BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Inter, Milan, Bari, le ultime novità. Tanti giovani per Mancini (Trofeo San Nicola 2015, oggi 24 novembre)

Probabili formazioni Trofeo San Nicola 2015: gli schieramenti di Inter, Milan e Bari nel triangolare che si gioca in Puglia, impegno di preparazione alle prossime partite ufficiali

Foto InfophotoFoto Infophoto

Per la prima edizione del Trofeo San Nicola, triangolare contro Milan e Bari, l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini, manderà in campo delle formazioni cariche di giocatori che sono scesi poco in campo in questa stagione e nel contempo di giovani della Primavera. Basta vedere i convocati infatti per capire chi scenderà in campo nelle prossime ore. PORTIERI: Carrizo, Berni. DIFENSORI:Gyamfi, Jesus, Dodò, Gravillon, Ranocchia, D'Ambrosio, Popa, Della Giovanna, Dimarco. CENTROCAMPISTI: Guarin, Gnoukouri, Antonini, Zonta, Brozovic. ATTACCANTI: Palacio, Delgado, Tommasone, Bakayoko, Manaj, Correia. Mancheranno quindi, fra gli altri, Handanovic, Murillo Miranda, Kondogbia, Felipe Melo, Medel, Jovetic, Icardi, Perisic e Ljajic. Clicca qui per seguire la diretta del Trofeo San Nicola tra Inter, Milan e Bari.

E’ stata diramata la lista dei calciatori convocati dall’allenatore del Milan, Sinisa Mihajlovic, per il Trofeo San Nicola, triangolare con Bari e Inter che si terrà quest’oggi in Puglia. Ecco l’elenco completo dei rossoneri chiamati all’evento di oggi. PORTIERI: Abbiati, Donnarumma, Livieri; DIFENSORI: Calabria, De Sciglio, Ely, Mexes, Simic (25), Zapata, De Santis (52), Turano (58); CENTROCAMPISTI: Mauri, Nocerino, Poli, Suso, Felicioli (51), Gamarra (56), Locatelli (73), Crociata (53); ATTACCANTI: Honda, Boateng (72), Oduamadi (59), Cutrone (55), Hamadi (54), Agnero (57).

Il Trofeo San Nicola 2015 si gioca a Bari, con inizio alle ore 18 di oggi: si parte con Bari-Milan, a seguire ci sarà Bari-Inter per poi chiudere con la partita che è la più attesa, vale a dire Inter-Milan. Un appuntamento amichevole, utile per valutare la situazione di alcuni giocatori e dare ritmo a chi ha giocato meno in vista dei prossimi impegni di campionato. Andiamo dunque a vedere quali sono le probabili formazioni delle tre squadre, se non altro come potrebbero scendere in campo in una delle due partite che giocheranno. 

Si gioca il Trofeo San Nicola 2015, impegno amichevole che a Bari ospita, oltre alla squadra di casa, Inter e Milan. Andiamo subito a vedere i pronostici di questo triangolare: è difficile tracciare una previsione fatta e finita, intanto perchè si tratta di partite da 45 minuti l’una e poi perchè le due squadre milanesi si sono presentate a Bari con rose rimaneggiate, senza molti dei titolari e volendo dare spazio ai Primavera. E così, possiamo dire che la favorita d’obbligo sia il Bari: una squadra che sta volando in Serie B (è seconda in classifica, a 4 punti dal Cagliari e appaiata al Crotone) e che giocando davanti ai propri tifosi non vorrà abbassare la guardia. Anche Davide Nicola ha convocato alcuni Primavera ma i titolari ci sono tutti, a cominciare da Riccardo Maniero che ha deciso la partita contro il Livorno. Dunque, diciamo Bari favorito dai pronostici; per il secondo posto mettiamo il Milan, perchè i suoi Primavera stanno disputando una buona stagione e hanno elementi di sicuro valore (dal boliviano Gamarra a Felicioli passando per Crociata), così anche l’Inter che però ha la testa al campionato dove tra pochi giorni affronterà il big match del San Paolo volendo provare la fuga in testa alla classifica.

Tante assenze per scelta tecnica da parte di Roberto Mancini che dà riposo ai titolarissimi: non sono partiti per Bari Handanovic, Murillo e Miranda, Felipe Melo, Kondogbia, Medel, Jovetic e Mauro Icardi (oltre a Ljajic). Questo significa che nel 4-3-1-2 disegnato dal tecnico di Jesi vedremo all’opera Carrizo in una partita e Tommaso Berni nell’altra; in difesa invece spazio per Dodò che sta lottando per ritrovare la condizione migliore, il brasiliano giocherà a sinistra con D’Ambrosio favorito per l’altra corsia, il giovane Dimarco dovrebbe essere in campo contro il Bari mentre come centrali sono Ranocchia e Juan Jesus in vantaggio per il derby. A centrocampo occasione per Guarin che ha giocato poco nelle ultime uscite, a fare da schermo davanti alla difesa sarà Gnoukouri mentre dall’altra parte è possibile che parta Brozovic nel derby, con Antonini e Zonta che avranno spazio contro il Bari e comunque in generale nel corso del torneo. In attacco ci sarà sicuramente Palacio: l’argentino guiderà il reparto offensivo e farà coppia con il giovane albanese Manaj, in caso di tridente Axel Bakayoko sarà l’esterno destro che può anche giocare dietrole punte, dove entrerebbe in competizione con il portoghese Pedro Delgado.

Sinisa Mihajlovic ha operato la stessa scelta del suo collega, lasciando a casa alcuni dei titolari come Bonaventura, Cerci e Carlos Bacca oltre a Luiz Adriano, senza contare Mario Balotelli che sta ancora recuperando dall’operazione effettuata mercoledì scorso in Germania. Aggregati tanti dei Primavera; la possibile formazione che vedremo all’opera nel derby sarà schierata con il 4-3-3. Abbiati in porta, davanti a lui giocheranno Rodrigo Ely e Mexès sulle corsie laterali con Calabria nuovamente titolare a destra, mentre a sinistra partirà di base De Sciglio anche se Turano reclama una maglia che potrebbe avere in una delle due sfide. A centrocampo vedremo finalmente all’opera Kevin Prince Boateng, che agirà nel ruolo di mezzala sinistra con Poli o Nocerino dall’altra parte e José Mauri che sarà il perno basso in mediana; occasione anche per Suso che agisce da esterno destro nel tridente offensivo, dall’altra parte potrebbe giocare Crociata che ha ben figurato nella partita con la Primavera mentre in mezzo come attaccante centrale potrebbe essere schierato Patrick Cutrone, almeno in una delle due partite. 

Il Bari arriva dalla vittoria in campionato contro il Livorno che l’ha fatto salire al secondo posto in classifica; per l’impegno di oggi Davide Nicola ha convocato sostanzialmente tutti i suoi titolari, volendo onorare l’impegno contro squadre di categoria superiore. Ad ogni modo le due formazioni che scenderanno in campo saranno una sorta di mix tra titolari e riserve, ipotesi più accreditata rispetto a una squadra formata solo da titolari e una solo da riserve. Proviamo a valutare: nella prima squadra Guarna sarà il portiere, con il giovane Scalera a destra e Gemiti a sinistra, mentre in mezzo giocheranno Rada e Di Cesare. A centrocampo, sempre secondo il modulo 4-3-3, spazio a Romizi e Porcari come mezzali, con Massimo Donati impiegato davanti alla difesa in qualità di playmaker.  Nel tridente offensivo giocheranno invece Puscas come punta centrale (per lui partita contro il suo possibile futuro nerazzurro) con De Luca da una parte e Kingsley Boateng che agirà dall’altra. Per la seconda formazione torneranno utili gli altri titolari; da vedere se Riccardo Maniero partirà dal primo minuto o se invece sarà la riserva del greco Petropoulos.