BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Cesena-Pescara: quote, le ultime novità. I diffidati (oggi 27 novembre 2015, Serie B 15^ giornata)

Probabili formazioni Cesena-Pescara: le quote e le ultime novità sulla partita dello stadio Dino Manuzzi, anticipo della quindicesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016 (ore 21)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il Cesena di Massimo Drago non vive un bel momento con tre gare in cui è andato in difficoltà dopo un inizio di campionato straordinario. Dall'altra parte c'è un Pescara che vuole continuare la sua rincorsa alla parte alta della classifica. Ecco quali sono i giocatori diffidati del match, dato sempre da tenere in considerazione analizzando le probabili formazioni. Dovranno fare molta attenzione Capelli e Ragusa (Cesena) che in caso di ammonizione salteranno la prossima partita, nessun giocatore in diffida invece per il Pescara. 

Dopo le due belle vittorie consecutive contro Avellino e Como, il Pescara volerà quest’oggi al Dino Manuzzi per provare a superare anche il Cesena. Una gara valida per la quindicesima giornata, anticipo delle ore 21.00. Pochi dubbi di formazione per il tecnico Oddo, che punterà quasi sicuramente sugli stessi giocatori vincenti negli ultimi 180 minuti. Spazio quindi ad un 4-3-1-2 con la coppia di attaccanti formata da Caprari e Lapadula, mentre alle loro spalle, sulla linea dei trequartisti e terminale alto del centrocampo, ci sarà Benali. In cabina di regia agirà il giovane Mandragora, mentre Memushaj a destra e Verre a sinistra, completeranno il reparto di mezzo.

Buone nuove in casa Cesena. Per l’anticipo delle ore 21.00 di questa sera, l’allenatore dei romagnoli, Drago, ha recuperato Perico, che occuperà così il suo classico posto in difesa, come terzino di destra. Il calciatore sembrava pronto ad essere inserito nella lista degli indisponibili, ma nelle scorse ore i medici del club hanno dato l’ok e di conseguenza lo stesso potrà scendere in campo. Niente da fare invece per Djuric, che sarà assente almeno fino alla fine dell’anno. In attacco, il Cesena punterà quindi sul tridente composto da Garritano punta centrale, con Molina largo a destra e sul versante mancino agirà invece Ragusa.

Si gioca alle ore 21 di questa sera; è uno dei tre anticipi della quindicesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016. Sfida di alta quota tra due formazioni che occupano la quarta posizione in classifica (24 punti) e vogliono fare l’ulteriore salto di qualità per confermarsi in zona playoff; arbitra la partita il signor Fabio Maresca della sezione di Napoli, andiamo subito a dare uno sguardo alle probabili formazioni di Cesena-Pescara.

Le quote Snai per Cesena-Pescara, valida per la quindicesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Cesena (segno 1) a 2,30; pareggio (segno X) a 3,00; vittoria Pescara (segno 2) a 3,40.

Il Cesena ha interrotto la striscia di vittorie casalinghe perdendo contro il Bari; ora prova a ripartire e lo farà ritrovando Perico che avrà spazio dal primo minuto nella linea di difesa, ma dovendo rinunciare a Djuric per almeno un mese. Davanti ad Alfred Gomis dunque Perico e Renzetti saranno i terzini, con la coppia centrale formata da Capelli e Caldara che sono favoriti su Lucchini e Magnusson. La formazione di Massimo Drago non dovrebbe differire da quella che ha pareggiato a Vicenza: potrebbe tornare in campo Cascione che giocherebbe come mezzala destra al posto di Kessié, confermando Sensi (cercato da tante squadre in sede di calciomercato) come playmaker basso e Moussa Koné ad agire come interno sul centrosinistra. Anche il tridente offensivo sarà lo stesso del Menti: in posizione centrale agirà Ragusa che peraltro è un ex di questa sfida (come Koné, che centrò la promozione in Serie A nel Pescara di Zeman), a fare da supporto partendo sugli esterni saranno Molina e Garritano. Poche sorprese dunque per Drago: giocano i migliori per tornare a vincere e riprendere la marcia verso le zone più alte della classifica del campionato. 

Poche sorprese anche nel Pescara, reduce dal 3-2 contro l’Avellino: Massimo Oddo se la gioca con il solito 4-3-1-2 nel quale Zampano e Crescenzi saranno ancora una volta gli esterni (qualche possibilità per Fiamozzi) con Fornasier e Zuparic che invece proteggeranno centralmente il portiere Fiorillo. Il centrocampo si sta confermando il piatto forte della squadra, giovane e di qualità, e per questo motivo non cambia: Mandragora fa il riferimento al centro, Verre e Memushaj (che hanno trovato il gol lo scorso venerdì) saranno le mezzali, da tenere particolarmente d’occhio perchè hanno tempi di inserimento ma sanno anche interdire (soprattutto il nazionale albanese, mentre Verre porta maggiore qualità). In attacco invece Benali sarà a supporto del tandem Lapadula-Caprari: il primo sta vivendo un’altra grande stagione dopo l’exploit di Teramo in Lega Pro, il secondo segna certamente meno ma sa come giocare da seconda punta, allargandosi spesso a prendere palla e permettendo così gli inserimenti dei centrocampisti. Partiranno dunque dalla panchina sia Cocco che Sansovini, una coppia di lusso a disposizione per Oddo che li inserirà qualora sia nella necessità di ribaltare il risultato, o per naturale turnover.