BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Torino-Bologna (risultato finale 2-0): Belotti e Vives stendono la squadra di Donadoni (Serie A 2015, oggi 28 novembre)

Diretta Torino-Bologna: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie A valida per la 14^ giornata all'Olimpico (oggi sabato 28 novembre 2015)

Infophoto - immagine di repertorioInfophoto - immagine di repertorio

La gara Torino-Bologna è terminata con il risultato di 2-0. I granata dopo averla sbloccata con una prodezza di Belotti raddoppiano con Vives a tempo scaduto. Il centrocampista è bravo a sfruttare un errore di Maietta che poggia di testa il pallone all'indietro per Mirante. Risultato alla fine giusto con il Torino che ha fatto dall'inizio alla fine la partita, giocando con rapidità e intensità soprattutto in mezzo al campo. Il Bologna ha concesso troppo il campo, senza riuscire a imprimere il gioco che Donadoni aveva restituito dal suo arrivo alla squadra.

Quando siamo al minuto ottanta la gara Torino-Bologna è stata sbloccata da un gol del gallo Belotti. Premiata la scelta, che poteva parere assurda, di Ventura. Questi ha inserito Maxi Lopez al posto di Fabio Quagliarella che era sembrato tra i migliori, tenendo in campo un abulico Belotti. La punta ex Palermo ricambia il suo allenatore con uno stop di petto a seguire e un diagonale violento di sinistro che fredda Mirante. Per Belotti è il primo gol con la maglia granata, il primo di una stagione iniziata un po' in salita. Poco dopo i granata sfiorano anche il raddoppio stavolta con un grande tiro di Baselli, pescato al centro dell'area di rigore, che trova però davanti a sè un insuperabile Mirante. Immediata la contromossa di Donadoni che ha inserito Mounier per Donsah.

Giunta al minuto sessantacinque la gara Torino-Bologna non si sblocca ancora dal risultato di 0-0. I granata stanno giocando meglio e nella ripresa sono anche cresciuti, ma ancora non hanno trovato quello che sarebbe stato il gol di un vantaggio meritato. Eppure una grande occasione ce l'hanno avuta quando Quagliarella in torsione di testa ha colpito l'incrocio dei pali con Mirante immobile. Roberto Donadoni è prima costretto a togliere Emanuele Giaccherini per un problema alla caviglia, al suo posto entra Franco Brienza, e decide poi di togliere Mancosu che non stava combinando molto davanti mettendo in campo Robert Acquafresca.

E' iniziata la ripresa da cinque minuti la gara Torino-Bologna con il risultato ancora inchiodato sullo 0-0. Sia Giampiero Ventura che Roberto Donadoni hanno deciso di iniziare il secondo tempo con gli stess iventidue effettivi che avevano lasciato il rettangolo verde alla fine dei primi quarantacinque minuti. La prima occasione è per il Torino con Acquah che pesca sulla destra Bruno Peres, il brasiliano riesce a crossare nonostante la pressione di Masina sul pallone esce in presa bassa sicura Mirante. Poco dopo sponda di Belotti e tiro volante di Quagliarella che però non riesce a centrare lo specchio della porta.

Quando siamo al minuto numero 45 la gara Torino-Bologna è sul risultato di 0-0. I granata giocano una buona frazione di gioco senza però riuscire a trovare la porta difesa da Antonio Mirante con continuità. Primo tempo di intensità in mezzo al campo muscolare e fisicità, senza però tantissime occasioni da gol. Il Bologna ci prova un paio di volte in ripartenza anche se la difesa dei granata chiude tutte le possibili occasioni. Primo tempo di ritmo, ma ci aspettiamo una ripresa con più conclusioni.

Quando siamo al minuto numero 30 la gara Torino-Bologna è sul risultato di 0-0. I granata stanno facendo la partita anche se al momento non hanno avuto grandissime occasioni. Prima Bovo cerca Molinaro dentro, il terzino sembra essere proiettato da solo di fronte a Mirante che è bravo però a uscire e bloccare il pallone con i tempi giusti. Poco dopo su un calcio di punizione dalla trequarti scaturisce una nuova occasione. Bruno Peres la mette dentro, Quagliarella arriva a sorpresa da dietro ma nel calciare il pallone in sforbiciata non imprime potenza. Per Mirante è semplice bloccare la sfera.

Quando siamo al minuto numero 10 la gara Torino-Bologna è sul risultato di 0-0. I granata sono partiti forti, cercando di far valere il fattore campo e giocando la palla con velocità alla ricerca di uno spazio. E' sembrato già nei primi minuti molto in forma il centrocampista senegalese Acquah. Al minuto numero otto grande occasione per il Bologna. Emanuele Giaccherini serve con i tempi giusti dentro Matteo Mancosu. Questi non si rende conto del ritorno di Cristian Molinaro che è davvero bravo a chiudere in calcio d'angolo. L'inizio di partita promette bene e ci aspettano ottanta minuti di calcio ad alto ritmo. 

Tutto è pronto per il fischio d'inizio di Torino-Bologna, la partita diretta dall'arbitro Ghersini che sarà il primo anticipo della quattordicesima giornata di Serie A allo stadio Olimpico fra un Torino che vuole tornare in lotta per l'Europa e un Bologna in crescita. Dunque eccovi le formazioni ufficiali delle due squadre, scelte dagli allenatori Giampiero Ventura e Roberto Donadoni. TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Jansson, Pryima, Zappacosta, Gazzi, Prcic, Amauri, Maxi Lopez, Martinez. Allenatore: Ventura. BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Rossettini, Maietta, Gastaldello, Masina; Donsah, Diawara, Brighi; Giaccherini, Mancosu, Rizzo. A disposizione: Da Costa, Stojanovic, Ferrari, Maietta, Mbaye, Morleo, Crimi, Crisetig, Pulgar, Acquafresca, Brienza, Mounier. Allenatore: Donadoni

Apre la giornata di Serie A la sfida tra il Torino di Giampiero Ventura e il Bologna di Roberto Donadoni, gara che si gioca allo Stadio Olimpico del capoluogo piemontese. I granata si schierano in campo con il 3-5-2 mentre i felsinei saranno in campo con il 4-3-3 anche se non potranno contare sullo squalificato Mattia Destro. Andiamo a vedere quale sarà la chiave tattica del match. Il Toro è molto bravo a sfruttare il gioco sulle corsie esterne, con gli esterni Bruno Peres e Molinaro abili a puntare le corsie esterne e le mezze ali Baselli e Acquah bravi ad aiutarli in sovrapposizione. Dovrà fare molto attenzione al gioco sulle fasce la squadra ospite e sarà importante vedere come Rizzo e Giaccherini, che giocheranno dietro l'unica punta Mancosu, saranno bravi ad allargarsi e dare una mano al centrocampo.

La giornata di Serie A si apre allo Stadio Olimpico di Torino con la sfida tra i granata di Giampiero Ventura e i felsinei di Roberto Donadoni. Il club piemontese in settimana ha voluto incontrare i suoi tifosi in uno store del centro, mettendo il loro dodicesimo uomo al centro dell'attenzione. Tra i protagonisti ci sono stati i centrocampisti Daniele Baselli e Giuseppe Vives con il primo che ha raccontato su Twitter la giornata, clicca qui per la foto. Il Bologna in settimana si è reso protagonista di un gesto di grande solidarietà partecipando alla promozione della colletta alimentare organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus. Alcuni calciatori tra cui Adam Masina e Amadou Diawara sono stati protagonisti dello spot, clicca qui per il video.

La gara dello Stadio Olimpico di Torino apre la giornata di Serie A con una sfida tra due squadre che fino a questo minuto hanno sfruttato solo in parte le buone potenzialità delle rose a loro disposizione. Ci sono diversi motivi per guardare questa partita. Il primo arriva dalle scelte che farà Donadoni per sostituire Mattia Destro davanti, l'attacco dei felsinei al momento non ha regalato molte soddisfazioni ai suoi fans come si comporterà senza quello che è stato fino a oggi il punto di riferimento? Al suo posto dovrebbe essere schierato dal primo minuto Matteo Mancosu. C'è grande interesse anche per vedere come si comporterà la coppia d'attacco formata da Quagliarella e Belotti, due attaccanti di fisico e grande personalità che a volte però si sono un po' troppo pestati i piedi a vicenda.

Si affrontano allo stadio Olimpico di Torino la squadra padrona di casa di Giampiero Ventura e il Bologna di Roberto Donadoni per la quattordicesima giornata di campionato. Diamo dunque uno sguardo alle statistiche delle due compagini in questa Serie A. I granata tirano nettamente di più con un totale di 123 conclusioni a 85. In proporzione entrambe le squadre centrano lo specchio circa il 50% delle volte rispettivamente con 68 e 44. Il possesso palla è 25'14'' a 24'1''. I granata sono più fallosi dei loro avversari con 197 falli commessi a 157.

Dall'arbitro Ghersini alle ore 18.00 di oggi pomeriggio allo stadio Olimpico del capoluogo piemontese, sarà una partita valida per la quattordicesima giornata di Serie A. La vittoria di Bergamo ha regalato nuove ambizioni europee al Torino, mentre la cura-Donadoni sta portando risultati che parevano ormai insperati per il Bologna. L'anticipo che aprirà la giornata dirà probabilmente molto su quale delle due formazioni potrà rincorrere con maggior fiducia i rispettivi obiettivi. Il Torino al momento è nono in classifica a quota diciotto punti, grazie al colpaccio esterno di domenica scorsa in casa dell'Atalanta grazie al gol di Bovo in apertura di ripresa.

Un exploit importante per una squadra che nelle ultime settimane aveva in parte perduto la brillantezza di inizio stagione. Giampiero Ventura ha sempre continuato ad avere fiducia nei suoi, che dovranno però ora mostrare di aver ritrovato continuità dopo il primo vero momento difficile della stagione.

Il Bologna dal canto suo si è trasformato dopo l'arrivo di Roberto Donadoni in panchina: i due punti di vantaggio sul Frosinone terzultimo assumono più valore se si pensa che nelle prime dieci giornate di campionato il Bologna era riuscito a raggranellare solamente due vittorie (contro le altre neopromosse Carpi e Frosinone) nel mezzo di ben otto sconfitte, mentre nelle ultime tre partite sono arrivate due vittorie e un pareggio.

Come detto il Torino si è risollevato a Bergamo dopo due sconfitte amare nelle precedenti due partite. Quella nel derby contro la Juventus, in cui i bianconeri hanno siglato con Cuadrado il gol decisivo praticamente all'ultimo secondo utile, quando ormai i granata pensavano di aver portato via un punto dallo Juventus Stadium, e quella in casa contro un'Inter come sempre implacabile nel capitalizzare l'unico gol realizzato, nonostante i tentativi di reazione della squadra di Ventura siano stati a dir poco veementi. Per questo il gol di Bovo a Bergamo è stato molto importante anche dal punto di vista del morale. Le ultime tre partite del Bologna coincidono invece con l'arrivo di Donadoni in panchina: vittoria contro l'Atalanta ed il Verona e pareggio casalingo contro la Roma nonostante due rigori a sfavore. I felsinei davvero non potevano sperare in un impatto migliore per il nuovo tecnico. 

I precedenti in casa dei granata vedono il Bologna vincente nell'ultima sfida disputata all'Olimpico, il 9 febbraio del 2014. Due a uno per i rossoblu il risultato finale con la doppietta di Cristaldo capace di ribaltare il vantaggio iniziale di Immobile per i granata. All'11 novembre del 2012 risale l'ultimo successo interno del Torino contro gli emiliani con rete decisiva siglata da D'Ambrosio, mentre per un pareggio bisogna tornare al 10 maggio del 2009, uno a uno con gol di Rosina per il Toro e di Di Vaio per il Bologna. Ma adesso la parola deve senza indugio passare al campo, perché la diretta di Torino-Bologna sta per cominciare...

La sfida di sabato 28 novembre alle ore 18.00 fra Torino e Bologna sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva da Sky, sui canali 206 e 251 del boquet del satellite (Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD), senza dimenticare la possibilità di assistere all'incontro in diretta streaming video via internet, con l'applicazione Sky Go riservata agli abbonati Sky. Sul sito ufficiale della Lega, www.legaseriea.it, trovate invece tutte le informazioni utili sulla partita di Empoli e sul campionato di Serie A.