BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati Champions League/ Diretta gol livescore e classifica dei gironi E, F, G, H. Finali (oggi 24 novembre 2015, 5^giornata)

Risultati Champions League: diretta gol livescore e classifica dei gironi E, F, G e H. Martedì 24 novembre 2015 sono in programma otto partite (due alle ore 18:00), in campo anche la Roma

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Dopo un rigore sbagliato Edin Dzeko è riuscito a realizzare almeno il gol della bandiera per la Roma, con un bel colpo di testa sul cross di Digne dalla fascia sinistra. Non cambia in ogni caso la sostanza nella classifica del girone E, i giallorossi dovranno battere il BATE Borisov nell'ultima giornata in casa. Il colpo esterno della serata lo firma il Gent, che in extremis ha segnato il gol della vittoria sul campo del Lione; il maliano Kalifa Coulibaly ha colpito in rete di testa dall'area piccola, adesso i campioni del Belgio in carica sono clamorosamente secondi nel gruppo H; per l'Olympique si è trattato dell'ultima sfida europea nello Stade de Gerland (da gennaio la casa della squadra sarà il nuovo Stade de Lumieres, il primo impianto privato del calcio francese). Da segnalare anche il gol di Kurt Zouma: il giovane difensore francese ha chiuso il poker con cui il Chelsea ha schiantato il Maccabi Tel Aviv, in dieci uomini da fine primo tempo per l'espulsione dell'ex Ben Haim. Situazione potenzialmente ingarbugliata nel girone G con le prime tre squadre in tre punti. La Champions League tornerà domani sera con le partire che chiuderanno la quinta giornata della fase a gironi: scenderà in campo anche la Juventus, alle ore 20:45 contro il Manchester City. 

Chelsea do Brazil sul campo del Maccabi Tel Aviv: i Blues chiudono il conto nel giro di quattro minuti, con un'altra punizione vincente di Willian ed il successivo colpo di testa di Oscar. Continua a segnare intanto il Barcellona che chiude il primo set contro la Roma: non basta la respinta di Szczesny sul rigore di Neymar, Adriano (spesso indicato come possibile acquisto giallorosso) sbatte la respinta sotto la traversa.

Il Barcellona aveva chiuso la carrellata di gol dei primi tempi ed il Barcellona riapre quella della ripresa. Gerard Piqué finalizza una perfetta azione corale avviata da Neymar, proseguita da Suarez e rifinita da Messi: il difensore spagnolo deve solo spingere in rete con il destro. Ma i catalani non si fermano e quattro minuti dopo stanno ancora esultando: sempre quei tre, Neymar-Suarez-Messi, il brasiliano converge da sinistra e tocca per El Pistolero, che prova il destro di prima; sulla traiettoria c'è la Pulce che devia in corsa verso la porta, Szczesny riesce a metterci una mano ma non può nulla sul tap-in dello stesso Lionel Messi. Ottavo gol stagionale per il campionissimo argentino. Al 64' raddoppio della Dinamo Kiev in casa del Porto: Derlis Gonzalez accelera verso sinistra e spara il diagonale, Casillas ci mette una mano e la palla s'impenna alta prima di ricadere beffardamente in rete. Prima rete in questa edizione della Champions per il paraguaiano classe 1994. Altra doppietta della serata è quella di Alexis Sanchez, che al 69' minuto indirizza i tre punti definitivamente verso l'Arsenal: bel filtrante di Joel Campbell, il cileno scatta sulla destra per evitare l'uscita del portiere e mette dentro. Poker invece per il Bayern Monaco: nonostante l'uomo in meno i bavaresi realizzano il quarto gol contro l'Olympiacos, la firma è dell'ex juventino Kingsley Coman che di testa supera il portiere dopo la sponda aerea di Muller, sul cross dalla trequarti destra di Lahm.

Il Barcellona aveva chiuso la carrellata di gol dei primi tempi ed il Barcellona riapre quella delle riprese. Gerard Piqué finalizza una perfetta azione corale avviata da Neymar, proseguita da Suarez e rifinita da Messi: il difensore spagnolo deve solo spingere in rete con il destro. Ma i catalani non si fermano a due minuti dopo stanno ancora esultando: sempre quei tre, Neymar-Suarez-Messi, il brasiliano converge da sinistra e tocca per El Pistolero, che prova il destro di prima; sulla traiettoria c'è la Pulce che devia in corsa verso la porta, Szczesny riesce a metterci una mano ma non può nulla sul tap-in dello stesso Lionel Messi. Ottavo gol stagionale per il campionissimo argentino. Al 64' raddoppio della Dinamo Kiev in casa del Porto: Derlis Gonzalez accelera verso sinistra e spara il diagonale, Casillas ci mette una mano e la palla s'impenna alta prima di ricadere beffardamente in rete. Prima rete in questa edizione della Champions per il paraguaiano classe 1994.

