BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Ascoli-Perugia (1-0): highlights e gol della partita. Il racconto dei gol (Serie B 2015-2016, 13^ giornata)

Video Ascoli-Perugia (1-0): highlights e gol della partita di Serie B disputata domenica 15 novembre 2015 allo stadio Cino e Lillo Del Duca, valida per la 13^giornata 

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Gara delicata al Del Duca. L'Ascoli, reduce da cinque sconfitte di fila, va a caccia di una vittoria che manca ormai da troppo tempo. Nella prima frazione di gioco le emozioni latitano. I padroni di casa vanno vicini al gol con Grassi che su calcio di punizione colpisce la traversa. La partita subisce una svolta al 51', quando l'ascolano Addae si fa espellere per doppia ammonizione, lasciando i suoi in dieci. Il Perugia non ne approfitta e viene punita. E' il minuto 77 quando Bellomo serve un grande assist a Cacia il quale entra in area e con un delizioso pallonetto supera Rosati. Nel finale anche il Perugia rimane in dieci per l'espulsione di Comotto.

I bianconeri tornano al successo nella gara del Del Duca contro il Perugia. E' stata una partita piuttosto combattuta, con il 45% di possesso palla per l'Ascoli e il 55% per gli umbri. Ammontano a 3, invece, le conclusioni in porta da parte dei marchigiani mentre 2 da parte dei biancorossi. 15 le punizioni assegnate in favore di Antonini e compagni mentre 17 per il Perugia. E' stata una partita piuttosto fisica con tanti falli, due cartellini rossi e undici ammoniti.

Andiamo ora a leggere le dichiarazioni rilasciate nel post partita dai due allenatori, cominciando dal tecnico del Perugia, Pierpaolo Bisoli: “Li abbiamo tenuti novanta minuti nella loro area. Dobbiamo essere più concreti. Abbiamo concesso una piccola palla e ci ha punito quella, ma la Serie B è così. Quando si è in dieci ci si tira su le maniche. Noi creiamo tanti uno contro uno dal fondo ma non siamo stati bravi a chiudere i tanti cross. La colpa è anche mia perché devo essere bravo a far capire che la concentrazione bisogna sempre tenerla al massimo, anche se stai controllando la partita. Il calcio è concretezza e andare alla ricerca del risultato. La partita è stata maschia e mi è piaciuta. Contrasti veri ma senza cattiveria. Comotto espulso per una parola di troppo”.

Ecco, invece, quanto dichiarato da Devis Mangia: “Ero agitato a bordo campo solo perché volevo stare vicino alla squadra. Una prestazione che ci voleva. La squadra oggi è stata squadra vera. Compatti e fiduciosi. Siamo passati da prendere l’incrocio a rimanere in dieci e abbiamo avuto una grande reazione. Abbiamo delle qualità che emergono se manteniamo un certo atteggiamento. Non mi piace parlare dei singoli ma sono stati molto bravi sopratutto quei ragazzi che si sono adattati in una posizione di campo non naturale. Addae? Un errore di generosità. Il vero fulcro della vittoria sono i ragazzi e il Direttore. Si meritavano una vittoria così. Ora le gambe devono viaggiare con la testa un po’ più libera. Si lavorerà anche sul fatto di essere più corti in campo. C’è la predisposizione per lavorare su certe cose come le palle inattive, ma serve credere in quello che si prova. Cacia? Quando l’ho visto allenarsi con me mi sono meravigliato. Un grande attaccante per la categoria. Il sistema di gioco ha dato una risposta positiva“. (Jacopo D'Antuono)