BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Carpi-Chievo (1-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 13^ giornata)

Pubblicazione:domenica 22 novembre 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 22 novembre 2015, 18.28

Infophoto Infophoto

Carpi

BELEC 6: Non può nulla sui gol degli avversari. Si supera quando respinge in tuffo un colpo di testa di Cesar, lasciato colpevolmente solo in area sugli sviuluppi di un calcio d'angolo, ed amministra al meglio la ripresa uscendo sempre con sicurezza sui tentativi di cross degli avversari.

LETIZIA 6,5: Dopo un inizio un pò timido, il laterale destro spinge con decisione sulla sua corsia di competenza, riuscendo a mettere nell'area avversaria tantissimi palloni, come quello da cui è scaturito l'autogol di Gamberini che ha deviato nella propria porta, un suo cross respinto dalla traversa.

ZACCARDO 7: Gran partita per il capitano biancorosso che prova a trascinare con la sua esperienza una squadra che all'inizio ha sofferto tremendamente l'avvio di gara degli avversari. Nella prima frazione si rende protagonista di numerosi interventi in scivolata che hanno impedito al Chievo di segnare il terzo gol. Nella ripresa si butta in avanti alla ricerca del gol ma nella squadra emiliana si sente molto la mancanza di un giocatore bravo a calciare i calci piazzati. Viene clamorosamente ammonito nel finale per proteste dopo che gli viene fischiato una punizione contro per un fallo inesistente.

BUBNJC 5,5: Il giovane difensore fatica a contenere le iniziative del duo Inglese-Meggiorini, poi cresce, insieme alla squadra e riesce anche a rendersi pericoloso in area avversaria quando il suo tentativo di testa viene respinto col braccio da Cesar. Esce per una brutta distorsione al ginocchio che fa presagire una probabile lunga assenza.

GABRIEL SILVA 5: Ha sulla coscienza entrambi i gol del Chievo visto che lascia libero Inglese di segnare di testa il vantaggio clivense e resta troppo basso rispetto alla linea difensiva tenendo in gioco Meggiorini che ha raddoppiato. Nel secondo tempo si rende protagonista di diverse discese e cerca anche il gol con una conclusione dalla distanza, bloccata dall'ottimo Bizzarri.

MATOS 5,5: Sulla fascia destra fatica a trovare la posizione e a mettere in difficoltà Gobbi, mentre il suo rendimento cresce esponenzialmente quando viene sospato sulla corsia opposta da dove è bravo a puntare la retroguardia avversaria, non riuscendo però ad incidere negli ultimi venti metri.

MARRONE 5: Il regista emiliano non riesce mai a prendere le redini del gioco in mano e fatica ancha a rendersi utile nella fase difensiva. Viene giustamente sacrificato da Castori nella ripresa quando viene sostituito da Lasagna per cercare di agguantare il pareggio.

BIANCO 6: Il centrocampista biancorosso gioca la sua solita partita di quantità dato che riesce a rendersi utile soprattutto nella fase di contenimento, durante la quale evidenzia un'ottima condizione fisica che lo sorregge per tutti i novanta minuti.

PASCIUTI 4,5: Ha la sfortuna di giocare solamente la prima frazione durante la quale la squadra emiliana non riesce mai ad organizzare una manovra di gioco accettabile. Esce nell'intervallo per far posto al vivace Di Gaudio.

LOLLO 6: Castori si ostina a schierarlo in posizione avanzata e durante il primo tempo non riesce mai a trovare la giusta posizione, mentre nella ripresa, al fianco di Bianco cresce nettamente riuscendo anche a sfiorare il gol con un gran tiro parato da Bizzarri.

MBAKOGU 5,5: Gioca i primi quarantacinque minuti in maniera quasi imbarazzante lasciando anche il dubbio di avere ancora dei problemi fisici che ne limitano la mobilità. Nel secondo tempo cerca di svariare maggiormente nel fronte d'attacco andando anche vicino alla rete nei minuti finali quando l'estremo difensore clivense si è superato alzando sopra la traversa una sua conclusione al volo da dentro l'area di rigore.

 

DI GAUDIO 6,5: Dopo il buon spezzone disputato al Mapei Stadium, in molti si aspettavano di vederlo nell'undici iniziale e anche la buona prova di oggi fa aumentare i rimpianti, visto che la sua vivacità ha contribuito a cambiare la partita nel secondo tempo quando è subentrato al posto di uno spento Pasciuti. Castori non può permettersi di rinunciare al suo estro.

GAGLIOLO 6: Entra al posto dell'infortunato Bubnjci nel miglior momento dei suoi, dovendo solamente gestire la situazione visto l'atteggiamento degli avversari. Si fa ammonire per rimediare ad un errato appoggio di Letizia in fase di costruzione dell'azione e tenta il gol provando la conclusione sugli sviluppi di un calcio d'angolo ma il suo tentativo è stato murato dalla difesa scaligera.

LASAGNA 5,5: Prova a dar vivacità all'attacco biancorosso e prova con la sua generosità a creare dei pericoli negli ultimi venti metri ma sbaglia un pò goffamente una palla dentro l'area piccola avversaria che avrebbe potuto sfruttare meglio.

 

All.CASTORI 4,5: Seconda insufficienza grave per il tecnico marchigiano che, per la seconda volta consecutiva, sbaglia clamorosamente la formazione iniziale, lasciando il vivace di Gaudio in panchina e puntando su uno schieramento troppo timoroso che ha condizionato i suoi giocatori scesi in campo troppo timorosi e puniti nei primi minuti di gara dall'uno-due di Inglese-Meggiorini. Ha il merito di provare a cambiare la ripresa ma il rammarico di un primo tempo sprecato rimane. L'influenza che esclude Borriello all'ultimo è una tegola che ha comunque pesato nell'economia dei carpigiani. 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >