BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati Liga/ Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata (10^ giornata, 30-31 ottobre-1 novembre 2015)

I risultati della Liga spagnola e la classifica aggiornata: continua il testa a testa Barcellona-Real Madrid, entrambe le squadre non sbagliano l'appuntamento del fine settimana

Foto Infophoto Foto Infophoto

Dopo la decima giornata di andata in testa alla classifica della Liga spagnola c’è ancora la coppia Real Madrid – Barcellona, con 24 punti, inseguite a 21 dal celta Vigo che, con la vittoria in trasferta sul campo della Real Sociedad, ha superato l’Atletico Madrid, fermo invece a quota 20 con il pareggio a La Coruna. Alla stessa quota è arrivato anche il Villareal con il successo casalingo contro il Siviglia, che ha interrotto la sua marcia di avvicinamento alle zone nobili della classifica.

Per il Real nessun problema a battere in casa l’ultima della classifica, il Las Palmas, mentre il Barcellona è passato 2 – 0 sul campo del Getafe. In coda restano Levante e lo stesso Las Palmas con 6 punti precedute dal Granada a quota 7. Nell’anticipo del venerdì sera a La Coruna finisce 1 – 1 tra il Deportivo e l’Atletico Madrid, con la squadra di Diego Simeone che passa in vantaggio nel primo tempo grazie ad una rete di Tiago al 34esimo e viene poi raggiunta da Lucas Perez quando mancano solo 13 minuti al fischio finale. Nel corso del match i madrileni hanno avuto anche delle occasioni per vincere la partita, ma nel finale hanno anche rischiato di perderla con Faycal Fajr che ha centrato la traversa della porta di Oblak con un grande tiro di destro scagliato da fuori area.

Contro il Las Palmas il Real Madris si è presentato in campo con molte assenze in tutti i reparti, Bale, James, Ramos, Benzema, Carvajal e Keylor Navas, ma Rafa Benitez ha proposto ancora il 4-3-3. La partenza del Real Madrid è stata fulminante e dopo nemmeno 4 minuti è arrivato il primo goal con Isco che ha messo in rete dopo un bel passaggio filtrante di Casemiro, che aveva rubato palla a Roque Mesa. Passano solo 10 minuti ed arriva anche il 2 – 0 firmato da Cristiano Ronaldo che di testa mette in rete un cross di Marcelo, raggiungendo quota 8 segnature in stagione. La formazione di Benitez controlla il gioco e solo un eccezionale Javi Varas riesce ad impedire nuove reti a Jesé e Isco. 

D’improvviso arriva poi la rete del Las Palmas, che al 38esimo segnano con un colpo di testa di Hernana Santana che finisce in rete dopo aver colpito la traversa, su calcio d’angolo battuto da El Zhar. Per il giocatore ospite è la prima segnatura nella Liga, ed è anche la prima rete che il Real incassa in casa in questa stagione. Le speranze del Las Palmas vengono però subito raffreddate da Jesè che dopo 6 minuti mette a segno il 3 – 1 con un diagonale che batte imparabilmente Javi Varas, dopo aver saltato in dribbling Aythami. Nella ripresa altri cambi per Benitez e controllo del gioco, in vista della gara di Champions League di martedì, quando al Santiago Bernabeu arriverà il Paris Saint Germain. La risposta del Barcellona all’allungo dei madridisti non si fa attendere ed i blaugrana passano per 2 – 0 sul campo del Getafe.

La formazione catalana sfrutta il grande momento di forma della coppia Neymar – Suarez, che in assenza di Messi si prende interamente la scena. Per Neymar la rete segnata al Getafe vuol dire anche primo posto nella classifica cannonieri, inseguito a quota 8 da Cristiano Ronaldo e dal compagno di squadra Suarez. Il Barcellona vuole mettere subito in chiaro le cose ed inizia attaccando; dopo solo 30 secondi primi brividi per Guaita con Munir che mette a lato di un soffio con una rovesciata, poi inizia l’assedio alla porta del Getafe che regge ma deve capitolare dopo 37 minuti quando una azione Neymar-Sergi Roberto, con un tacco del secondo, libera Suarez che batte il portiere avversario sul primo palo.

Il Getafe nel frattempo era arrivato al tiro solo al 12esimo con Scepovic, sinistro a lato, ed il primo tempo si è chiuso con il vantaggio del Barcellona. Nella ripresa i padroni di casa provano a reagire, ma proprio mentre stanno aumentando la loro pressione il Barcellona colpisce con la rete del 2 – 0 firmata Neymar. E’ il 58esimo quando il brasiliano insacca con un sinistro al volo dopo aver ricevuto palla da Sergi Roberto. Nel finale poteva arrivare anche il 3 – 0 con Jordi Alba, sempre su lancio di un ispirato Neymar, ma Guaita ha evitato una punizione ancor più pesante ai suoi. Il Valencia si è sbarazzato per 3 – 0 del Levante, ma le reti sono arrivate tutte nella ripresa. Goal del vantaggio al 19esimo con Paco Alcacer, raddoppio al 27esimo con Feghouli e partita chiusa otto minuti dopo con il 3 – 0 firmato da Bakkali con un tiro da fuori area su un assist fornito da Joao Cancelo e pallone che si insacca nell’angolo alla destra del portiere avversario.

Il Siviglia perde sul campo del Villareal e l’ingresso dell’ex juventino Fernando Llorente serve solo a rendere meno pesante il risultato finale. Il centravanti spagnolo infatti segna la rete del 2 – 1 al 31esimo della ripresa, dopo che il Villareal si era portato sul doppio vantaggio grazie alle reti di Mario al 25esimo del primo tempo e di Bakambu al 16esimo della ripresa. Nei minuti di recupero lo stesso Llorente si è visto parare da Areola un bel colpo di testa che poteva portare al pareggio il Siviglia. Incontro molto combattuto a San Sebastiano, dove la Real Sociedad è stata battuta per 3 – 2 dal Celta Vigo. Padroni di casa in vantaggio dopo 11 minuti di gara grazie alla rete messa a segno da Agirretxe; gli ospiti pareggiano dopo soli 6 minuti con una rete di Aspas, ma poi vanno di nuovo sotto al 37esimo con Agirretxe che fa doppietta. Il risultato si ribalta nella ripresa: il Celta Vigo prima pareggia all’11esimo con un goal di Aspas, poi ad un minuto dalla fine coglie il successo con una rete di Hernandez su assist di Nolito e pallone scagliato all’incrocio dei pali.

L’Eibar vince una partita senza grandi emozioni contro il Rayo Vallecano che deve soccombere su una autorete, segnata al 21esimo del primo tempo da Diego Llorente. Vittoria con il minimo scarto anche per lo Sporting Gijon contro il Malaga; la rete del successo dei padroni di casa arriva dopo 27 minuti del primo tempo, segnata da Halilovic. Pareggio per 1 – 1 tra Espanyol e Granada; alla rete di Babin che porta in vantaggio gli ospiti dopo13 minuti della ripresa, risponde quella di Caceido al quarto minuto di recupero, che consente il pareggio ai padroni di casa. L’Athletic Bilbao passa per 3 – 1 sul campo del Betis Siviglia, grazie ad una doppietta di Williams che all’ottavo ed al 45esimo del primo tempo realizza le due reti del doppio vantaggio, poi un rigore calciato da Raul Castro al 22esimo della ripresa riaccende le speranze dei padroni di casa, che poi vengono battuti anche da Raul Garcia che al 42esimo segna il 3 – 1.