BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Verona-Napoli (0-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 13^ giornata)

Pubblicazione:domenica 22 novembre 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 22 novembre 2015, 14.42

Andrea Mandorlini (Infophoto) Andrea Mandorlini (Infophoto)

VERONA
Rafael 7: Prende due gol sui quali può davvero poco, ma compie diverse parate su Higuain da grande campione;
Pisano 6: Ha fisico e personalità, ma anche lui va in confusione nella parte finale del match;
Moras 6: nonostante la confusione finale gioca almeno per un'ora con grande attenzione contro un campione come Higuain;
Bianchetti 6.5: ottima partita fino al gol di Insigne, poi cede ai colpi di giocatori straordinari. Prima però dimostra di avere qualità davvero importanti;
Albertazzi 6.5: gioca un grande primo tempo, culminato da una diagonale che serve da un gol già fatto da Higuain. La sua gara si conclude però all'inizio della ripresa per un risentimento fisico; (47' Helander 5.5): in difficoltà non riesce a trovare mai il tempo giusto dell'entrata;
Checchin 6: nel primo tempo è il migliore il giovanissimo messo dentro a sorpresa da Mandorlini. Gioca con il compasso, ma è anche bravo a usare la forza fisica. Esce nella ripresa dopo essere calato un po' fisicamente; (68' Wszolek sv)
Greco 5: soffre al centro del campo la rapidità degli avversari. Poco presente fisicamente non riesce a imprimere la sua qualità;
Hallfredsson 5.5: Nel primo tempo parte bene, ma nella ripresa cala e perde ritmo senza crescere fisicamente;
Gomez 5.5: manca un po' davanti quando ha l'occasione per muoversi e provare a trovare la via del gol. Nella ripresa sembra non pervenuto;
Pazzini 5: non riesce mai a essere pericoloso anche se ha l'attenuante di pochissimi palloni serviti dentro;
Jankovic 5: nel primo tempo è inesistente, nella ripresa si fa vedere solo per un tiro da fuori piuttosto potente ma centrale. Male oggi; (72' Toni sv)

All. Mandorlini 5.5 - Non è l'unico colpevole, ma alla fine la sensazione è che sarà lui a pagare per tutti.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >