BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Real Madrid-Psg (risultato finale 1-0) info streaming video e tv, il tabellino: Merengues agli ottavi (Champions League 2015, 3 novembre)

Diretta Real Madrid-Psg info streaming video e tv, quote, risultato live e cronaca della partita di Champions League, quarta giornata del girone A (oggi martedì 3 novembre 2015)

Lo stadio Santiago Bernabeu (Infophoto) Lo stadio Santiago Bernabeu (Infophoto)

Al Santiago Bernabeu va in scena Real Madrid-Psg. La partita, che potrebbe tranquillamente essere una finale anticipata visto il blasone dei due club, serve per capire chi sarà il leader del Gruppo A, girone in cui spagnoli e francesi sono appaiati in vetta a quota 7 punti. Con Malmoe e Shakhtar incapaci di poter dire la loro, inutile dire che dopo lo 0-0 del Parco dei Principi dello scorso turno, la gara di stasera vale moltissimo. Già, perché chi vince si mette virtualmente in tasca la qualificazione agli ottavi da capolista mentre chi perde si deve accontentare del secondo posto con tutti i possibili rischi del caso, compreso quello di incontrare al prossimo turno avversari insidiosi.

Veniamo subito alle formazioni iniziali partendo dai padroni di casa. Benitez schiera i suoi con un 4-3-3 dal tridente offensivo 'leggero', senza una prima punta di ruolo: con Benzema e Bale indisponibili, toccherà a Cristiano Ronaldo guidare l'attacco delle Merengues assieme a Jesé ed Isco. A centrocampo via libera a Casemiro, Modric e Kroos; difesa con Danilo e Marcelo sugli esterni quindi Varen-Sergio Ramos coppia centrale; in porta confermatissimo Keylor Navas. Dall'altra parte il Psg deve fare a meno di Pastore e Marquinhos ma può contare, eccome, su Ibrahimovic e Cavani. Tutti i riflettori saranno però su Di Maria, grande ex della serata, e Verratti, uno dei giocatori più in forma d'Europa. Nel 4-3-3 di Blanc non ci sono particolari sorprese con Thiago Motta e Matuidi a completare il reparto mediano, e il solito quartetto difensivo davanti a Trapp, ormai preferito a Sirigu. Nel primo tempo il Psg domina letteralmente gli avversari eppure il Real Madrid va a riposo con un gol di vantaggio.

La gara è avvincente e intrigante fin da subito con i francesi che mandano in tilt le Merengues grazie a due armi: un pressing sfrenato e altissimo, corale e mai banale, e un possesso palla piacevole. Nella prima mezz'ora le due squadre perdono un titolare a testa: al 17' Verratti alza bandiera bianca dopo un contrasto di gioco mentre al 32' è il turno di Marcelo. Entrano in campo rispettivamente Rabiot e Nacho (6,5). Nonostante la perdita del faro della squadra, il Psg non si scompone e anzi sfiora per tre volte l'1-0. Al 20' Di Maria serve nello spazio Aurier (6,5) che assiste a centro area Matuidi arrivato a rimorchio: tiro troppo schiacciato del centrocampista e facile parata di Navas. Un minuto più tardi Ibrahimovic riceve palla dal limite sinistro dell'area e lascia partire una conclusione a giro che termina di poco sul fondo: replica con lo stesso svedese protagonista al 28. Punizione dai 30 metri, gran bolide a giro di Ibrahimovic e brivido per il portiere degli spagnoli. Nel momento migliore del Psg il Real trova l'assurdo vantaggio. Siamo al 35' quando Kroos (6) ci prova dalla distanza: la difesa francese devia il tentativo del tedesco, il pallone si impenna e raggiunge in area Nacho, leggermente defilato sulla sinistra. Trapp (4) esce incredibilmente dai pali cercando probabilmente di evitare il corner ma sbaglia a calcolare i tempi dell'uscita; il difensore spagnolo colpisce la sfera con il piattone sinistro e sblocca il risultato. La reazione del Psg non si fa attendere: Rabiot (6,5) colpisce il palo al 36' mentre al 38' fa tremare il Bernabeu con un fendente leggermente impreciso. Al 39' Maxwell (6,5) mette in mezzo un cross al bacio per la testa di Cavani (5) ma il Matador non arriva puntuale all'appuntamento con il gol; sul proseguo dell'azione neppure Ibrahimovic (5,5) riesce a deviare in rete l'assist del brasiliano. Arriviamo in pieno recupero per l'ultima, enorme, chance capitata al Psg. Trapp para su Isco e concede il corner al Real; i francesi recuperano palla e ripartono con un contropiede fulmineo. Di Maria si invola verso la porta di Navas arando la corsia destra tutto d'un fiato; l'argentino premia poi Cavani, solo davanti al portiere. L'attaccante tenta un improbabile tiro e fallisce il facile pareggio. Finisce qui un primo tempo denso di emozioni.

La ripresa non può dirsi altrettanto entusiasmante. Al 55' Isco scalda subito i guantoni di Trapp: il centrocampista calcia dal limite trovando l'involontaria deviazione di David Luiz. Il portiere del Psg in qualche modo riesce a deviare in calcio d'angolo. Degli ospiti non vi è traccia; pur giocando un match opaco sono invece gli spagnoli a sfiorare il raddoppio ancora con Isco (6,5) al 73'. Lo spagnolo riceve palla da Danilo dopo una delle rare accelerazioni dei Blancos e mira verso il primo palo: Trapp disinnesca la minaccia. Blanc vuole a tutti i costi il pareggio quindi richiama Matuidi (5,5) per inserire Lucas (6): il Psg tenta l'arrembaggio finale con il 4-2-4. Uno dei più in forma tra i parigini è Di Maria che si fa notare con due squilli importanti. Al 77' l'argentino prova a sorprendere Navas direttamente da corner ma il portiere del Real non si fa beffare mentre all'88' ecco il secondo legno colpito dagli ospiti. Punizione dal limite, posizione centrale: Di Maria scavalca la barriera con un gran sinistro ma il suo tentativo si impatta sulla traversa. I tre punti vanno al Real Madrid che, complice la sconfitta del Malmoe in Ucraina, raggiunge già la qualificazione anticipata agli ottavi di finale. Tanti rimpianti per il Psg. (Federico Giuliani - Twitter: @Fede0fede) -

Il Real Madrid, pur giocando una pessima partita, supera il Psg 1-0 grazie al gol messo a segno da Nacho al 34' del primo tempo. Decisivo nell'occasione il macroscopico errore di Trapp. Il Psg ha giocato una buona gara e colpito due legni ma i francesi hanno sprecato troppe occasioni. Grazie alla vittoria del Malmoe in Ucraina gli uomini di Benitez si qualificano aritmeticamente agli ottavi di finale di Champions League.  -   

Quando siamo all'80' di gioco il risultato di Real Madrid-Psg è sempre di 1-0 per i padroni di casa. Nel finale Blanc ha richiamato Matuidi per inserire Lucas: i francesi passano quindi al 4-2-4 per cercare il pareggio ma le Merengues non corrono particolari rischi. Anzi, il Real sfiora il raddopio al minuto 80 con Kroos: il tedesco calcia con il destro in piena area avversaria trovando la risposta di Trapp. 

Quando siamo al 65' di gioco il risultato di Real Madrid-Psg è sempre di 1-0 per i padroni di casa. In questa ripresa i ritmi sono bassi e lo spettacolo stenta a decollare come accaduto nel primo tempo. Al 55' da segnalare un'occasione per il Real Madrid con Isco: il centrocampista calcia a giro dal limite dell'area trovando la deviazione involontaria di David Luiz. Trapp è bravo a respingere in corner. 

Quando siamo al 50' di gioco il risultato di Real Madrid-Psg è sempre di 1-0 per i padroni di casa. Non ci sono cambi, squadre in campo con gli stessi effettivi. Poco prima della fine del primo tempo da segnalare un'enorme occasione per il Psg. Su corner in favore delle Merengues, i francesi ripartono con un contropiede fulmineo. Di Maria se ne va verso la porta di Navas poi è bravo e lucido a servire Cavani, in posiione centrale, solo davanti a Navas. Il Matador al momento di calciare sbaglia clamorosamente il tiro graziando il Real.  

Quando siamo al 35' di gioco il risultato di Real Madrid-Psg è di 1-0 per i padroni di casa. Negli ultimi minuti i francesi hanno sfiorato il gol in almeno tre occasioni. Minuto 20: Aurier, ben servito da Di Maria, mette in mezzo un cross al bacio per Matuidi che strozza troppo il tiro da posizione favorevole. Navas para senza problemi. Al 21' Ibra riceve palla e lascia partire un destro a giro dal limite: conclusione fuori di pochissimo. Al 28' altra chance per lo svedese, questa volta da calcio di punizione: siamo ai 30 metri ma l'attaccante del Psg decide comunque di provarci. Il suo bolide aggira la barriera ma non trova il bersaglio grosso per una questione di centimetri. Ma a passare in vantaggio è incredibilmente il Real Madrid. Il neo entrato Nacho, chiamato a sostituire l'infortunato Marcelo, approfitta di un clamoroso errore di Trapp e porta i suoi sull'1-0 al 34. Il portiere dei francesi esce a vuoto quindi il difensore raccoglie una respinta della difesa avversaria e trova incredibilmente il gol.  

