BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati Eredivisie/ Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata (13^ giornata, 21-22 novembre 2015)

Risultati Eredivisie. Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata alla 13^ giornata del massimo campionato olandese: Ajax sempre capolista (21-22 novembre 2015)

Infophoto Infophoto

Diamo uno sguardo alla dodicesima giornata del campionato di Eredivisie, con il punto sui risultati, i marcatori e la classifica. Riprese le ostilità in campo dopo la sosta dei campionati, la tredicesima giornata dell'Eredivisie olandese ha espresso un equilibrio pressoché perfetto in campo. Nessuna delle squadre che occupano i primi nove posti della classifica ha perso. Nessuna delle squadre che occupano dal decimo al diciottesimo posto della graduatoria ha vinto. In una giornata così, il cambio più significativo nella gerarchia è il controsorpasso al secondo posto del Feyenoord ai danni del PSV Eindhoven. 

Sale dunque a tre lunghezze il vantaggio della capolista Ajax sulla seconda della classe, che è tornata ad essere la formazione di Rotterdam. I lanceri hanno regalato spettacolo all'Amsterdam Arena andando a travolgere con un perentorio cinque a uno il Cambuur penultimo della classe. Quattro reti già nel primo tempo: Van de Streek per gli ospiti aveva momentaneamente pareggiato il vantaggio di Veltman, ma la rete di Milik e la doppietta di Klaassen hanno permesso all'Ajax di dilagare già nel corso della prima frazione di gioco. Younes poi nella ripresa ha fissato il risultato sul definitivo cinque a uno.

Goleada anche per il Feyenoord in casa contro un Twente alla quarta sconfitta consecutiva, quartultimo in classifica con una sola lunghezza di vantaggio sulla zona retrocessione e in generale sempre più in crisi. La doppietta di Gustafsson ha messo in discesa il match per la formazione di Rotterdam già nei primi quarantacinque minuti di gioco, quindi Kramer, El Ahmadi e Basacikoglu nel recupero hanno partecipato alla festa del Feyenoord. 

Una cinquina che è valsa il sorpasso al secondo posto ai danni dei campioni d'Olanda in carica del PSV Eindhoven, sorprendentemente fermati sul due a due sul campo del Willem II terzultimo in classifica. La formazione di Tillburg se riuscirà ad esprimersi sempre con il piglio visto contro i campioni in carica, potrà senz'altro puntare alla salvezza. Il gol di Pereiro nel primo tempo per il PSV sembrava aver messo la partita secondo pronostico. Il match è stato invece scosso nella ripresa dalla doppietta realizzata da Falkenbug. La reazione del PSV di fronte alla prospettiva di quella che sarebbe stata la seconda sconfitta stagionale in campionato è stata veemente, ed è arrivato il gol del due a due di Luuk de Jong. Troppo poco per tenere il passo di Ajax e Feyenoord. Le distanze sono ancora contenute, ma l'impressione è che la squadra di Philip Cocu non abbia ancora il passo della scorsa stagione, che l'aveva vista tornare sul trono d'Olanda.

Al quarto posto si conferma la rivelazione di questo inizio di stagione, l'Heracles Almelo, che non è andato però oltre il pari casalingo contro l'altra formazione di Rotterdam, l'Excelsior, sempre tranquillamente assestato a metà classifica. Per l'Heracles un'occasione perduta per appaiare a quota ventotto punti al terzo posto il PSV Eindhoven. La formazione di Almelo mantiene comunque sempre tre punti di vantaggio sulla quinta della classe. Ovvero, il NEC Nijmengen che si è isolato in quinta piazza battendo in casa di misura l'Utrecht, costretto a sua volta ad incassare la seconda sconfitta consecutiva in Eredivisie. Partita comunque combattuta e decisa da una rete in apertura di ripresa per i rossoverdi realizzata da Santos.

Alle spalle del NEC, a quota ventuno punti si assesta un terzetto composto da Vitesse, Zwolle e Groningen. Il Vitesse ha pareggiato sul sempre difficile campo del Den Haag, capace di ottenere quattro pareggi ed una vittoria nelle ultime cinque partite, mantenedosi a quattro punti di distanza dalla zona retrocessione. A L'Aja ospiti in vantaggio per due volte, con Yeini e Leerdam, ma raggiunti prima dalla rete di Schaken e poi dal gol di Derijck in apertura di ripresa. Il PEC Zwolle si è letteralmente scatenato in casa del Roda. Cinquina ospite al 'Parkstad Limburg Stadion' di Kerkrade: in rete Marinus e Thomas su rigore nel primo tempo, e poi ancora Thomas, Veldwijk e Nijland nella ripresa. Quinto risultato utile quindi per un Groningen in grande ascesa nelle ultime settimane, dopo un inizio di stagione un po' incerto. I detentori della Coppa d'Olanda sono passati su un campo di un De Graafschap a dir poco disastroso nell'impatto sull'Eredivisie dopo la promozione dalla Seconda Divisione della passata stagione. Il Graafschap ha ottenuto solo due pareggi e quindi undici sconfitte in tredici partite. L'ultima della serie è arrivata appunto contro un Groningen che ha colpito con Rusnak nel primo tempo e poi raddoppiato con De Leeuw nella ripresa. A nulla è servita, se non ad accorciare le distanze, la rete di Kabasele ai padroni di casa.

Infine, da segnalare la risalita dell'AZ Alkmaar, ormai lontano dai bassifondi della classifica, alla seconda vittoria consecutiva in casa contro un Heerenveen a sua volta ancora a più sei dal temuto terzultimo posto. L'AZ, impegnato in questa stagione anche nella fase a gironi di Europa League, ha prodotto una prestazione brillante nonostante l'Heerenveen fosse riuscito a sorprendere i padroni di casa, con una rete di Te Vrede realizzata dopo appena sei minuti di gioco. Janssen ha trovato il pari dopo appena un quarto d'ora, quindi El Hamdaoui e ancora Janssen hanno permesso all'Az di fare bottino pieno e di vedere al momento la zona che vale i play off per l'accesso in Europa League lontana solo tre lunghezze.