARRA, SALVA LA SORELLA DI GRIEZMANN (ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA, OGGI 14 NOVEMBRE 2015) - Continuano ad arrivare brutte notizie relative a quanto accaduto ieri a Parigi. Come riporta la versione online di Repubblica sono stati coinvolti nella tragedia due famigliari stretti di due calciatori ieri impegnati dall'inizio da Didier Deschamps nella sfida Francia-Germania. Ha perso la vita la cugina del centrocampista del Marsiglia Lassana Diarra, Asta Diakite. Su Twitter il calciatore ha scritto: "In questo clima di terrore è importante che tutti noi rimaniamo uniti e rappresentiamo il nostro paese contro questo orrore che non ha nessun colore e nessuna religione". La sorella dell'attaccante dell'Atletico Madrid Antoine Griezmann era al Bataclan proprio mentre questi giocava allo Stade de France. Grande paura per lei, ma fortunatamente nessuna conseguenza fisica. Ecco il commento su Twitter del calciatore: "Grazie a Dio mia sorella è uscita dal Bataclan. Tutte le mie preghiere sono per le vittime di attentati e per i loro familiari. Viva la Francia".

ATTENTATO A PARIGI FRANCIA, LE REAZIONI DEGLI SPORTIVI: IL PENSIERO DI MANCINI (ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA, OGGI 14 NOVEMBRE 2015) - Sono tanti gli sportivi che hanno scritto un messaggio di speranza e di pace dopo gli attentati di Parigi di ieri sera. Anche il tecnico dell'Inter Roberto Mancini ha mandato un messaggio chiaro nei confronti delle vittime di Parigi: "Incredulità per quello che è successo a Parigi. Cordoglio per le tante vittime innocenti, una preghiera per le loro famiglie! #PrayforParis". Il tecnico dell'Inter è sicuramente dispiaciuto della situazione di Parigi e come tutto il mondo dello sport è rimasto sconcertato dagli attentati che hanno tolto la vita alle 130 persone innocenti uccisi dai terroristi. Tutto lo sport a livello Mondiale ha deciso di unirsi attorno a questa terribile tragedia.

ATTENTATO A PARIGI FRANCIA, LE REAZIONI DEGLI SPORTIVI: IL PENSIERO DI RUDI GARCIA (ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA, OGGI 14 NOVEMBRE 2015) – Anche il tecnico della Roma, Rudi Garcia, ha voluto esprimere il proprio pensiero in merito alla tragedia che ha colpito Parigi e la Francia dopo gli attentati di ieri sera. Ovviamente l’allenatore giallorosso si sente molto toccato da quanto accaduto, e attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale ha ammesso: «I miei pensieri vanno alle famiglie delle vittime e dei feriti. Non ci sono parole per descrivere questa tragedia. Restiamo uniti insieme per costruire un futuro migliore». Ricordiamo che nella serata di ieri, mentre era in corso l’amichevole Francia-Germania, sono stati portati a termine una serie di attentati in cui hanno perso la vita quasi 130 persone totalmente innocenti.

ATTENTATO A PARIGI FRANCIA, LE REAZIONI DEGLI SPORTIVI: IL PENSIERO DI EL KADDOURI (ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA, OGGI 14 NOVEMBRE 2015) – Continuano i pareri e i commenti dei protagonisti del mondo del calcio, circa l’attentato che ha sconvolto Parigi e il mondo intero nella serata di ieri. Dopo le parole di Pjanic, e di Bonucci, ecco anche la reazione di Omar El Kaddouri, centrocampista offensivo della nazionale marocchina che gioca fra le fila del Napoli. Attraverso il proprio profilo ufficiale Instagram il giocatore magrebino, ha scritto: «Ieri sera l'umanità è stata attaccata da assassini fanatici, nulla a che fare con l'Islam e con noi musulmani! Chi ora dissemina messaggi di razzismo verso la comunità islamica non ha capito nulla ciò che è veramente l'Islam».

ATTENTATO A PARIGI FRANCIA, LE REAZIONI DEGLI SPORTIVI: BONUCCI SCONVOLTO (ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA, OGGI 14 NOVEMBRE 2015) – Sono diverse le reazioni dal mondo del calcio dopo il tremendo attentato che ha sconvolto Parigi con più di 120 morti innocenti. Fra coloro che hanno espresso il proprio parere anche il difensore centrale della nazionale italiana e della Juventus, Leonardo Bonucci, che ai microfoni di Sky Sport e Rai Sport ha ammesso: «E’ una sensazione bruttissima. Maledico chi sta portando avanti questa guerra. Eravamo qui per ricordare un’altra tragedia, quella dell’Heysel, siamo rientrati nello spogliatoio con questa terribile notizia. Gente che va a cena o a vedere una partita si ritrova a rischiare la vita». Poi Bonucci aggiunge: «Ma credo che questo sia il loro obiettivo. A rimetterci sono persone che non hanno fatto niente, se non entrare in un ristorante o andare a vedere la partita. È terribile. Ed è chiaro che viene da pensare anche a cosa ci riserverà il futuro. Fra pochi mesi c’è un Europeo, spero che qualcuno prenda le dovute misure. Ma il problema non è solo lo stadio con 60mila persone, o il ristorante con venti. Il problema è che colpiscono a prescindere, è questa la cosa che fa più paura».

ATTENTATO A PARIGI: LA REAZIONE DI PJANIC - Arrivano le reazioni dei personaggi dello sport e del calcio in particolare all'attentato di ieri a Parigi. Sul proprio profilo Facebook il calciatore della Roma Miralem Pjanic, centrocampista bosniaco, ha dichiarato: "Provo una profonda tristezza per tutte le vittime e le loro famiglie". Tutti i calciatori sono rimasti scossi dagli attentati di Parigi e questo fa capire che il calcio a volte sa farsi portavoce di messaggi importanti. Molti club di Serie A hanno espresso il proprio cordoglio per gli attentati di Parigi con un pensiero per le vittime e soprattutto per i loro familiari. Oggi la Francia è in lutto e a livello sportivo hanno sospeso le partite per la Coppa di Francia.

ATTENTATO A PARIGI RINVIATE LE PARTITE DI COPPA DI FRANCIA: IL CALCIO SI FERMA – Gli attentati che hanno sconvolto Parigi e il mondo intero, hanno indotto il governo transalpino e la federcalcio nazionale, a sospendere tutte le manifestazioni sportive in programma nelle prossime ore. Le 128 vittime hanno spinto la nazione a proclamare il lutto nazionale e di conseguenza nessuno ha voglia di giocare e divertirsi. Un procedimento che riguarda anche la Coppa di Francia, con le seguenti gare Entente SSG (CFA) – Saint-Ouen-l’Aumône (CFA 2), Versailles (DH) – Blanc Mesnil (DH), Brétigny (DSR) – AC Ajaccio (L2), Quevilly (CFA) – Lens (L2), che sono state rinviate a data da destinarsi così come tutte le partite giovanili e di calcio femminile. Rinviate anche le sfide di rugby, basket e volley.

© Riproduzione Riservata.