BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TENNIS WTA/ Carina Witthoeft: stagione positiva, la Top 50 un bel traguardo. Futuro? Le Olimpiadi e... (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Carina Witthoeft, 20 anni, attuale numero 64 del ranking WTA  Carina Witthoeft, 20 anni, attuale numero 64 del ranking WTA

Sono cresciuta ad Amburgo, in una famiglia appassionata di tennis. I miei genitori sono allenatori e possiedono due scuole di tennis ad Amburgo; io ho iniziato a giocare a quattro anni, ma ho anche provato altri sport come la ginnastica. 

Hai mai avuto qualche modello da seguire? Ne hai qualcuno adesso? No, non ho mai avuto modelli o idoli. Certo, sei sempre orientato verso i top player del tuo sport; in questo caso Serena Williams o Maria Sharapova. Entrambe hanno un tennis potente e cercano di condurre il gioco; negli ultimi anni hanno avuto grande successo.

Hai parlato prima dei tuoi genitori; Gaby, tua madre, ti allena: a che livello incide nel tuo gioco e nella tua crescita? Riusciamo a separare la vita familiare e la vita sul campo, e il lavoro con mia madre è sempre molto professionale. Ovviamente lei conosce molto bene me e le mie capacità sul campo, e questo dall’inizio. Quando sono ad Amburgo credo sempre nel lavoro che svolgiamo insieme. 

Qual è il tuo torneo preferito? Giocare gli Australian Open a Melbourne è sempre speciale. Adoro i campi blu sgargianti, ovviamente il bel clima, e c’è sempre un’atmosfera speciale laggiù. Come dicevo prima, ho ottimi ricordi e non vedo l’ora della prossima volta.

La vita di una tennista è decisamente frenetica: tu come passi il tuo tempo libero? Se sei sempre in giro per il mondo, inizi ad apprezzare le piccole cose della vita. Stare ad Amburgo, a casa con la mia famiglia e gli amici mi fa sentire felice. In più, mi interesso di moda; tuttavia potrei dire che il mio passatempo preferito è il nostro cane di famiglia - si chiama Danny ed è adorabile. 

Per il tennis tedesco questo è un grande momento: dieci giocatrici nella Top 100 e una finale di Fed Cup dopo 22 anni. In particolare lo stato dello Schleswig-Holstein ha tante giocatrici di talento… c’è forse un segreto speciale? Questa è una bella domanda. Beh, io non so niente di un “segreto speciale”. Ma hai assolutamente ragione, in Germania ci sono alcune ottime giocatrici.

Infine… puoi dire due o tre nomi (a parte te ovviamente!) di tue colleghe e coetanee (o anche più giovani) che pensi siano destinate a diventare top player? E’ difficile rispondere. Al momento ci sono molte giovani che giocano benissimo, ad esempio Belinda Bencic o Carolina Garcia; hanno già raggiunto molto, ma non riesco davvero a scegliere due o tre possibili stelle nascenti tra tutte queste ottime giocatrici. 

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.