Prodezza di Luis Suarez che al 44' serve la doppietta personale ed il 3-0 del Barcellona sulla Roma. Cross dalla fascia sinistra, Keita prolunga di testa e dal lato destro dell'area giallorossa El Pistolero lascia partire un destro al volo di rara perfezione. 17 gol stagionali per lui e catalani già al sicuro. Quella di Suarez è l'ultima rete dei primi tempi.

Porta in vantaggio l'Arsenal: per una volta il fuoriclasse tedesco sveste i panni dell'assistman ed indossa quelli del goleador, colpendo in rete di testa sul cross dalla sinistra di Alexis Sanchez. Secondo centro in questa Champions League e terzo stagionale per il numero 11 dei Gunners. Poco la mezz'ora arriva anche il raddoppio: Monreal recupera palla al limite dell'area della Dinamo e penetra nel lato sinistro, poi serve al centro Alexis Sanchez che di prima intenzione appoggia in rete la sua ottava rete stagionale. Si sblocca anche Porto-Dinamo Kiev: al 35' gli ucraini beneficiano di un calcio di rigore per intervento falloso di Imbula su Rybalka; dagli undici metri calcia Andriy Yarmolenko che sceglie la conclusione centrale e gonfia la rete. Undicesimo gol stagionale per l'esterno della Dinamo, il secondo in Champions. Gol anche a Lione, lo realizza il Gent: bella punizione di Danijel Milicevic che dai 20 metri circa aggira la barriera ed insacca il pareggio.

Il primo gol della serata arriva dall'Allianz Arena, dove il Bayern Monaco si è portato in vantaggi sull'Olympiacos: tiro di Jerome Boateng dalla lunga distanza, il portiere Roberto respinge sulla destra ma la palla finisce a Douglas Costa, che ha il tempo di controllare ed infilare in rete con un diagonale mancino. Quinta rete stagionale per il brasiliano. A segno anche Jordan Ferri che porta avanti il Lione sui belgi del Gent: il centrocampista francese classe 1992 sfrutta l'assist di Ghezzal ed insacca con un destro rasoterra da dentro l'area piccola. Al quarto d'ora si sblocca anche la sfida del Camp Nou: Neymar apre la difesa della Roma con un bel passaggio filtrante, Dani Alves raccoglie e tocca per l'accorrente Luis Suarez che a porta vuota non può sbagliare. Centro numero 16 in questa stagione per il Pistolero uruguaiano. A proposito di grandi numeri non poteva manca all'appello Robert Lewandowski: il polacco controlla una tiro il tiro da fuori area di un compagno e da posizione centrale non lascia scampo a Roberto; al 16' il Bayern Monaco è già avanti di due gol sull'Olympiacos. Al 18' un altro raddoppio ed è quello del Barcellona: torna al gol Lionel Messi che combina con Suarez e supera Szczesny con un pallonetto di sinistro. La girandola di gol non si ferma più, il Camp Nou chiama e l'Allianz Arena risponde: 3-0 del Bayern Monaco con Thomas Muller, che tocca dentro da pochi passi sull'assist di testa di Robben. Avanti anche il Chelsea di Mourinho: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Gary Cahill prima chiama il portiere Rajkovic al miracolo, poi mette dentro con il tap-in.

Risultati Champions League: Arsenal-Dinamo Zagabria, Bayern Monaco-Olympiacos, Maccabi Tel Aviv-Chelsea, Porto-Dinamo Kiev, Lione-Gent, Barcellona-Roma. Queste le partite in programma per la serata di Champions League, che prende il via alle ore 20:45. Aspettiamo nuovi gol ed emozioni dai più prestigiosi campi d'Europa, chi segnerà prima?

Risultati finali delle partite delle ore 18: Zenit San Pietroburgo-Valencia 2-0, Bate Borisov-Bayer Leverkusen 1-1. Nel girone H lo Zenit vince la quinta partita su cinque: adesso l'obiettivo di chiudere la prima fase a punteggio pieno è realtà, intanto archiviato il primo posto mentre il Valencia dovrà sudare fino all'ultima giornata per arrivare agli ottavi. Nel girone E sorride soprattutto la Roma, che resta seconda grazie ad un Bate che, pur rimanendo in corsa per la qualificazione, è ancora fanalino di coda: situazione complessa ma all'ultima giornata sono i giallorossi ad avere il turno favorevole, occasione sprecata per i tedeschi che vincendo in Bielorussia sarebbero diventati favoriti per gli ottavi.

Il Bayer Leverkusen pareggia in Bielorussia: alla Borisov Arena il risultato di Champions League è 1-1. Al 68' minuto il gol porta la firma di Admir Mehmedi, che è già risultato decisivo in questa edizione di Champions League: a questo punto il Bayer si porta a quota 5 punti in classifica, agganciando momentaneamente la Roma ma rimanendo terzo in classifica per via dello scontro diretto a sfavore. Il Bate Borisov ha 4 punti ed è ancora in corsa; vedremo però come terminerà la partita, il Bayer Leverkusen ha spinto molto nel secondo tempo e creato tante occasioni da rete, una una sua vittoria naturalmente cambierebbe di nuovo gli scenari. Al Petrovsky invece lo Zenit San Pietroburgo è sempre in vantaggio sul Valencia, e ha trovato il gol del raddoppio: al 74' minuto ha realizzato Artem Dzyuba, che sta vivendo una grande stagione. 

Risultati all’intervallo in Champions League: Zenit San Pietroburgo-Valencia 1-0, Bate Borisov-Bayer Leverkusen 1-0. Decidono al momento i gol realizzati da Shatov al 15’ minuto e da Gordeichuk al 3’; buon momento dunque per le formazioni di area russa, con lo Zenit che in caso di vittoria si confermerebbe a punteggio pieno in una campagna europea fin qui fantastica, mentre il Bate Borisov con i tre punti potrebbe ancora sperare in una qualificazione clamorosa agli ottavi di finale, perchè salirebbe a quota 4 punti con la Roma che deve giocare al Camp Nou di Barcellona e si trova a 5, il Bayer Leverkusen con 4 punti comprometterebbe tutto e ora deve cercare di ribaltare il risultato per sperare di essere ancora in corsa all’ultima giornata della fase a gironi. 

Cambia subito il primo dei risultati di Champions League 2015-2016: al 2' minuto di gioco Bate Borisov in vantaggio grazie al gol messo a segno da Grdejchuk. Un risultato favorevole anche alla Roma, visto che il Bayer è la diretta concorrente per il secondo posto nel girone E; iniziata intanto anche Zenit San Pietroburgo-Valencia, con i russi che sono già qualificati agli ottavi di finale ma vogliono cercare di chiudere a punteggio pieno il loro girone, il Valencia invece ha bisogno di una vittoria per non farsi superare dal Lione, impegnato contro il Gent sostanzialmente tagliato fuori a meno di un miracolo. 

Dopo la pausa per le nazionali torna protagonista la Champions League 2015-2016, che martedì 24 novembre vedrà disputarsi la prima metà di partite della 5^giornata. La fase a gironi sta entrando nel vivo, sei punti sono ancora in palio e per il momento solo tre squadre -Real Madrid, Manchester City e Zenit San Pietroburgo- hanno strappato il pass per gli ottavi. Nella serata di martedì scenderà in campo anche la Roma di Rudi Garcia, chiamata a raccogliere punti anche al Camp Nou di Barcellona.

Girone E: nella panoramica sul programma della 5^giornata di Champions League partiamo proprio dal gruppo dei giallorossi. La situazione di classifica favorisce il Barcellona che in caso di successo certificherebbe la qualificazione agli ottavi; la Roma dal canto suo vuole conservare il secondo posto e spera di uscire dal Camp Nou con un risultato utile in tasca. Nell'altro match saranno di fronte i bielorussi del BATE Borisov, ultimi ma con possibilità di risalita, e i tedeschi del Bayer Leverkusen: alla Borisov Arena si partirà alle ore 18:00.

Gruppo F: entrambe le sfide alle ore 20:45. L'Arsenal è quasi fuori dalla coppa dopo le tre sconfitte rimediate nei primi quattro turni, la serie di quindici qualificazioni consecutive agli ottavi rischia seriamente di interrompersi. Sulla carta la quinta giornata riserva un turno favorevole ai Gunners, che saranno impegnati all'Emirates contro la Dinamo Zagabria. Un eventuale pareggio però tra Olympiacos e Bayern Monaco promuoverebbe a braccetto greci e bavaresi: la potenza della squadra di Guardiola dovrebbe scongiurare il 'rischio biscotto'. 

Gruppo G: i match in programma sono Porto-Dinamo Kiev e Maccabi Tel Aviv-Chelsea, entrambi alle ore 20:45. Fari puntati sull'Estadio do Dragao: in caso di successo i portoghesi sarebbe promosso al turno successivo, la Dinamo Kiev però vuole continuare a sperare nel secondo posto sperando che il Chelsea confermi anche in Israele le difficoltà palesate nelle ultime settimane. Per i Blues di Josè Mourinho in ogni caso la trasferta in terra israeliana, contro il Maccabi ancora a zero punti, si presenta come un'ottima occasione per blindare almeno il secondo posto nel girone.

Gruppo H: una partita alle ore 18 ed è quella che si giocherà in Russia, tra lo Zenit San Pietroburgo già qualificato (e a punteggio pieno) ed il Valencia, secondo con due lunghezze di vantaggio. Nell'altra parte ultima chiamata per il Lione che dovrà battere in casa i belgi del Gent per sperare almeno nel terzo posto, buono per il passaggio in Europa League. Non resta che cedere la parola ai campi: altre emozioni in arrivo dalle partite di Champions League…