BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Bologna-Roma/ Il pronostico di Filippo Dal Moro (esclusiva)

Bologna-Roma, il pronostico di FILIPPO DEL MORO sulla partita di Serie A, anticipo che apre il programma delal tredicesima giornata. La presentazione del match del Dall'Ara

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto) Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Trasferta delicata per la Roma stasera alle 18.00 allo stadio Dall'Ara contro il Bologna nell'anticipo della tredicesima giornata di Serie A. La formazione allenata da Roberto Donadoni ha vinto entrambe le partite giocate da quando è arrivato il tecnico bergamasco. Ha ritrovato il morale, sembra una squadra tonica. La Roma però è formazione di qualità tecnica superiore, ritroverà Pjanic e De Rossi anche se in attacco perde Salah e Gervinho. Quella di Bologna sarà una tappa importante nella corsa di Rudi Garcia verso la conquista del titolo. Per presentare questo match abbiamo sentito Filippo Dal Moro. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita certamente non semplice in cui la Roma dovrà dimostrare tutto il suo valore per vincere. Ci sarà il ritorno di qualche giocatore reduce da infortuni come De Rossi, Pjanic reduce dalla squalifica, ritorni che potrebbe essere determinanti.

Come leggere questo match? La Roma dovrà fare una partita secondo le sue qualità contro un Bologna che sembra aver trovato la formula giusta e sarà sicuramente rivitalizzato dalle ultime due vittorie. La sosta potrebbe essere un terno al lotto per l'esito di questa partita.

La cura Donadoni sembra aver fatto effetto... Ha cambiato il volto di questa squadra. E' sicuramente un Bologna più tonico, più vivo. Al di là di questo la Roma dovrà essere concentrata per vincere. In questo campionato c'è una classifica corta, bisognerà andare in campo con la massima attenzione. Sarà anche l'occasione per i calciatori che non giocano sempre di mettersi in luce, con quel turnover essenziale durante il campionato.

Bologna più coperto contro la Roma? Penso di sì, la formazione emiliana cercherà di chiudere gli spazi e partire in contropiede, puntando sulle ripartenze. Giocherà a una punta, con Giaccherini e Rizzo sulle fasce esterne.

La punta sarà Destro? Quest'incontro per lui ha un valore doppio. Come ex della Roma vorrebbe mettere la sua firma con un gol.

A centrocampo cosa si aspetta dalla Roma? Credo che l'allenatore darà fiducia a De Rossi per fargli fare minutaggio. Poi potrebbe alternarsi con Keita.

E in attacco? Dzeko agirà come classico centravanti d'area, pronto a colpire una difesa coperta come quella del Bologna. Poi ci sarà Iago Falque, un calciatore molto intelligente, in grado di dare copertura, di tornare indietro a difendere, di dare equilibrio ai vari reparti. Dati gli infortuni di Gervinho e Salah sarà poi un'occasione importante per Iturbe.

Il suo pronostico su quest'incontro? Non sarà una partita facile ma la Roma deve vincere e spero che lo faccia, anche a costo di giocare male. Questo è un anno molto importante, ci sarà l'occasione di provare a vincere lo scudetto. C'è una squadra affiatata che da due-tre anni gioca assieme, questo è un indubbio vantaggio per la formazione allenata da Rudi Garcia. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.