BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Serie B/ Pronostico di Walter Novellino: Cagliari, occhio allo Spezia. Modena? Macchè complessi… (esclusiva, analisi 13^giornata)

Serie B: il pronostico di Walter Novellino in esclusiva per ilsussidiario.net. Tra sabato 14 e domenica 15 novembre 2015 sono in programma le 11 partite della 13^giornata

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

La pausa per le nazionali ferma la Serie A ma non la Serie B, che tra sabato 14 e domenica 15 novembre 2015 vivrà la sua giornata numero 13. Due gli anticipi: Livorno-Vicenza e Modena-Pro Vercelli. Domenica alle 12:30 Spezia-Cagliari, match molto interessante tra squadre che attraversano momento opposti, nel pomeriggio invece spiccano Salernitana-Novara e Virtus Lanciano-Crotone. Alle 20:30 il posticipo Cesena-Bari. Per un pronostico della 13^giornata del campionato di Serie B ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Walter Novellino.

Cagliari in testa da solo, già decisa la prima promozione in Serie A? Diciamo che ci sono tutti i presupposti perché il Cagliari concluda al primo posto questo campionato cadetto, d'altra parte la società ha organizzato un mercato importante in estate, nella rosa rossoblù ci sono alcuni dei giocatori più forti della Serie B.

Come vede la trasferta contro uno Spezia in crisi? Non sarà una partita facile, per lo Spezia si presenterà come l'occasione ideale per rilanciarsi dopo le ultime cinque giornate senza successo. Credo che ci siano le premesse per assistere ad una reazione importante da parte della squadra di Bjelica.

Crotone rilanciato, come vede questa sua partita a Lanciano? Sarà un test importante per entrambe le squadre. La Virtus Lanciano non si trova in una posizione buona di classifica ma l'ho vista bene a Perugia, dove ha mostrato un gioco di buon livello.

Cesena-Bari, altro match-clou per la zona playoff, come lo vede? In casa il Cesena sembra non conoscere rivali, sicuramente ha una marcia in più perché finora ne ha vinte cinque su cinque al Manuzzi. Drago ha applicato efficacemente i suoi principi di gioco, deve però trovare una maggiore continuità in trasferta.

Si aspetta una partita tattica? Non penso anche perché il Lanciano ha bisogno di vincere, in virtù di una classifica per il momento deficitaria. Il Cesena dal canto suo spingerà per ottenere il massimo davanti al proprio pubblico, mi aspetto un incontro aperto.

Che dire di questo Novara? Nonostante i due punti di penalizzazione è nei quartieri alti della classifica. Cosa potrà fare in questo campionato? Hanno trovato continuità di risultati, da quando Baroni ha cambiato un pò il sistema di gioco ed alcuni titolari. Al momento è una delle squadre più in forma della Serie B, non è facile però capire quanto potrà durare a questi livelli.

Novara che sarà impegnato sul campo di una Salernitana più in difficoltà, perché secondo lei? Era partita molto bene e forse c'è stato un calo a livello mentale da parte dei giocatori, sono dinamiche anche inconsapevoli ma che possono capitare. Però penso comunque che la squadra di Torrente, per quanto neopromossa, sia attrezzata per competere in una zona di classifica più tranquilla.

Il Modena di Caliendo potrebbe accusare una sorta di complesso di inferiorità verso Sassuolo e Carpi, provincie in Serie A? Assolutamente no, il Modena è una grande club e Caliendo ha le idee chiare e ha sempre raggiunto gli obiettivi che si è posto. Io credo che presto il Modena tornerà in Serie A.

Lei come si è trovato a Modena? Benissimo, tra l'altro sono ancora sotto contratto. Abbiamo mancato la promozione per poco ed è stata comunque un'emozione stupenda. Mi piacerebbe un giorno tornare ad allenare la squadra, magari proprio in Serie A.

Per la Serie B non sarebbe meglio tornare in pianta stabile alla domenica, anziché giocare di sabato? Questo è un discorso complesso. Forse la domenica favorirebbe una maggiore affluenza di pubblico negli stadi, d'altra parte oggi nel calcio circolano più interessi tra cui i vari sponsor e le televisioni, in tal senso giocare di sabato può garantire una maggiore visibilità in termini generali, altrimenti la Serie B rimarrebbe inevitabilmente subordinata alla A.

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.