BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCANDALO DOPING/ Russia, Isinbayeva ai Giochi di Rio sotto la bandiera olimpica?

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

SCANDALO DOPING, RUSSIA: LA ISINBAYEVA SI CANDIDA ALLA PRESIDENZA - Elena Isinbayeva vuole partecipare alle Olimpiadi di Rio. La saltatrice con l’asta russa ha parlato nel corso di una conferenza stampa e ha fatto sapere di voler andare a tutti i costi in Brasile, dove ha intenzione di chiudere la carriera, per la rassegna a cinque cerchi. Nei giorni scorsi il suo allenatore Evgeni Trofimov aveva confermato la voce secondo cui l’atleta avrebbe potuto gareggiare sotto la bandiera olimpica (“è pulita e vuole dimostrare la sua innocenza”, queste le parole del tecnico); lo scandalo che ha coinvolto l’atletica in Russia - le accuse della Wada circa l’occultamento dei test antidoping - potrebbe portare alla sospensione di tutti gli atleti e l’esclusione automatica dalle Olimpiadi 2016. Per questo motivo la Isinbayeva ha fatto sentire la sua voce; 33 anni, è sicuramente l’atleta di maggior spicco nel panorama russo, avendo vinto due ori (e un bronzo) alle Olimpiadi, tre ori Mondiali (più quattro indoor) e uno europeo. Detiene anche il record del mondo, con la misura di 5,06 saltata il 28 agosto 2009 al Meeting di Zurigo; un primato che è suo addirittura dal 2004, data in cui (a Birmingham) lo aveva ripreso dalle mani della connazionale Svetlana Feofanova, ritoccandolo poi in altre dodici occasioni. C’è di più: nella conferenza stampa la Isinbayeva si è anche detta pronta a studiare “tutte le possibilità” per diventare presidente della Federazione russa. Ovviamente, si tratta di un passo che eventualmente compirà dopo le Olimpiadi di Rio, che al momento restano il suo principale obiettivo. 



© Riproduzione Riservata.