BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Livorno-Vicenza (2-2): i voti della partita (Serie B 2015-2016, 13^ giornata)

Pubblicazione:

Infophoto - immagine di repertorio  Infophoto - immagine di repertorio

LIVORNO-VICENZA: I VOTI DEI LABRONICI

PINSOGLIO 6: Dopo la bella parata sulla punizione di Modic, nel corso del primo tempo, nella seconda frazione incassa due reti sulle quali non poteva fare molto viste le ottime conclusioni degli avversari.

MOSCATI 5: Dopo un buon inizio di gara, il terzino ha sofferto, soprattutto nella seconda metà di gara, la spinta della catena mancina formata da Giacomelli e D'Elia che ha sfondato spesso sul suo lato.

LAMBRUGHI 5,5: Nei primi quarantacinque minuti ha subito la spinta continua di Laverone, mentre nella ripresa, anche grazie al calo del suo diretto avversario, ha gestito meglio la sua fascia di competenza.

CECCHERINI 5,5: Grande lotta con Raicevic, col quale vive un duello molto fisico fino a quando il centravanti biancorosso non gli rifila una gomitata a palla lontana. Sul gol del momentaneo pareggio del centravanti vicentino sbaglia posizione facendosi anticipare in area di rigore.

VERGARA 6: Appoggia Ceccherini nel duello tutto fisico con Raicevic ma, a differenza del suo compagno di reparto, non ha colpe sul gol del pareggio vicentino. Cerca il gol nell'area avversaria sui tanti calci piazzati calciati da schiavone.

CAZZOLA 6: Il gran gol che aveva portato in vantaggio i labronici, gli permette di raggiungere la sufficienza in una partita dove ha faticato non poco a trovare la posizione in mezzo al campo. Viene sostituito nel corso della ripresa da Aramu.

SCHIAVONE 6: Il regista della squadra di Panucci ha un pò faticato a prendere in mano le redini del gioco che passava per lo più sulle fasce laterali. Sempre pericoloso sui calci piazzati che calcia benissimo e con i quali ha creato molti pericoli alla retroguardia vicentina.

LUCI 6: Solita partita generosa più di quantità che di qualità da parte del capitano amaranto che ha corso tantissimo per tutti i novanta minuti ma che non è mai riuscito a trovare una giocata decisiva.

FEDATO 6: Dopo il primo tempo assolutamente deludente, cambia radicalmente dopo l'intervallo, andando vicinissimo al gol che gli viene annullato per un fuorigioco su un colpo di testa e con un gran tiro al volo che termina fuori di pochissimo. 

VANTAGGIATO 6,5: Il capocannoniere del campionato, fino al gol del decisivo 2 a 2, non aveva certamente giocato una delle sue migliori partite. La rete che però decide l'incontro è il classico gol del bomber d'area di rigore che testimonia ancora una volta la sua straordinaria stagione che sta vivendo.

JELENIC 6,5: Nonostante il suo allenatore, si lamenti del fatto che rincorre poco gli avversari, il giovane sloveno incide molto sull'andamento dell'incontro visto che ha servito l'assist del vantaggio firmato da Cazzola grazie ad una pregevole azione personale. 

PASQUATO 5,5: Panucci lo lascia, un po a sorpresa in panchina, ma nei venti minuti che gli concede l'allenatore non riesce mai a creare pericoli negli ultimi venti metri nonostante la superiorità numerica della sua squadra.

ARAMU 5,5: Entra al posto di Jelenic e, pur avendo molte occasioni e spazio, sbaglia tantissimi cross facendo forse rimpiangere i traversoni dello sloveno che aveva sostituito.

PANUCCI 6: Cambia l'assetto della sua squadra per limitare gli esterni offensivi degli avversari riuscendovi solo in parte visto che nella ripresa ha sofferto la spinta della catena mancina vicentina. Deve ringraziare il solito Vantaggiato che ha risolto una situazione che si stava complicando. Dopo l'espulsione di Raicevic ci si aspettava qualcosi in più dai suoi giocatori.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >