BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Como-Bari (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: posta in palio divisa (Serie B 2015, oggi 28 novembre)

Diretta Como-Bari: info streaming video e tv, orario, risultato live della partita di Serie B in programma sabato 28 novembre 2015 allo stadio Sinigaglia, valida per la 15^giornata

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

E' terminata sul punteggio di uno a uno la sfida del Sinigaglia tra Como e Bari, con le due squadre che si sono divise la posta in palio. Non è stata sicuramente una gara esaltante dal punto di vista del gioco. I pugliesi sono stati più intraprendenti ma non hanno avuto sufficiente lucidità sotto porta. I padroni di casa passano in vantaggio al cinquantaquattresimo minuto con un colpo di testa di Ganz sul suggerimento di Jakimovski. I pugliesi realizzano il pari con un tiro di De Luca che finisce in rete grazie alla complicità di Scuffet.

Quando siamo giunti oltre il settantesimo minuto della partita, il risultato tra Como e Bari è fermo sul punteggio di uno a uno. I lariani sono passati in vantaggio al cinquantaquattresimo minuto con un colpo di testa perfetto da parte di Ganz sul cross di Jakimovski. I pugliesi provano subito a scuotersi e trovano la rete del pareggio attorno al settantesimo con un tiro insidioso di De Luca, sul quale Scuffet non è propriamente attento. 

E' terminato sul punteggio di zero a zero il primo tempo del Sinigaglia tra Como e Bari. Partita molto equilibrata con le due formazioni che non riescono a creare veri e propri pericoli in fase offensiva. I pugliesi sembrano avere un pò più intraprendenza rispetto agli avevrsari ma faticano comunque a concretizzare. Per il Como ci hanno provato Giosa ed Ebagua mentre per i galletti l'unico potenziale pericolo è nato da un tentativo di Maniero. 

Quando siamo giunti oltre il trentacinquesimo minuto del primo tempo, il risultato tra Como e Bari è ancora fermo sullo zero a zero. Pugliesi fin qui più intraprendenti dal punto di vista offensivo ma lretroguardia biancoblu sta tenendo bene. Al ventisettesimo Rosina conquista un calcio di punizione da posizione interessante l'azione sfuma in un nulla di fatto. Poco dopo ci prova Giosa con un tentativo di potenza ma la palla finisce sull'esterno della rete. Trascorrono due minuti ed Ebagua sfodera un sinsitro che obbliga Guarna alla respinta in corner. 

E' cominciata da circa quindici minuti di gioco la sfida del Sinigaglia tra Como e Bari, con il risultato ancora fermo sullo zero a zero. Prima parte del match molto combattuta dal punto di vista fisico ma ancora priva di grandi emozioni. Sono già tre i calciatori che sono finiti nel taccuino dell'arbitro con il cartellino giallo, ovvero Donati, De Luca ed Ebagua. Lariani che provano a rendersi pericolosi attorno al quattordicesimo in contropiede ma la difesa barese fa buona guardia. 

In quel dello stadio Sinigaglia di Como, a partire dalle ore 15.00 fra meno di un quarto d’ora, si giocherà la sfida fra gli omonimi padroni di casa e gli ospiti del Bari, gala valida per la quindicesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016. Andiamo a vedere la distinta con le formazioni ufficiali del match, prima che la gara prenda il via. (4-4-2): Scuffet; Ambrosini, Giosa, Cassetti, Garcia Tena; Jakimovski, Benedicic, Bessa, Bentivegna; Ganz, Ebagua. (A disp.Crispino, Borghese, Casasola, Minotti, Ntow, Brillante, Gerardi, Cicconi. All.Festa. (4-3-3): Guarna; Sabelli, Rada, Contini, Gemiti; Romizi, Donati, Valiani; Rosina, Maniero, De Luca. (A disp.Micai, Tonucci, Di Cesare, Di Noia, Boateng, Puscas, Petropolous, Sansone, Camara). All.Nicola.

Festa insisterà anche contro il Bari con il 4-3-1-2, convinto che i problemi del Como nelle ultime partite siano più di atteggiamento piuttosto che di ordine tattico. Contro la Pro Vercelli nell'ultima trasferta si è vista una squadra effettivamente con poca fame agonistica ed inoltre per i lariani i numeri restano impietosi dal punto di vista difensivo. Ben ventisei i gol incassati dagli azzurri lombardi nelle prime quattordici giornate del campionato di Serie B, segnale inequivocabile di una fase difensiva che non ha tratto giovamento dal passaggio dalla difesa a tre, inizialmente utilizzata da Sabatini, alla difesa a quattro privilegiata da Festa nelle ultime partite. Il 4-3-3 di Nicola per il Bari ha trovato in Maniero, De Luca e Rosina tre perfetti interpreti per un tridente 'mobile' senza posizioni fisse, ma va sottolineato come sia il miglioramento del rendimento della difesa il vero motivo del salto di qualità dei pugliesi in classifica. 

Il Como di Gianluca Festa non poteva incontrare il Bari in un momento peggiore di questo: la formazione lombarda, nonostante il cambio di allenatore, non ha ancora trovato la vittoria, è evidente che la rosa che ha a disposizione il tecnico ex-calciatore non sia adeguata per la Serie B e molto probabilmente tornerà sul mercato a gennaio. Non ha questi problemi la formazione di Davide Nicola, seconda in classifica a pari punti col Crotone e che continua a volare sempre più alto, ora ha nel mirino il Cagliari capolista a quattro lunghezze di ritardo. In casa il Como non ha ancora vinto dall'inizio della stagione (unica squadra a non esserci ancora riuscita in Serie B), raccogliendo tre pareggi e quattro sconfitte al Sinigallia; lontano dal San Nicola, il Bari sa comunque disimpegnarsi avendo ottenuto tre vittorie, un pareggio e due sconfitte - per un totale di 10 punti, solamente il Vicenza ha fatto meglio in trasferta. L'ultimo scontro diretto risale al 15 maggio 2004, quando il Bari espugnò il campo del Como battendolo col punteggio di 1-3.

Sarà diretta dall'arbitro Rosario Abisso, trentenne della sezione di Palermo. Sembra ormai in caduta libera il Como, ultimo in classifica nel campionato di Serie B a quota otto punti dopo quattordici partite, con sette lunghezze di svantaggio rispetto alla zona play out. Nemmeno il cambio di allenatore sembra aver sortito gli effetti sperati, con l'arrivo di Gianluca Festa in panchina al posto di Carlo Sabatini.

L'ex difensore di Cagliari ed Inter ha ottenuto un solo punto nelle tre partite finora disputate ed è reduce da due sconfitte consecutive, contro Pescara in casa (0-2) e Pro Vercelli in trasferta (2-0). Ai lariani serve immediatamente un cambio di passo per sperare nella salvezza, ma non sarà facile ottenerlo contro una delle squadre più in forma del momento. Sabato 28 novembre 2015 alle ore 15:00, allo stadio Sinigaglia arriverà infatti un Bari reduce da tre vittorie consecutive contro Salernitana (2-1), Cesena (0-2) e Livorno (0-1) e capace più che mai di proporre la sua candidatura per la promozione diretta in Serie A.

La squadra allenata da Davide Nicola sembra aver trovato un equilibrio invidiabile anche e soprattutto sul piano difensivo, riuscendo spesso a capitalizzare al meglio le giocate degli attaccanti a disposizione e senza aver bisogno di goleade per ottenere i tre punti. Così è accaduto nell'ultimo match casalingo contro il Livorno (costato peraltro la panchina amaranto a Cristian Panucci), in cui il gol di Maniero a 2' dalla fine ha permesso al Bari di mantenersi al secondo posto a braccetto con il Crotone, con quattro lunghezze di vantaggio sulle terze Cesena e Pescara.

Di seguito le probabili formazioni che si affronteranno allo stadio Sinigaglia. Como in campo con l'ex Udinese Scuffet tra i pali, Ambrosini e Giosa impiegati come centrali difensivi con Madonna e Garcia Tena terzini. Lo sloveno Benedicic stazionerà in cabina di regia, affiancato a centrocampo da Casoli e dal brasiliano Bessa, con Sbaffo trequartista alle spalle di Ganz e del nigeriano Ebagua. Il Bari dovrebbe rispondere con Guarna come estremo difensore e una difesa a quattro composta da Sabelli, Contini, il romeno Rada e Gemiti. Mancherà per squalifica il greco Gentsoglu al centro della mediana, al suo posto favorito Donati per giocare assieme a Valiani e Porcari. In attacco tridente con Maniero, De Luca e Rosina: i tre attaccanti si stanno abituando a scambiare spesso posizione tra loro come richiesto dal tecnico Nicola.

I bookmaker classifica alla mano concedono i favori del pronostico al Bari, senza sottovalutare comunque l'importanza del fattore campo. Quota per la vittoria esterna dei pugliesi (segno 2) fissata a 2.38 da William Hill, mentre Betfair propone a 3.40 l'affermazione interna dei lariani (segno 1) ed Eurobet a 3.15 il pareggio (segno X). Dopo il ko di Vercelli Festa ha parlato esplicitamente di atteggiamento inaccettabile tenuto in campo dal Como, e chiederà ai suoi una risposta soprattutto dal punto di vista caratteriale. Secondo Nicola invece sarà in partite come quella contro il Como che il Bari dovrà dimostrare di aver trovato la giusta continuità per puntare alla promozione.

La partita di Serie B tra Como e Bari sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 2 HD, il numero 252 del Box: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l'applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d'acquisto pay-per-view è 488429.

Sui canali Sport 1 HD (il numero 201) e Super Calcio HD (n.206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi; a seguire postpartita con interviste e highlights fino alle 17:45. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all'interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto - Serie B che andrà in onda dalle 14:50 e fino alle 17:00.

© Riproduzione Riservata.