Quando siamo al 20' di gioco il risultato di Real Madrid-Psg è sempre di 0-0. Dopo un inizio interessante i ritmi si sono progressivamente abbassati. I due uomini più attesi, Cristiano Ronaldo da una parte e Ibrahimovic dall'altra, devono ancora farsi notare. Intanto i francesi devono subito fare i conti con la prima tegola di serata: Marco Verratti finisce ko. Al posto dell'italiano Blanc inserisce Rabiot.

Quando siamo al 5' di gioco il risultato di Real Madrid-Psg è sempre di 0-0. Grande ritmo fin dall'avvio al Bernabeu: bene soprattutto gli ospiti che sono scesi in campo con l'atteggiamento giusto. Gli uomini di Blanc applicano un pressing altissimo in fase di non possesso mentre palla al piede cercano il fraseggio nell'attesa di trovare il varco giusto. Real Madrid piuttosto timido, forse intimorito dall'aggressività avversaria. Fin qui ancora zero occasioni da gol. 

Tutto pronto per l'inizio del big match tra Real Madrid e Paris Saint Germain (PSG) all'Estadio Santiago Bernabeu, di seguito le formazioni ufficiali con le scelte dei due allenatori per i rispettivi undici titolari. REAL MADRID (4-3-3): 1 Navas; 23 Danilo, 4 Ramos, 2 Varane, 12 Marcelo; 19 Modric, 14 Casemiro, 8 Kroos; 20 Jesé, 7 Cristiano Ronaldo, 22 Isco In panchina: 13 Casilla, 3 Pepe, 6 Nacho, 16 Kovacic, 10 James Rodriguez, 18 Lucas Vazquez, 21 Cheryshev Allenatore: Rafael Benitez PSG (4-3-3): 16 Trapp; 19 Aurier, 2 Thiago Silva, 32 David Luiz, 17 Maxwell; 6 Verratti, 8 Thiago Motta, 14 Matuidi; 11 Di Maria, 10 Ibrahimovic, 9 Cavani In panchina: 30 Sirigu, 23 Van der Wiel, 20 Kurzawa, 4 Stambouli, 25 Rabiot, 7 Lucas, 22 Lavezzi Allenatore: Laurent Blanc Arbitro: Mark Clattenburg (Inghilterra). 

Real Madrid-Psg: è la grande partita del gruppo A e sicuramente la più affascinante. Le due prime in classifica dopo lo zero a zero di Parigi di due settimane fa si affrontano al bernabeu dove il Real madrid cercherà di far valere la legge di casa contro un Psg temibilissimo. Sfilata di campioni con entrambe le formazioni che giocheranno con il 4-3-3 con Ronaldo affiancato in attacco da Isco e Kovacic mentre a centrocampo conferma per Casemiro con Modric e Kroos. Dall'altra parte tridente da paura con Cavani, Ibrahimovic e Di Maria, quest'ultimo tornerà da grande ex al Bernabeu, mentre a centrocampo titolarissimo Marco Verratti, Matuidi e Thiago Motta gli altri due di centrocampo. Più che una vera e propria chiave tattica la sfida sarà tra i singoli che dovranno vincere i propri duelli per permettere alla squadra di volare. La speranza è di vedere qualche gol in più rispetto alla gara di andata che ha sicuramente visto diverse azioni ma nessuna realizzazione

All'andata, a Parigi, è finita 0 a 0 con la formazione di Laurent Blanc che ha saputo tenere testa a quella di Benitez; adesso, al Santiago Bernabeu, i Blancos sono obbligati a vincere per affermazione la propria leadership nel gruppo A, che al momento vede Real e PSG davanti con 7 punti, Malmoe a 3 e Shakhtar Donesk 0, ormai condannato all'eliminazione. Real Madrid e PSG si sono già affrontate in passato nelle coppe europee, nei quarti di finale di Coppa UEFA 1992-1993 e Coppa delle Coppe 1993-1994: in entrambi i casi a passare in semifinale è stata la formazione transalpina. Il bilancio è di due vittorie per il PSG, una per il Real Madrid e due pareggi.

Si gioca alle 20:45, diretta dall'arbitro inglese Mark Clattenburg e valida per la quarta giornata del girone A di Champions League 2015-2016. Sarà sicuramente una delle sfide di maggiore interesse in questa quarta giornata. Si troveranno infatti di fronte al Santiago Bernabeu il Real Madrid ed il Paris Saint Germain, appaiate a quota sette punti in vetta al girone A e decisamente vicine alla qualificazione agli ottavi di finale. Chi potrà accedere al turno successivo da prima in classifica, però, lo si scoprirà molto probabilmente dopo la sfida di stasera. La formazione allenata da Rafa Benitez sembra aver trovato un buon ritmo nella Liga Spagnola, con la prima posizione riconquistata e mantenuta al momento a braccetto con i rivali di sempre del Barcellona.

Al Parco dei Principi nel match d'andata però il Real non è riuscito a far valere la propria potenza offensiva contro un Paris Saint Germain perfettamente disposto in campo da Laurent Blanc. I transalpini sembrano già avviati verso la conquista dell'ennesimo titolo di Francia, vantando già dieci punti di vantaggio sulle più immediate inseguitrici dopo dodici giornate disputate nella Ligue 1. Per il PSG sarà fondamentale però compiere il salto di qualità anche in Europa in questa stagione, considerando che dall'avvento degli sceicchi alla proprietà del club, lo scoglio dei quarti di finale di Champions League non è stato finora mai superato.

Capitolo probabili formazioni: Real Madrid in campo con Keynor Navas in porta, il difensore esterno destro ex Porto Danilo con la corsia mancina presidiata da Marcelo, mentre Sergio Ramos e il francese Varane andranno a formare la coppia centrale. Il tedesco Kroos e il brasiliano Casemiro a centrocampo sosterranno la linea offensiva composta da Cristiano Ronaldo, Vazquez e Isco, con Benzema favorito su Jese Rodrigues per il ruolo di centravanti. Assenze importanti nel Paris Saint Germain, che dovrà fare a meno del brasiliano Marquinhos al centro della difesa e di Pastore tra gli incursori della linea mediana. 

Davanti al portiere Trapp giocheranno dunque in difesa Thiago Silva e Aurier centrali, con Maxwell e l'ex Monaco Kurzawa sulle linee laterali. A centrocampo conferma per Matuidi, Thiago Motta e Verratti, con i due italiani ormai divenuti punti fermi della squadra, mentre con Cavani e Di Maria nel tridente offensivo dovrebbe tornare titolare Zlatan Ibrahimovic, che contro il Rennes in campionato ha riposato lasciando spazio dal primo minuto all'ex Napoli Lavezzi.

Il 4-2-3-1 di Benitez sta assumendo sempre più risvolti camaleontici, con l'ex allenatore di Inter e Napoli che ha garantito maggiore stabilità alla sua squadra schierando un 4-4-2, spesso in corso d'opera durante la partita, che riesce a dare maggior spinta sulle corsie laterali soprattutto in fase d'attacco. Laurent Blanc ha disegnato in maniera perfettamente coerente un 4-3-3 adattissimo alle caratteristiche dei giocatori in rosa. L'unico cruccio per il tecnico francese sono le assenze in difesa, con lo stop per Marquinhos che si è aggiunto a quello che lo aveva costretto a fare a meno per diverse settimane di David Luiz. 

Real Madrid e Paris Saint Germain sanno bene di poter contare sulla quasi certezza dell'accesso agli ottavi di finale. Malmoe e Shakhtar Donetsk infatti sembrano non poter impensierire le due corazzate e anche se gli svedesi dovessero fare bottino pieno tra andata e ritorno (dopo aver già vinto il primo match) difficilmente l'epilogo delle ultime due partite sarà differente da quello delle prime due. La sfida del 'Bernabeu' sarà una sorta di spareggio per la vetta, dunque, con un pari con gol che potrebbe mettere in pole position per il primato i francesi. I quali nella sfida d'andata, pur senza trovare la rete, hanno dimostrato una maturità che non si era vista nelle ultime due edizioni di Champions League. Il fascino del 'Bernabeu' è comunque forte sui bookmaker, con la quota di 1.65 di Betfair per la vittoria interna e la quota di 5.60 di Eurobet per il colpaccio francese che indicano bene come si pensi che la squadra di Benitez possa fare bottino pieno in casa. William Hill moltiplica invece per 4 l'investimento sul pareggio.

Real Madrid-Paris Saint Germain sarà trasmessa in esclusiva in diretta tv sul canale del digitale terrestre pay tv Premium Calcio 2; significa che tutti gli abbonati avranno a disposizione anche la diretta streaming video, semplicemente attivando l'applicazione Premium Play, che non richiede costi aggiuntivi, su PC, tablet e smartphone. Ricordiamo inoltre gli aggiornamenti e le informazioni utili che arriveranno attraverso il sito ufficiale della UEFA, all'indirizzo www.uefa.com e nella sezione specificamente dedicata alla Champions League. -