BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Verona-Napoli (risultato finale 0-2): Insigne e Higuain accendono la luce, azzurri ora primi! (Serie A 2015, oggi 22 novembre)

Diretta Verona-Napoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Bentegodi per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il Napoli vince e convince allo Stadio Bentegodi. E' notte fonda per il Verona di Andrea Mandorlini ancora a secco di vittorie in questo campionato e in ultima posizione con il Carpi che deve ancora giocare. La partita viene decisa da una rete di Lorenzo Insigne e una di Gonzalo Higuain. Il primo servito da Hamsik incrocia il destro e spiazza Rafael, il secondo servito proprio da Insigne segna da due passi. Nella gara si rivede dopo due mesi Luca Toni entrato negli ultimi venti minuti dopo che il Napoli aveva già sbloccato la partita. Gli azzurri salgono al momento, in attesa delle gare di Fiorentina e Inter, soli in testa alla classifica.

Verona-Napoli: quando siamo al minuto numero 80 la gara Verona-Napoli è sul risultato di 0-2. Gli azzurri riescono ad aprire la partita grazie a una giocata di Hamsik che serve Insigne, l'attaccante dal centro dell'area di rigore calcia in diagonale e supera Rafael. E' così che Mandorlini manda dentro prima Wszolek per Checchin e poi Toni per Jankovic. Nonostante i cambi è il Napoli a segnare ancora con Higuain, Hamsik allarga per Insigne che rasoterra mette a tu per tu con Rafael l'attaccante argentino. Cambio anche per Sarri che ha fatto entrare El Kaddouri al posto di uno spento Callejon. 

Verona-Napoli: quando siamo al minuto numero 65 la gara Verona-Napoli è sul risultato di 0-0. Gli azzurri si innervosiscono e si vede dalle reazioni dopo ogni fischio di Damato nell'ordine di Hysaj, Allan e Insigne con quest'ultimo che si prende un giallo per aver scalciato via il pallone. Il Verona costruisce la prima occasione pericolosa della giornata. Palla dentro di Pisano, stop e tiro violento di Jankovic che però trova prontissimo il portiere spagnolo Reina. Intanto ha iniziato a scaldarsi Luca Toni per il boato del Bentegodi che lo aspetta ormai da molto. Sarri manda dentro El Kaddouri per Callejon. 

Verona-Napoli: quando siamo al minuto numero 55 la gara Verona-Napoli è sul risultato di 0-0. Nella ripresa Andrea Mandorlini e Maurizio Sarri tornano con gli stessi ventidue effettivi che avevano abbandonato il campo di gioco dopo la fine della prima frazione di gioco. Pronti via in un contrasto Albertazzi lascia il campo e al suo posto entra Helander. Grande occasione per Gonzalo Higuain che calcia in diagonale trovando la parata di un reattivo Rafael.

Verona-Napoli: quando siamo al minuto numero 35 la gara Verona-Napoli è sul risultato di 0-0. Gli azzurri continuano a fare la partita senza però riuscire ancora a segnare. Il più pericoloso è Gonzalo Higuain che diverse volte ci prova sembrando davvero ispirato. In due occasioni potrebbe anche segnare, ma viene fermato per posizione di fuorigioco. La gara volge verso il termine del primo tempo con un ritmo davvero insolito per l'orario in cui si gioca.

Verona-Napoli: quando siamo al minuto numero 20 la gara Verona-Napoli è sul risultato di 0-0. Si mette in luce il giovanissimo Luca Checchin regista mandato in campo a sorpresa da Andrea Mandorlini, sono già diversi i lanci che mettono in movimento gli esterni degli scaligeri non particolarmente in giornata. Il Napoli continua a fare la partita, anche se arriva poco dalle parti di Rafael. Pericoloso un lancio dentro per Ghoulam che dentro l'area di rigore prova il calcio di sinistro mancano clamorosamente il pallone che si perde sul fondo. Ci prova poi da fuori in controbalzo Higuain senza riuscire a trovare la porta di un nulla. 

Verona-Napoli: quando siamo al minuto numero 5 la gara Verona-Napoli è sul risultato di 0-0. La gara è iniziata con sei minuti di ritardo perchè c'era un buco sulla rete della porta che difende in questo primo tempo Rafael. Dopo che questo è stato risolto velocemente è iniziata la gara. Nell'inizio gli azzurri di Maurizio Sarri stanno dando la sensazione forte di voler fare la partita. Palla che circola rapidamente e subito voglia di puntare la porta avversaria. La prima occasione del match è per Hamsik pescato dentro da Callejon, il centrocampista del Napoli calcia però debolmente non impensierendo Rafael. Ci aspetta una bella gara sotto un sole splendente nonostante la temperatura bassa percepita. 

Verona-Napoli si gioca: calcio d’inizio alle ore 12:30 per una partita che, almeno per qualche ora, potrebbe lanciare il Napoli in testa alla classifica di Serie A. Il Verona prova la missione impossibile: centrare la prima vittoria stagionale contro una corazzata che non perde dalla prima giornata. Andiamo allora a scoprire quelle che sono le formazioni ufficiali di Verona-Napoli. Rafael A.; E. Pisano, Moras, Bianchetti, Albertazzi; L. Greco, Checchin, Hallfredsson; Jankovic, Pazzini, Juanito Gomez. Allenatore: Andrea Mandorlini : Reina; Hysaj, Chiriches, Raul Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, L. Insigne. Allenatore: Maurizio Sarri 

Si gioca allo Stadio Bentegodi la sfida tra il Verona di Andrea Mandorlini e il Napoli di Maurizio Sarri per la tredicesima gara di campionato. Gli scaligeri sono ultimi in classifica con appena 6 punti (6 pareggi e 6 ko) con 8 gol fatti e 19 subiti, mentre i campani sono quarti con 25 punti (7 vittorie, 4 pareggi, 1 ko) con 22 gol fatti e 8 subiti. I padroni di casa tirano 81 volte di cui 33 nello specchio, mentre gli ospiti ci hanno provato 157 volte di cui 73 in porta. Il possesso palla in media è 22'50'' a 29'18''. Il calciatore con il maggior numero di assist completati è Lorenzo Insigne con 11, seguono a 6 Hamsik e a 5 Callejon, Hallfredsson e Viviani. Il migliore marcatore è Gonzalo Higuain con 9 reti, seguono Insigne a 6, Allan a 3 ed Eros Pisano a 2. Evangelios Moras invece è il calciatore che ha collezionato 1147 minuti. 

Luca Toni sta mancando terribilmente all'attacco dell'Hellas Verona, che prima della partita contro il Napoli si trova all'ultimo posto in classifica assieme al neopromosso Carpi. L'attaccante modenese ha parlato ai giornalisti dopo una premiazione ricevuta lunedì (per il 'Radicchio d'oro 2015'): "Sto bene e mi sono allenato bene, quindi adesso tornerò con la squadra poi vedrà il mister in che condizioni sarò, poi si deciderà assieme". Mister Andrea Mandorlini ha sottolineato come in questo periodo Toni sia mancato alla squadra, anche durante gli allenamenti: "Le parole del mister mi hanno fatto piacere - ha aggiunto l'attaccante -, anch'io non vedo l'ora di tornare perché mi manca allenarmi con i compagni e soprattutto la tensione della domenica. Spero di stare già abbastanza bene per cercare di essere a disposizione il prima possibile". Toni ha un ottimo legame con Mandorlini la cui panchina al momento non è per forza di cose solidissima; al riguardo Toni ha dichiarato: "Io non mi permetterei mai di imporre che il mister deve restare. Poi con lui c'è un bel rapporto, ci siamo sentiti e mi ha detto di tornare il prima possibile, io per sdrammatizzare gli ho risposto va bene ma l'importante è che tu ci sia ancora… E' un momento difficile, la colpa non è solo del mister ma di tutti, è troppo facile dare tutta la colpa all'allenatore. Con lui abbiamo fatto due grandissime stagioni in Serie A, rispetto all'anno scorso sono cambiati pochi giocatori quindi è giusto che con lui ci tiriamo fuori da questa situazione"

