BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Real Madrid-Barcellona/ Il pronostico di Luis Suarez (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI REAL MADRID-BARCELLONA (LIGA 13^ GIORNATA, 21 NOVEMBRE 2015)

REAL MADRID-BARCELLONA: IL PRONOSTICO DI LUIS SUAREZ (ESCLUSIVA) - Real Madrid-Barcellona si gioca alle ore 18:15 di oggi;  al Santiago Bernabeu arriva la partita più attesa della Liga spagnola, e una delle più interessanti e calde del panorama del calcio europeo. Non c'è ovviamente bisogno di dire cosa significhi il Clasico per le due squadre; possiamo dire che alla dodicesima giornata della Liga il Barcellona è in testa con 27 punti, mentre il Real Madrid insegue a tre lunghezze. Sfida definitiva per il titolo? Certamente no, ma è chiaro che un +6 - visto il ritmo che le due squadre hanno saputo tenere nelle ultime stagioni - potrebbe essere già importante. E' il primo Clasico da allenatore per Rafa Benitez, a caccia di risposte dopo l'ultima sconfitta. Per presentare al meglio Real Madrid-Barcellona, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Luis Suarez.

Che partita si aspetta? Una partita molto sentita come il solito. Real Madrid-Barcellona è proprio una partita speciale, di cui si parla anche tanti giorni prima del suo svolgimento.

Mancando Benzema nel Real Madrid, sarà meglio far giocare Cristiano Ronaldo o Jesè da prima punta? Ormai da un po' di anni Cristiano Ronaldo gioca più come ala che come prima punta; credo dunque che davanti a tutti ci sarà Jesé, una scelta che condivido perchè il giovane canterano è molto veloce.  

In mezzo al campo secondo lei verrà privilegiata la qualità di Kovacic e Modric o la quantità di Casemiro? Credo che alla fine Benitez privilegerà la qualità. Mi aspetto Isco come trequartista ad esempio, ma anche Modric potrebbe essere in campo al fianco di Kroos.

Stando alle cifre, questa è la peggior stagione di Cristiano Ronaldo. Incide il modulo tattico di Benitez? Certo, è evidente. Tatticamente Ronaldo è più lontano dalla porta, la punta meno, e questo influisce sulle sue statistiche.

Ragionevolmente Luis Enrique metterà in campo subito Messi, appena recpuerato e non al meglio? Credo più a un Messi inizialmente in panchina. Il Barcellona ha tre punti di vantaggio e questo Clasico non deciderà certo la Liga, quindi non credo che Luis Enrique voglia rischiare subito la Pulce.

In questo caso, allora, meglio Sandro Ramirez o l'avanzamento di Iniesta nel tridente?  Vincerà lo schema classico: Iniesta nel ruolo di mezzala, quello che sa interpretare meglio, e Sandro Ramirez nel tridente offensivo insieme a Suarez e Neymar.

Mascherano giocherà in difesa o a centrocampo? Anche qui non ci saranno rivoluzioni; Mascherano quest'anno ha giocato qualche partita come perno in mediana, ma oggi sarà impiegato al centro della difesa.

Il suo pronostico sul Clasico? Mi aspetto un pareggio con gol.  

Si aspetta una bella partita? Ci sono grandi calciatori in campo, e questo sarà garanzia di spettacolo; in più mi attendo poco tatticismo, nel senso che ci sarà poca attesa e nel caso una squadra subisca un gol andrà subito alla ricerca del pareggio. Questo aumenterà il livello dello spettacolo.

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.