BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Bundesliga/ Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata (13^ giornata, 20-21-22 novembre 2015)

Pubblicazione:

Infophoto - immagine di repertorio  Infophoto - immagine di repertorio

RISULTATI BUNDESLIGA: LE PARTITE, I MARCATORI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (13^ GIORNATA, 20-21-22 NOVEMBRE 2015) - Andiamo a vedere insieme i risultati delle partite dell'ultimo turno della Bundesliga e la classifica aggiornata. Anche l'ultimo baluardo di resistenza sembra essere caduto. La tredicesima giornata di Bundesliga sancisce definitivamente la fuga del Bayern Monaco in testa alla classifica. Particolare che poteva sembrare scontato, considerando che i bavaresi sono riusciti a vincere dodici dei tredici impegni di campionato fin qui disputati. Eppure il Borussia Dortmund fino a questo weekend si manteneva a una più che dignitosa distanza di cinque punti dalla vetta. A Gelsenkirchen però la squadra di Guardiola si è confermata bella e spietata contro lo Schalke, mentre il Dortmund è crollato ad Amburgo. Ed ora più che mai il Bayern sembra l'unico nemico di sé stesso.

Il turno di Bundesliga si è infatti aperto con il tre a uno inflitto dall'Amburgo ai gialloneri. Probabilmente una delle migliori prestazioni in assoluto per la squadra di Bruno Labbadia non solo relativamente a questa stagione, ma addirittura alle ultime tre. Segno che dopo due soffertissime salvezze ottenute ai play out, l'Amburgo ha la possibilità di vivere una stagione finalmente diversa e più consona al suo blasone. I gol di Lasogga, Holtby e l'autorete di Hummels hanno avuto il sapore di una marcia trionfale per i tifosi dell'Amburgo. A nulla è servito alla formazione allenata da Tuchel l'ennesimo centro stagionale di Aubameyang, per il Dortmund ora si accorciano anche le distanze dal terzo posto occupato dal Wolfsburg.

Il Bayern Monaco vola così a più otto facendo in trasferta un sol boccone dello Schalke 04. La partita è stata comunque combattuta, con Meyer che era riuscito a rispondere al vantaggio di Alaba nel primo tempo. Le reti di Javi Martinez e di Thomas Muller nel recupero (ormai una specialità per il campione del mondo) hanno chiuso i conti e permesso ai bavaresi di ipotecare la Bundesliga di fatto già a novembre, con solo un terzo del cammino alle spalle. Continua a crescere come detto anche il Wolfsburg, che si è letteralmente scatenato contro un Werder Brema ancora pericolosamente vicino alla parte più bassa della classifica. Sei a zero per i terzi della classe il risultato alla 'Wolkswagen Arena'. L'autorete di Galvez ha aperto le danze, poi le marcature di Kruse, Vieirinha, Guilavogui, Dost e ancora Kruse hanno dato vita ad un vero e proprio festival del gol.

In zona Champions League, al quarto posto in classifica, alle spalle del sopra citato terzetto si assesta l'Hertha Berlino. La squadra della Capitale ottiene la seconda vittoria consecutiva battendo all'Olympiastadion l'Hoffenheim grazie ad una rete di Polanski alla mezz'ora del primo tempo. Un ko che costa all'Hoffenheim l'ultimo posto in classifica vista la contemporanea vittoria dell'Augsburg, mentre ad una lunghezza dall'Hertha e dal quarto posto irrompe il Borussia Monchengladbach. Il club letteralmente rinato dopo l'esonero di Favre prosegue nella sua serie positiva ormai lunga otto giornate (sette vittoria e un pareggio) battendo l'Hannover quartultimo in classifica al termine di un match molto combattuto. Traoré porta avanti il Borussia che a metà ripresa incassa il pareggio avversario di Sobiech. Ci pensa il brasiliano Raffael a sei minuti dalla fine a regalare i tre punti alla formazione allenata da Schubert, che viaggia allo stesso ritmo del Bayern Monaco dal momento dell'arrivo del nuovo tecnico.

La sconfitta contro il Bayern Monaco fa scivolare lo Schalke 04 al sesto posto, per giunta agganciato dal Bayer Leverkusen che, dopo essere arrivato alla sosta con tre sconfitte consecutive rimediate tra Bundesliga e Champions League, ha ritrovato la vittoria e il sorriso andando ad espugnare il difficile campo dell'Eintracht Francoforte. La doppietta del 'Chicharito' Hernandez ha messo in discesa la sfida per le 'aspirine', che hanno però subito prima dell'intervallo la rete dell'Eintracht realizzata da Medojevic. A meno di venti minuti dalla fine ci ha pensato però il turco Hakan Calhanoglu a fissare il risultato sul definitivo tre a uno in favore del Bayer.

Il faccia a faccia fra matricole tra Ingolstadt e Darmstadt si chiude con la vittoria dei padroni di casa, ora ottavi a pari punti con il Colonia. Darmstadt in vantaggio con Sulu dopo appena nove minuti, grande risposta dell'Ingolstadt nella ripresa con il gol del pari di Bauer e la doppietta di Hartmann che hanno portato ancora più in alto la rivelazione di questa fase iniziale della Bundesliga. A quota diciannove punti come detto c'è anche il Colonia, fermato in casa sul pari senza reti dal Mainz. Per la squadra allenata dall'austriaco Stoger un'altra frenata casalinga e salto di qualità di nuovo rinviato. Il Mainz tiene invece a distanza con questo punto l'Eintracht Francoforte ed il Darmstadt, fermi a quota quattordici.

Infine, nello scontro di bassa classifica contro lo Stoccarda, l'Augsburg lancia un segnale fortissimo: si è rivista la squadra che lo scorso anno aveva stupito la Germania, guadagnandosi l'accesso alla fase a gironi di Europa League. Vittoria quattro a zero per l'ex fanalino di coda della classifica della Bundesliga, in gol con Esswein, un'autorete di Baumgartl e un gol di Callsen-Bracker già nel corso della prima frazione di gioco. Ci ha pensato Ja-Cheol nella ripresa a mettere la ciliegina sulla torta. Si fa sempre più difficile la situazione di classifica dello Stoccarda, ora terzultimo da solo e costretto probabilmente a soffrire per la salvezza come nella passata stagione. CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE I RISULTATI DELLA BUNDESLIGA: LE PARTITE E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (13^ GIORNATA, 20-21-22 NOVEMBRE 2015)


  PAG. SUCC. >