diretta dall'arbitro Antonio Damato della sezione di Barletta, si gioca alle ore 12:30 di oggi; è l’anticipo dell’ora di pranzo, valido per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. La domenica del massimo campionato di calcio inizia dunque al Bentegodi; lo scontro almeno sulla carta è impari, perchè mette di fronte la squadra ultima in classifica, il Verona che ha 6 punti, e il Napoli quarto con 25 punti, soprattutto quella che è forse la formazione più in forma della Serie A.

Un Napoli che insegue costantemente il primo posto in classifica: non perde da undici giornate, vale a dire che dopo la sconfitta di Reggio Emilia alla prima giornata non ha più conosciuto la sconfitta. C’è di più: dopo le prime tre partite in cui ha conquistato la miseria di 2 punti, il Napoli ha svoltato e centrato 7 vittorie a fronte di due soli pareggi, aprendo a goleade e a partite spumeggianti che hanno fatto subito gridare alla parola “scudetto”, che comunque dalle parti del San Paolo non si pronuncia per scaramanzia.

Se vogliamo trovare un lieve difetto a questa squadra possiamo dire che per il momento il Napoli non è perfetto fuori casa, dove ha ottenuto due vittorie e tre pareggi; ma siamo davvero ai dettagli, anche perchè l’attacco è il terzo del campionato e la difesa la seconda, e Gonzalo Higuain è forse nella stagione migliore della carriera (9 gol in Serie A). 

Dall’altra parte c’è il Verona: una squadra che non ha mai vinto in questo campionato, e che ha raccolto soltanto sei pareggi. Sarà per le tante assenze (su tutte ovviamente quella di Luca Toni), per un mercato al di sotto delle aspettative o per spirito di “appagamento”, fatto sta che una squadra che nelle ultime due stagioni ha anche sfiorato l’Europa League si trova ora in fondo alla classifica. 

Il presidente Setti ha già ammesso che la retrocessione sarebbe un danno economico, ma anche detto che dal punto di vista societario questa è l’annata migliore per il Verona; anche per questo forse la dirigenza ha deciso di rinnovare la fiducia ad Andrea Mandorlini, che dopo la sconfitta interna contro il Bologna era stato messo in discussione. 

Invece continua la sua avventura al Bentegodi; dovrà dare una risposta in termini di risultati, anche se naturalmente questa partita non è propriamente la migliore per tornare a vincere. A noi nel frattempo non resta che dare la parola al campo e metterci comodi per stare a vedere se il Napoli proseguirà nella sua striscia di successi avvicinando ancor più la vetta della classifica, o se il Verona troverà l’orgoglio perduto proprio in un match sulla carta del tutto ostico: la diretta di Verona-Napoli, valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

La diretta tv di Verona-Napoli sarà trasmessa dai canali della pay tv del satellite su Sky SuperCalcio e Sky Calcio 1; e su quelli della pay tv del digitale terrestre su Premium Sport e Premium Sport HD. In questo secondo caso la telecronaca sarà affidata alla voce di Marco Foroni, con il commento tecnico Federico Balzaretti e gli interventi da bordo campo Massimo Veronelli ed Angiolo Radice; i tifosi partenopei potranno seguire il match anche con la telecronaca amica di Raffaele Auriemma. Gli abbonati ad entrambe le piattaforme avranno poi a disposizione la visione in diretta streaming video, attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Il sito ufficiale di riferimento per gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla partita è invece www.legaseriea.it.