BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

ALLARME TERRORISMO/ In Belgio si gioca: la Federcalcio non accoglie la richiesta dell’Ocam

Allarme terrorismo, in Belgio si gioca: la Federcalcio non accoglie la richiesta dell’Ocam. Nessun rinvio delle partite del campionato di calcio belga, nonostante l’allerta terrorismo

Un pallone da calcio (Infophoto)Un pallone da calcio (Infophoto)

Si disputeranno regolarmente le partite valevoli per il campionato di calcio del Belgio. Nelle scorse ore era fortemente ventilata la possibilità che la giornata in programma questo weekend venisse posticipata a data da destinarsi, ma in realtà, il tutto sembrerebbe essersi completamente capovolto. Già ieri si sono giocati gli anticipi del venerdì e la federcalcio belga, un po’ a sorpresa, ha deciso di non accogliere la richiesta del Centro nazionale di crisi belga (Ocam), che ha innalzato il livello di allarme al massimo possibile, chiedendo appunto che tutti i campionati di calcio venissero sospesi. La federcalcio ha optato per “the show must go on”, diffondendo come giustificazione il seguente breve comunicato: «Il livello 4 di allerta comprende solo l'agglomerato urbano di Bruxelles in cui non verranno disputate partite di campionato, visto che l'Anderlecht sarà impegnato a Lokeren. Ovviamente la responsabilità dell'organizzazione dei match ricadrà tutta sulla Federazione e sui club che dovranno collaborare con le autorità locali riguardo le misure di sicurezza da mettere in atto». La federazione calcistica belga fa comunque sapere che: «Rispetterà senza battere ciglio eventuali decisioni delle massime autorità nel caso in cui decidano di fermare i campionati».

© Riproduzione Riservata.