BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Basilea-Fiorentina (2-2): i voti della partita (Europa League 2015-2016, girone I)

Pubblicazione:giovedì 26 novembre 2015 - Ultimo aggiornamento:giovedì 26 novembre 2015, 22.13

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Basilea

VAILATI 5: Sui gol degli avversari è incolpevole ma, soprattutto nella prima frazione, si dimostra quasi imbarazzante quanndo deve intervenire coi piedi e Kalinic prova a sfruttare questa debolezza pressandolo sempre come in occasione della seconda rete nata proprio da un suo rinvio errato.

XHAKA 6: Bel duello con Alonso al quale lascia molti centimetri che lo spagnolo sfrutta sui puntuali rinvi di Sepe che lo ha sempre cercato ma ha un esposività maggiore che gli consente di difendere bene e di proporsi in avanti dove però non riesce a confenzionare ottimi cross.

LANG 5,5: Cerca di aiutare Suchy nel contenimento dello scatenato Kalinic che ferma anche lui con molti falli. L'adattamento alla zona centrale è stato abbastanza proficuo anche se il suo compagno di reparto lo ha salvato in qualche occasione in cui aveva perso la posizione.

SUCHY 6,5: Solo un arbitro come quello di stasera poteva consentire al capitano degli svizzeri di terminare l'incontro visto i tantissimi falli a ripetizione commessi ai danni di Kalinic. Ha il merito di aver segnato il gol che ha riaperto la sfida nel finale di primo tempo poi si è concentrato sul contenimento del croato con tanto mestiere.

SAFARI 6: Inizia nel trio di centrali scelto, un pò a sorpresa da mister Fisher, soffrendo un pò perchè impossibilitato nel metter in campo quella che è la sua miglior qualità, la corsa che invece ha provato a sfruttare quando è stato allargato da dove ha provato a mettere in area diversi cross.

BOETIUS 5: Viene "sacrificato" dal suo allenatore come esterno del centrocampo a cinque dove vive uno scontro diretto con Bernardeschi che perde nettamente visto che il numero 10 viola segna per due volte. Quando la sua posizione viene alzata, migliora il suo rendimento senza però incidere ed infatti viene sostituito nel secondo tempo da Calla.

ELNENY 6,5: Bel centrocampista questo del Basilea che ha colpito ancora una volta la Fiorentina, come al Franchi, segnando questa sera il gol del decisivo 2 a 2 con un bel tiro da fuori area che si è insaccato nell'angolino della porta difesa da Sepe che non ha potuto niente sulla conclusione. Oltre al gol ha provato a dare ordine alla manovra svizzera, cosa che gli è riuscita maggiormente nella ripresa.

ZUFFI 5,5: Uomo di quantità del centrocampo svizzero che ha sofferto la fisicità del duo Vecino-Badelj che gli ha impedito di rendersi utile in fase di recupero palla. Fatica ad organizzare un efficace manovra nella seconda frazione quando la Fiorentina ha abbassato il baricentro di gioco.

BJARNASON 5: L'ex giocatore del Pescara non riesce mai a trovare la posizione da dove poter rendersi pericoloso contro il centrocampo viola che è riuscito a controllare la situazione nonostante l'inferiorità numerica. Esce nel finale per far posto all'ex Kuzmanovic nei minuti finali. 

EMBOLO 5,5: La stellina della squadra delude un pò le attese visto che non riesce mai a mettersi in moto e a sfruttare la sua grande velocità anche per l'ottima partita della difesa gigliata. Ha il merito di innescare il gol di Suchy con un bel colpo di testa ottimamente respinto da Sepe.

JANKO 5: Il capocannoniere del campionato svizzero ha faticato tremendamente a trovare spazio e palle giocabili in area per l'ottima partita disputata dalla coppia Rodriguez-Astori che l'hanno regolarmente anticipato anche sui palloni alti che sono la sua specialità.

CALLA 6: Entra al posto di un opaco Boetius ed ha il merito di provare l'azione personale in più occasioni che però ha sempre terminato con conclusioni ampiamente imprecise.

KUZMANOVIC S.V.

All.FISHER 6: Ottiene il punto che gli garantisce la matematica qualificazione ai sedicesimi di finale anche se, vista la superiorità numerica per oltre un ora di gioco, ci si poteva aspettare anche qualcosa di più dalla sua squadra.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >